martedì , 23 Luglio 2019

Camminoterapia: l’arte di rilassarsi percorrendo il sentiero del benessere

Oggi ho una prescrizione per te: CAMMINA!

Siamo sempre di fretta, in cerca di qualcosa o di un luogo. Per questo spesso non godiamo del piacere dell’azione del camminare. Quando lo facciamo, siamo troppo impegnati nel pensare alle mille faccende da fare.
Quando si cammina in modo consapevole, per il solo gusto di concedersi di “camminare”, tutto è diverso. È così che il camminare diventa una fonte di benessere psicologico. Fa staccare dalle preoccupazioni per il futuro, dai rimpianti del passato e riconduce al vivere nel qui ed ora.
Quindi, CAMMINA.
Cammina e riporta l’attenzione al respiro e ad ogni singolo passo.
Apprezza e sii cosciente del contatto dei piedi con il terreno.

Il camminare contiene l’agire un movimento in avanti. Questo movimento consente di sganciarci dai pensieri che ci opprimono. Lascia indietro quello che è in più e fa rilassare le strutture del cervello che regolano gli ormoni associati allo stress.
Cammina e la mente si sgombrerà. Sarai libero di accogliere nuovi stimoli. Diventerai capace di ascoltare i segnali che arrivano dal tuo corpo. Ti ricaricherai di energia per liberarti dai blocchi che impediscono il tuo cambiamento.
30 minuti di camminata al giorno bastano per stare meglio. Producono noradrenalina e serotonina in più, dato che il camminare implica lo stare all’aperto, alla luce solare, viene favorita la produzione di melatonina e di testosterone, ormoni che contribuiscono al miglioramento del tono dell’umore.

I vantaggi del camminare?
– Migliora l’autostima
– migliora la percezione del sé fisico
– migliora la padronanza del sé
– rilassa

Print Friendly, PDF & Email

Biografia Stefania Pelosi

Stefania Pelosi
Psicologa, specializzanda psicoterapeuta della famiglia - sistemico relazionale -

Check Also

Frustrazione: Quando la vita non va come vogliamo

Tutti almeno in un momento della vita ci siamo sentiti frustrati. Ci sarà capitato di …