domenica , 16 Dicembre 2018

Eventi Napoli e Campania: Agenda del Weekend 14 – 16 settembre

Un weekend all’insegna del buongusto, delle emozioni, della musica, dei sapori e dei profumi!

L'immagine può contenere: spazio al chiuso

Jazz in Garden a Palazzo Venezia

Venerdì 14 Settembre

Venerdì alle 21:30 i Quartieri Jazz di Mario Romano si esibiranno nelle suggestive atmosfere di Palazzo Venezia in via Benedetto Croce, 19 Napoli (nei pressi di P.zza del Gesù) .
Dopo essere andati alla scoperta dei sapori e dei suoni dei vigneti con il Jazz in Vigna, la band torna in città, per una nuova tappa del loro gemellaggio con i luoghi simbolo della cultura e della storia dell’urbe.
Location
Ad ospitare il Neapolitan Gipsy Jazz dell’ensemble partenopeo, il giardino pensile di Palazzo Venezia con la Casina Pompeiana. Si tratta di un giardino di grande rilievo perché, sebbene mutilato e trasformato dal tempo, esprime in maniera esauriente i caratteri fondamentali dei giardini del centro antico, in cui oggi grazie all’impegno di Gennaro Buccino, è possibile degustare uno stuzzicante aperitivo in un’ atmosfera magica e romantica, tra decorazioni floreali e tra cui è presente una piccola cappella denominata “grotta della Madonnina”.
La band: con Mario Romano, che suonerà la sua inseparabile chitarra manouche, Alberto Santaniello alla classica, Ciro Imperato al basso ed Emiliano Barrella alla batteria
Una serata che ancora una volta vede l’incontro tra l’energico pompe sprigionato dalle corde tese della chitarra manouche, con il ritmo cristallino della classica e con la voce più roca del basso accompagnato dalla batteria

Un incontro magico capace di dar vita al neapolitan gipsy jazz, figlio della forza eversiva ed innovativa del neapolitan power e delle contaminazioni in musica provenienti dal resto del mondo.
Il contributo organizzativo è di 20 euro e comprende aperitivo, concerto e visita guidata.
Info e prenotazioni 340.489.38.36 mail: quartierijazz@live.it
Sito ufficiale: http://www.quartierijazz.com
In caso di pioggia l’evento si svolgerà nella Casina Pompeiana.

Herculaneum Experience per l'estate 2018 al Parco Archeologico di Ercolano

HERCULANEUM EXPERIENCE

Da venerdì 14 a domenica 16 settembre

Programma di visite emozionali notturne dell’antica città di Ercolano, promosse e realizzate dalla Scabec S.p.A. e dal Parco Archeologico di Ercolano.

Fino al 16 settembre, nei venerdì e sabato sera, si potrà vivere una straordinaria avventura tra strade, case, monumenti di Ercolano accompagnati da un artista incantatore, una sorta di pifferaio magico. I visitatori verranno coinvolti per circa un’ora alla scoperta della città durante una giornata di festa e di mercato, che ci si immagina avvenire in occasione di uno dei ludi tributati dal senato locale a Marco Nonio Balbo.

Gare atletiche, musica, il grande mercato, le case che si aprono agli ospiti, un vero e proprio viaggio nei luoghi dell’antica Ercolano che coinvolge le persone attraverso una esperienza originale e sensoriale.

Prenotazione consigliata
I biglietti sono acquistabili sul sito Ticketone.it (con costo ulteriore di prevendita pari a Euro 1.50) e presso lo sportello della biglietteria del Parco Archeologico di Ercolano, tutti i giorni dalle ore 9:00 alle ore 17:00.

COSTO BIGLIETTO

15 euro biglietto intero

10 euro ridotto per persone tra i 17 e i 30 e per i possessori di Campania>Artecard

Gratis per gli under 17 accompagnati dai genitori

Turni di visita:

Primo turno 20:10 (raduno entro le 20:00)
Secondo turno 20:40 (raduno entro le 20:30)
Terzo turno 21:10 (raduno entro le 21:00)
Quarto turno 21:40 (raduno entro le 21:30)
Quinto turno 22:10 (raduno entro le 22:00)
Sesto turno 22:55 (raduno entro le 22:40)

La durata di ogni tour è di circa 60 minuti.

Il numero di visitatori previsto per ogni tour è di 35 persone.

I visitatori dovranno presentarsi almeno 30 minuti prima dell’inizio della visita.

Zona ritrovo/zona ingresso: Corso Resina

Parcheggio: Sarà possibile parcheggiare presso gli Istituti scolastici Iovino e Rodinò.

