sabato , 25 novembre 2017
PH: JUMBO PHOTOGRAPHER

Conosciamo insieme Adularia Cosplay, la “pietra di Luna” del mondo cosplay

ENGLISH VERSION HERE

Senzalinea intervista la bellissima Adularia Cosplay, notissima cosplayer teatina che a realizzato cosplay davvero bellissimi, impariamo a conoscerla meglio nell’intervista che ci ha rilasciato alcuni giorni fa:

Ciao! Innanzitutto parlaci un pò di te

Salve a tutti, mi chiamo Vanessa e nella vita studio Dietistica all’università. Oltre alla passione per il cosplay e per la cultura giapponese, sono appassionata soprattutto di fotografia e musica! Adoro la musica metal, rock e i pezzi cult anni ’80-’90!

PH: Mario Rinaldi

Come hai scelto il tuo nickname?

Adularia, significa Pietra di Luna. L’ho scelto perchè sono molto legata alla Luna, non solo come pianeta ma da un punto di vista energetico ed esoterico. La luna riesce a rappresentare la mia femminilità e il ruolo di “luce nelle tenebre”. Inoltre adoro il concetto energetico delle pietre trattato nella cristalloterapia e oltre alla Pietra di Luna, trovo molto positive per la mia energia l’Acquamarina, la Labradorite e l’Amazzonite.

PH: Massimo Malvestio Photography

Da quanto tempo fai cosplay e quali hai realizzato fino ad ora?

Ho iniziato a far cosplay per gioco utilizzando i primi indumenti trovati in casa da prima del 2006! Però diciamo che successivamente dal 2008 con gli anni ho cercato di migliorare sempre di più e dare un senso ai vari costumi realizzati focalizzandomi soprattutto sui particolari. Ho iniziato realizzando dei costumi legati alla cultura fashion giapponese (Harajuku Fashionstyle) Cyberpunk e successivamente ho deciso di buttarmi nel mondo dello Steampunk. Tra gli altri personaggi conosciuti del mondo dei fumetti e videogiochi ho realizzato il cosplay di Shampoo (Ranma 1/2), C18 (Dragonball Z), Lily Rochefort (Tekken), Farah (Prince of Persia), Poison Ivy (DC comics) e Lady Loki (Marvel). Inoltre il mio primo personaggio in armatura viene da uno dei giochi di carte più conosciuto al mondo…Magic The Gathering! Ed io interpreto uno dei Planeswalker principali: Chandra Nalaar.

PH: Claudio Bianchi

A quale cosplay che hai realizzato sei più legata?

Il cosplay al quale sono più legata è il mio Elfo dei Boschi ispirato al mondo di Tolkien. E’ stato uno dei miei primi original e sono fortemente legata a questo costume perché la tunica è stata realizzata da mia nonna moltissimi anni fa (perché all’inizio doveva servirmi per interpretare Eowyn del Signore degli Anelli). Ogni volta che lo indosso, la sento vicina anche se non è più con me e sono orgogliosa di poter mostrare qualcosa realizzato da lei.

PH: MASSIMILIANO PELLEGRINI

Realizzi da sola i tuoi cosplay o preferisci comprarli/commissionarli?

Realizzo da sola i miei cosplay. Mi faccio aiutare da mia madre o dalla mia migliore amica per rivedere la parte sartoriale ma tendenzialmente faccio tutto da sola.

PH: ROBERTO FUSCONI

Qual’è il tuo “dream cosplay”?

Realizzare una nuova armatura grande e maestosa piena di led ed effetti!!

In quale cosplay invece, non ti vedresti proprio?

Ultimamente ho capito che non riesco più ad immedesimarmi in personaggi manga (a meno che non siano serie storiche!) e per questo mi sto spostando verso l’universo Marvel/DC comics

PH: Samuel Fava

Secondo te è giusto guadagnare con il cosplay?

Nella società moderna, penso che sia giusto riuscire a far fruttare qualsiasi tipo di inventiva e buona idea (soprattutto anche grazie alla visibilità che ci viene data tramite i nuovi mezzi di comunicazione). Quindi se qualcuno riesce a guadagnare investendo in questa passione, ottimo!

