venerdì , 20 luglio 2018

Dopo il successo teatrale “Di che ti manda Picone” incontriamo: LUCIO AIELLO


“Nel 1984 uscì il film scritto dal compianto Elvio Porta diretto da Nanni Loy, Mi manda Picone, che raccontava la storia di un operaio dell’Italsider di Bagnoli che per protestare contro la chiusura della fabbrica si diede fuoco davanti al consiglio comunale sotto gli occhi della moglie e del figlio piccolo. Lei era l’interprete insieme a Giancarlo Giannini.

A distanza di anni lei ne ha fatto un testo per il teatro

Si, di che ti manda Picone è stato un lavoro dedicato ad Elvio Porta,  lavoro che fu interrotto nel 2016 per la scomparsa del Porta, poi sono riuscito a terminarlo e a metterlo in scena con Biagio Izzo, Rocío Muñoz Morales,Mario Porfito, Agostino Chiummariello, Rosa Miranda, Antonio Romano, Arduino Speranza, Felicia Del Prete e dove anche io ho recitato

 

Lei ha scritto anche molte altre sceneggiature

Ne ho scritte alcune ma mi piace ricordare :

Valeria medico legale 2 ( dove ero attore e co-autore)

Dio ci ha creato gratis   ( sempre come attore e co-autore)

Tutti e due sotto la regia di Elvio Porta

Ha vinto anche numerosi premi

Per citarne qualcuno, il premio E.T.I.   con Umano, troppo umano, disumano

La scena comica degli anni ’80 (1990 Teatro Sala Umberto, Roma)

Il Festival del Cabaret di Grottammare (1989 Cortile Palazzo Comunale)

Il Riso in Italy (1988 Teatro Sistina, Roma)

E il Premio “Masaniello” per il teatro (1983 Teatro Mediterraneo, Napoli)

Dopo il successo di DI CHE TI MANDA PICONE ha qualche nuova idea per il futuro?

Si, sono ancora inediti, ma spero di poterveli far vedere presto e sono: per il cinema e Fiction ; Mio fratello Pasquale; Mi manda sempre Picone.Teatro: C’eravamo poi lasciati (non ricordo come fu)

Anche questi ultimi tutti scritti in collaborazione con il mio grandissimo amico Elvio Porta.

Print Friendly, PDF & Email

Biografia Luciana Pasqualetti

Luciana Pasqualetti
Fiorentina di nascita ma napoletana con il cuore. Appassionata di cucina, storie e racconti su Napoli. Entusiasta per tutto ciò che è antico, non disdegnando il nuovo. Ama la puntualità e non sopporta l'approssimazione.

Check Also

Fabizio De Rosa e il suo “FOOD TRUCK “

Oggi abbiamo incontrato Fabrizio De Rosa responsabile del progetto FOOD TRUCK Come nasce quest’idea del …