Per maggiori info: https://www.campaniabynight.it/

L'immagine può contenere: 3 persone

L’Infiorata di Casatori – Salerno

Da venerdì 14 a domenica 16 settembre

Dal 1996, nell’occasione dei festeggiamenti in Onore di Maria SS. Addolorata, patrona della Comunità Parrocchiale, si ripete nella terza domenica di settembre,  nella piccola e graziosa frazione di Casatori in S. Valentino Torio (SA), l’Infiorata.

Al centro della frazione, si realizzano tappeti floreali che, ispirati  a vari temi religiosi o a dipinti e sculture famose, celebrano il Mistero della Vergine Maria e del Cristo suo Figlio.

Questi tappeti sono scaturiti dalla tradizione dei fedeli che, al passaggio processionale delle sacre immagini, erano soliti cospargere le strade di fiori e foglie. A tal rito, ormai non più databile, si è pensato di armonizzare il tutto fino a creare questi meravigliosi tappeti, che si offrono ai visitatori e ai turisti, che restano ammirati di fronte ai milioni di petali, ben coordinati, in una svariata diversità di colori.

Come ogni anno saranno due i temi che ispireranno i tappeti floreali della XXIII Infiorata di Casatori:

“Pane di Vita” è il soggetto da cui dovranno trovare ispirazione gli artisti che vorranno presentare un loro disegno per la realizzazione dei tappeti, mentre per gli alunni delle scuole primarie un viaggio attraverso la storia di “Peter Pan“.

Di seguito il programma civile:

Venerdì 14 settembre 2018

ore 19,30 Largo Tringiale: Inizio dell’Omaggio Floreale alla Vergine Addolorata

ore 20,00 Complesso parrocchiale: XXIII Sagra I sapori antichi della terra

ore 21,30 Complesso parrocchiale: Spettacolo musicale del Gruppo FUNKEMON

 

Sabato 15 settembre 2018 

ore 9,30 Allestimento della XX edizione nazionale dei Piccoli Infioratori dal tema: “L’isola che non c’è”

ore 16,00 Allestimento dei tappeti floreali per la XXIII Edizione dell’Infiorata di Casatori dal tema: “Pane di vita” e del XX Festival delle Infiorate con i paesi ospiti.

ore 19,30 Complesso parrocchiale: Spettacolo della Scuola di danza Paso Adelante

ore 20,00 Complesso parrocchiale: XXIII Sagra I sapori antichi della terra

ore 21,30 Complesso parrocchiale: Spettacolo del Gruppo I FIGLI DEL VESUVIO

 

Domenica 16 settembre 2018 

dalle ore 9,30 alle ore 22,30 Visita guidata ai tappeti

ore 12,30 Salone parrocchiale:

Momento istituzionale con i paesi ospiti alla presenza delle Autorità Civili

ore 19,30 Complesso Parrocchiale:

Spettacolo della Scuola di danza Anima Danzante

ore 19,45 Complesso Parrocchiale:

XXIII Sagra I sapori antichi della terra

ore 20,00 Largo Tringiale:

Concerto di Musica del Gruppo JUST SOUND QUINTET

ore 21,30 Complesso parrocchiale:

Spettacolo del Gruppo PRIMAVERA

ore 23,00 Regale passaggio della Venerata Immagine della Madonna sui tappeti di fiori A conclusione spettacolo Pirotecnico di Luci e Colori

 

Domenica 23 settembre 2018  ore 20,00  Estrazione premi Lotteria di Beneficenza

Per il programma religioso consultare il sito: http://www.infioratadicasatori.it/infioratacasatori/Programma.html

Incontri di Vini e di Sapori campani a Sorrento

Incontri di Vini e di Sapori campani – Sorrento

Da venerdì 14 a domenica 16 settembre

 “Incontri di Vini e di Sapori campani” è un’importante vetrina di vini ed  eccellenze gastronomiche della Campania, ideata e organizzata dall’associazione culturale Cryteria Project.

Attraverso degustazioni, percorsi culinari, workshop e momenti di intrattenimento, da nove anni la manifestazione richiama esperti del settore, giornalisti e semplici appassionati, confermandosi luogo privilegiato di incontro e promozione delle specialità campane e della cultura della nostra Regione.

Quest’anno l’evento, giunto alla sua nona edizione,  sarà ospitato dal 14 al 16 settembre 2018,  nell’elegante Villa Fiorentino (o Villa Fazzoletti), a Sorrento.

 

Venerdì 14 settembre

 

ore 19.00 Apertura esposizione e inizio assaggi dei prodotti in mostra.

ore 19.00 Degustazione guidata di introduzione agli champagne francesi “Viaggio nella Valle della Marna”, a cura dell’Ais Campania – Delegazione Penisola Sorrentina. In assaggio gli champagne “Lequien et Fils” nelle varianti Blanc de Blancs, Blanc de Noir e Curvèe de Rèserve, abbinati a prodotti tipici del nostro territorio.