PH: Alessandro Di Marzio

Cosa pensi del crossplay?

Adoro chiunque riesca a modificare la propria fisionomia riuscendo ad interpretare personaggi del sesso opposto! Mi piacerebbe tanto riuscire a fare lo stesso ma non sono abbastanza brava nel make-up!

PH: JUMBO PHOTOGRAPHER

Ultimamente si parla molto degli original, secondo alcuni snaturano il senso del cosplay, tu come la pensi?

Beh, come ho già anticipato precedentemente io sono nata realizzando degli original quindi sono leggermente di parte in questa domanda! ahahah
Io penso che il cosplay sia una forma di arte contemporanea dove chiunque realizzi un personaggio (anche di fantasia) e lo riesca ad interpretare alla perfezione (quindi la parte del “play”) incarna perfettamente lo spirito di questa forma di arte! COSPLAY non significa “se non fai personaggi di manga anime fumetti videogiochi film serie tv allora sei solo uno sfigato!” Cerchiamo di essere più aperti mentalmente e di avere meno paraocchi. Ovviamente per original non intendo versioni trash con solo una parrucca e altri accessori di carnevale! Intendo costumi seri, realizzati a mano e con il preciso obiettivo di interpretare un determinato personaggio. Che poi questo personaggio non sia stato disegnato o inventato da qualche autore famoso, non lo rende di certo meno attinente al cosplay!

PH: PIRATI FOTOGRAFICI

 A quali eventi hai partecipato fino ad ora?

Ho partecipato ad eventi locali in Abruzzo e in altre zone d’Italia (prevalentemente eventi nelle Marche, Puglia, Napoli, Roma, Toscana ed Emilia-Romagna). Spero prossimamente di riuscire a partecipare ad eventi al Nord Italia e in Sicilia!

PH: MR. WOLF PHOTO

All’ ultima festa dell’unicorno di vinci hai vinto ben 2 premi, puoi parlarcene?

E’ stata davvero un’emozione smisurata! Ancora fatico a crederci! Alla Festa dell’Unicorno ho partecipato alla gara del Sabato con il mio Cosplay Original di una Sirena Guerriera di stampo Fantasy e alla gara della Domenica ho partecipato assieme ad altri ragazzi con il mio cosplay di Chandra Nalaar nel gruppo di Magic The Gathering. In entrambi i giorni, la gara ha vantato di nomi internazionali e nazionali in giuria del quale sono stata veramente onorata di essere premiata. In particolar modo, Kamui cosplay che è la mia Sensei in assoluto. Per l’emozione non sono riuscita a dirle altro che “Thank You!” mi tremavano sia la voce sia le mani! ahahah

PH: MASSIMILIANO PELLEGRINI

Prima hai scritto che hai partecipato al Comicon di Napoli, cosa pensi della fiera napoletana?

Quest’anno per la prima volta ho partecipato anche al Comicon di Napoli e sono rimasta piacevolmente colpita! Davvero un bellissimo evento e un ambiente grandissimo pieno di stand e attività!

 Quali sono i tuoi prossimi progetti? 

Dopo aver partecipato al San Marino Comics andrò direttamente a Lucca! Per Lucca ho in cantiere un nuovo progetto di gruppo ma questa volta in ambito Steampunk…stay tuned!

Con Chyntia Stark PH: Liv Rota photography

Se volete seguire Vanessa date un’occhiata ai suoi contatti social:

Print Friendly, PDF & Email

Biografia Danilo Battista

Danilo Battista

Appassionato sin da piccolo della cultura giapponese, è stato rapito tanti anni fa da Goldrake e portato su Vega , tornato sulla terra la sua viscerale passione per l’universo nipponico l’ha portato nel corso degli anni a conoscere ed amare ogni sfumatura della cultura del Sol Levante. Nell’ ultimo anno scrive su Senzalinea di tecnologia e soprattuto di Cosplay. Ha promesso che un giorno, neanche tanto lontano, tornerà su Vega..

Check Also

La seconda vita di Morgan Lost: Dark Novels – Recensione Numero #0

Finalmente Morgan Lost ritorna, e questa volta con nuove vesti. La testata dedicata al cacciatore …