mercoledì , 26 settembre 2018

Attivi o Passivi,scelta o Biologia?

Amici, buon giovedì.

Oggi iniziamo con due semplici parole che racchiudono un universo intero.

Attivi e passivi. Il mondo gay si voglia o no,  è diviso in queste due categorie.

Un po come maschi contro femmine.

I rapporti tra uomini, soprattutto in ambito sessuale nelle chat e negli incontri fortuiti sono delineati dal gruppo di appartenenza:  Sei attivo o passivo? Top o bottom? Lo “dai” o lo “prendi”?

Prima di qualsiasi altra informazione e prima del nome di battesimo, la domanda più frequente è: A o p? Gli opposti si attraggono.

Amicizie o rapporti si bloccano e rischiano di non nascere solo se si è entrambi attivi o passivi, visto che l’ambiente gay e soprattutto quello online si basa sul sesso, il gruppo di appartenenza è fondamentale.

Da dove nascono queste caratteristiche? È biologico ed istintivo o è una scelta? La casistica è varia, ma si può delineare un circuito da percorrere per capire.

Di norma l’attivo è l’uomo nell’atto sessuale. Il passivo è “la donna” del rapporto sessuale.

Però attenzione, non vuol dire che all’interno del rapporto l’attivo domini il passivo, è un ruolo sessuale e basta, magari è il contrario, le scelte sessuali non influiscono nel rapporto di coppia. Sono sempre due uomini.

E’ però luogo comune denigrare i “passivi” come se fosse un disprezzo o un gradino più in basso degli altri. Passivo non è sinonimo di effeminato o di essere donna, è solo un ruolo. Però viene usato come un epiteto volutamente offensivo. “Sei una passiva”……

I ruoli nascono dalle esigente e dalla società, magari in questo casa sotto-società  tra gay, per cui dobbiamo avere dei ruoli, io credo che siano dettati dall’istinto e da cosa ci piace fare a letto. Spesso le persone cambiano e i rapporti saltano anche per questo.

Spesso i gay repressi si definiscono attivi, proprio credendosi “solo per questo” meno gay e più uomini. A volte si è passivi per insicurezza.

Di norma in un rapporto di coppia si dovrebbe essere entrambi “fluidi” per compensare ed amare l’altro in modo completo. Di norma questi rapporti sono quelli che funzionano meglio altrimenti si va a cercare la parte mancante fuori  dalla coppia.

Di sicuro riuscirete a sapere se un uomo è attivo o passivo, ma difficilmente saprete davvero chi è e cosa pensa.

Attivi vs Passivi.

”Palle” al centro.

Print Friendly, PDF & Email

Biografia Carlo Kik Ditto

Carlo Kik Ditto
Autore dei due splendidi romanzi "La pecora Rosa"e "Crazy Bear Love",Carlo Ditto con la sua ironia e il suo tono sempre sopra le righe,riesce a raccontare in modo davvero unico,la quotidianetà.Nella sua rubrica "L'angolo della Pecora Rosa",accompagnerà i nostri lettori nel mondo LGBT.

Check Also

Cinque passi per ricominciare al massimo a Settembre

Il vero inizio, la vera partenza, per i buoni propositi è settembre, non gennaio con …