Ticket di partecipazione € 15,00.

Per info e prenotazione: info@cryteriaproject.com oppure tel. 333 2758474.

ore 19.30 L’Aperitivo Tradizionale. Il rito dell’aperitivo si ripete ma con prodotti tipici e vini di territorio, sulle note del DJ set di Mauro Marsu.

ore 20.00 Cooking Show “Pasta ieri, oggi e domani”. Preparazione di ricette a base di pasta e prodotti locali, con uno sguardo al futuro ma nel rispetto della tradizione.  La manifestazione apre con il “Piatto d’Artista”, realizzato a quattro mani dallo chef stellato Giuseppe Aversa del Ristorante “Il Buco” di Sorrento e il ceramista Marcello Aversa, del quale sarà possibile vedere anche alcune opere. In esposizione anche i lavori di Piero Marcuccio.

ore 21.00 Intrattenimento musicale con ZERO DB band. Il meglio della musica per un viaggio tra emozioni nazionali ed internazionali dagli anni ‘70 ad oggi. Un sound poliedrico senza sosta con medley che vi sorprenderanno senza dimenticare i classici del repertorio napoletano.
On stage: Tonia Madonna (Voce), Rosario Arenga (Chitarra), Pino Donati (Basso), Massimo Rapicano (Batteria). Ingresso libero

 

SABATO 15 SETTEMBRE

 

ore 19.00 Apertura esposizione e inizio assaggi dei prodotti in mostra.

ore 21.00 AperiBirra “L’Arte della Birra, la Birra nell’Arte” a cura del Birrificio Sorrento. Durante la degustazione i partecipanti potranno assaggiare alcune delle birre artigianali del Birrificio Sorrento, come Minerva, Syrentum, Ligia e Elèa, in abbinamento a prodotti locali, e ascoltare delle interessanti descrizioni di opere d’arte legate al mondo della birra.

 

Ticket di partecipazione € 10,00.
Per info e prenotazioni: info@cryteriaproject.com oppure tel. 333 2758474.

ore 19.30 L’Aperitivo Tradizionale Il rito dell’aperitivo si ripete ma con prodotti tipici e vini di territorio, sulle note del DJ set di Mauro Marsu.

 ore 20.00 Cooking Show “Pasta ieri, oggi e domani”. Preparazione di ricette a base di pasta e prodotti locali, con uno sguardo al futuro ma nel rispetto della tradizione. Parteciperanno gli studenti dell’Istituto Alberghiero.

ore 21.00 Anna Soares in concerto, con Fabio Nunziata alla chitarra e Giovanni Vescera alla batteria. Ingresso libero

 

A causa della partita del Napoli, sabato 15 settembre, la degustazione dedicata alle birre artigianali (“L’Arte della Birra, la Birra nell’Arte”) prevista per le ore 19, sarà posticipata alle ore 21.

 

Domenica 16 settembre

 

ore 19.00 Apertura esposizione.

ore 19.00 Degustazione guidata di introduzione ai vitigni campani “Incontro tra Penisola sorrentina e Terra di Lavoro”, a cura diAlessandro Manna, docente Master of Wine Slow Food. In assaggio Sireo bianco “Abbazia di Crapolla”, Asprinio d’Aversa “Masseria Campito”, Pallagrello Nero Terre del Volturno “Il Casolare diVino” e Falerno del Massico rosso “Moio”, abbinati a prodotti del territorio.

Ticket di partecipazione € 10,00.
Per info e prenotazione: info@cryteriaproject.com oppure 333 2758474.

dalle ore 19.30 L’Aperitivo Tradizionale Il rito dell’aperitivo si ripete ma con prodotti tipici e vini di territorio, sulle note del DJ set di Mauro Marsu.

ore 20.00 Cooking Show “Pasta ieri, oggi e domani”. Preparazione di ricette a base di pasta e prodotti locali, con uno sguardo al futuro ma nel rispetto della tradizione. Ospite della serata lo Chef Andrea Di Martino del Ristorante “Le Lampare” di Castellammare di Stabia.

ore 21.00 Intrattenimento musicale con la FUNKEMON live band. La fusione di più stili che uniti alle armonie creano l’originalità del gruppo. Il groove giusto per una serata di ritmo e passioni nazionali ed internazionali da ascoltare e cantare.
On stage: Anna Marino (Voice). Stefano D’Acunzo (Guitars), Fabrizio Mazzarella (Bass), Adolfo Rapicano (Drums). Ingresso libero

 

Durante le tre serate della manifestazione saranno presenti:

  • L’Ape Pizza del pluripremiato pizzaiolo Antonino Esposito, chef del ristorante sorrentino “Acqu’ e Sale”, che sfornerà la tipica frusta sorrentina
  • Un gustoso menù senza glutinepreparato dagli chef dei ristoranti “Circolo dei Forestieri” di Sorrento e “Tico Tico” di Meta
  • Lisa Foglia dell’Associazione Dritto al Cuoreche organizzerà un laboratorio ludico-creativo per i bambini, dal titolo “NaturaRiciclo&Arte”, che prevederà l’impiego alternativo di alcuni alimenti e bevande su supporti di riciclo da decorare.

