venerdì , 19 ottobre 2018

Con il tè verde…tutto si ricorda

Il tè verde (camelia sinensis) viene consumato da migliaia di anni e migliaia sono le evidenze che lo associano a importanti benefici per la salute umana. Dal momento che riscuote un enorme successo anche in occidente e milioni di persone lo utilizzano in tutto il mondo, sono stati fatti degli studi per quanto riguarda gli effetti del tè o degli estratti di tè verde sulla neuropsicologia in generale.

L’analisi dei risultati ha evidenziato che il tè verde influenza i sintomi psicopatologici (determinando ad esempio una riduzione dell’ansia), variabili cognitive (benefici sulla memoria, sull’attenzione) e funzioni cerebrali come ad esempio l’attivazione della memoria di lavoro rilevata attraverso risonanza magnetica funzionale. E’ emerso chiaramente che gli effetti del tè verde non possono essere attribuiti a un singolo costituente della bevanda; infatti sono stati osservati determinati effetti benefici del tè verde sulla cognizione sotto l’influenza combinata della caffeina e della l-teanina, mentre la somministrazione separata delle due componenti è risultata avere un impatto minore .

Ricordiamo inoltre che l’alto contenuto di antiossidanti rende questa bevanda il rimedio perfetto per regolare i livelli di colesterolo cattivo nel sangue;una tazza di tè al giorno aiuta a depurare il fegato e ne garantisce il corretto funzionamento; rafforza il sistema immunitario; secondo la tradizione cinese il tè verde è un protettore della salute dei denti.

Print Friendly, PDF & Email

Biografia Giuseppina Nesta

Giuseppina Nesta
Farmacista, esperta in piante medicinali, fitoterapia, cultrice di omeopatia, specializzata in Scienze della Nutrizione, Nutrigenetica, Farmacista Vegano, Pman Cosmetico.Entusiasta della professione che cerca di difendere e coltivare, vivendo la farmacia in tutti i suoi aspetti.

Check Also

Radicchio: buono non solo per il palato

Secondo un antico detto popolare il radicchio (Cichorium intybus) è il dono che l’autunno fece …