venerdì , 19 ottobre 2018

Può in natura l’amore superare qualsiasi barriera?

Ciò che più spesso viene detto (in ambiti decisamente chiusi, religiosi o “retrò”) dell’omosessualità e della bisessualità è che “è contro natura”, ma chi si sente in profonda relazione con la natura, e soprattutto ama e studia gli animali sa benissimo che è proprio nell’ordine naturale delle cose che le preferenze sessuali si manifestano.

Perchè non esistono studi “convalidati” prima degli anni ’90

Per ovvie ragioni, solo in epoca abbastanza recente sono stati effettuati studi etologici che confermano la presenza di comportamenti omosessuali e bisessuali nel regno animale (al quale, ricordo, apparteniamo anche noi esseri umani).

Infatti soltanto a partire dagli anni ’90 risultano testimonianze scritte e filmate.

È abbastanza chiaro che nel momento in cui qualcosa viene riconosciuto come “naturale” è lecitato ad esistere e DEVE essere riconosciuto come diritto e se ancora oggi siamo qui a discutere di adozioni e matrimoni, probabilmente è anche perchè non viene dato ampio spazio a questa cultura etologica di nicchia che aprirebbe la mentalità anche al bigotto più retrogrado.

All’omosessualità spesso viene associata anche la promiscuità

Spesso, troppo spesso, si associa il concetto di omosessualità in contrapposizione alla coppia e la famiglia; la cosa più curiosa emersa da numerosi studi è che questo comportamento si manifesta maggiormente nelle specie monogame e permanenti come numerosi uccelli (come pinguini e piccioni) e mammiferi (in particolare quelli marini ed i primati).

Ve detto che anche in specie poligame (ad esempio le pecore) abbiamo numerosi casi.

Coppie “Famose”

Ci sono tante dimostrazioni tra bonobi, bufali, trichechi e tanti altri, ma sicuramente la storia che fece commuovere il mondo “arcobaleno” fu quella di Silo e Roy, due pinguini antartici del Central Park Zoo di New York. Questa coppia gay, aveva rapporti sessuali e rifiutavano l’attenzione degli esemplari di sesso diverso; dopo vari tentativi di “furto” di uova di coppie etero, lo staff dello zoo decise di affidargli un uovo abbandonato, rendendoli così finalmente genitori ed anche di ottima qualità a quanto pare, questo fino a quanto Silo mollò Roy per una femmina.

Contro Natura

Quando sentirete nuovamente proferire questa frase ricordate che per la natura esistono etero, omo, bisex e persino transgender (come i pesci anthias, pappagallo o napoleone nei quali la femmina più grande in mancanza di un maschio “cambia sesso”), pertanto anche per i nostri fratelli animali non ha importanza chi si ama, ma semplicemente che si ami!

 

Print Friendly, PDF & Email

Biografia Nicoletta Gammieri

Nicoletta Gammieri
Nasce a Napoli il 29 agosto 1984, frequenta l'Università di Medicina Veterinaria, ma la lascia per seguire nel 2006 la sua vera strada “gli Interventi Assistiti con gli Animali”diventando coadiutore del gatto e del coniglio, del cane e dell'asino. Si Forma come Educatrice Cinofila. Partecipa a numerosi progetti in strutture socio-sanitarie: Scuole, Carceri, Ospedali, Case Famiglia. A gennaio 2014 apre un negozio di Mangimi ed Accessori per gli Animali, Il Bianconiglio (totalmente contrario alla vendita di animali).

Check Also

Con il freddo con il caldo,insidiose e fastidiose Zanzare

Chi, purtroppo, non ha mai visto le zanzare?! Ma conosciamo realmente questi animali? Forse una …