La chiusura della manifestazione è prevista per le ore 24.00.

L'immagine può contenere: testo e cibo

Sagra della nocciola e dei prodotti tipici locali – Caserta

Da venerdì 14 a domenica 16 settembre

La sagra della Nocciola è giunta alla sua VIII edizione, e come nelle precedenti sarà svolta nella Villa Comunale di Talanico, frazione di San Giovanni a Cancello, in provincia di Caserta, è organizzata dalla Pro Loco di Talanico e si svolge dal 14 settembre al 16 settembre. Si ricorda che nella nostra frazione si coltiva una varietà tipica di nocciola detta “Riccia di Talanico”, dotata di ottime caratteristiche organolettiche, essa ha un guscio sottile fulvo chiara, forma allungata e sezione abbastanza regolare. Uno Studio recente condotto in Nuova Zelanda ha dimostrato che un consumo regolare di nocciole è in grado di abbassare i livelli di colesterolo e trigliceridi.
L’obiettivo della Sagra è quello di far conoscere e valorizzare i prodotti tipici della nostra frazione oltre ad essere un momento di aggregazione e divertimento.
Durante i 3 giorni della sagra ci sarà la degustazione di ottimi menù a base di nocciole (Gnocchi alla nocciola, alette di pollo gratinate alla nocciola e porchetta gratinata alla nocciola) preparati dal ristorante Parco delle Rose, inoltre saranno presenti altri stand per la degustazione di prodotti tipici locali.
Le serate della sagra saranno allietate da karaoke, sexy car wash, esibizioni di ballo con la presenza delle scuole “DANCE WHIT ME” e “C.I.D. L’ETOILE”, sarà presente il comico Biagio Cipoletta e i cantanti Pietro Perone e Leo Ferrucci.

Festa della Nocciola 2018 – Avellino

Da venerdì 14 a domenica 16 settembre

La Festa della Nocciola: tre giorni tra sapori e tradizioni della bassa Irpinia
Una manifestazione giunta ormai alla sua XXVII edizione, che vede arrivare ogni anno a Baiano (Av), migliaia di visitatori per assaggiare le prelibatezze del territorio.
Tantissimi i piatti tipici da provare, come ad esempio la Pasta al Pesto di Nocciola: un piatto unico che è possibile assaporare solo durante questa Festa.
Negli stand gastronomici qualsiasi genere di specialità a base di nocciole: primi caserecci, secondi e dolci “fatti in casa”, su tutti il torrone.
La manifestazione si svolge dal 14 al 16 Settembre 2018 ed è prevista l’apertura a pranzo per domenica 16 Settembre con escursioni e visite guidate su prenotazione.
L’organizzazione è a cura della Pro Loco Baiano.

L'immagine può contenere: bevanda, pizza e cibo

Festa della pizza e della birra – Avellino

Fino a domenica 16 settembre

Torna ad Avella un appuntamento,ormai, fisso per gli amanti del buon cibo e del buon bere. Ritorna dal 13 al 16 Settembre il “Pizza e beer Fest” organizzato dall’ Associazione Mela in collaborazione con il Movimento Cittadinanza Attiva “Abella”.
La location sarà nei pressi dell’Anfiteatro Romano di Avella.
Vi sarà la possibilità di degustare pizze al forno con fiumi di birra e patatine.
In caso di condizioni meteorologiche avverse la manifestazione si terrà dal 26 al 30 Settembre.

Tutti in carrozza con il treno irpino delle sorgenti

Viaggi a bordo dei treni storici e turistici di Fondazione FS

Sabato 15 e domenica 16 settembre

Interessanti gli itinerari in Campania con i Treni Turistici di Fondazione FS:

Sabato 15 settembre 2018 : Cilento in treno storico” da Napoli a Ascea e Sapri
Stazione di partenza : Napoli Centrale
Stazione di arrivo : Sapri

Viaggio da Napoli verso le mete turistiche di Ascea e Sapri alla scoperta del Cilento.

Sabato 15 settembre 2018 “Treno irpino delle sorgenti” da Benevento e Avellino a Cassano Irpino
Stazione di partenza : Benevento e Avellino
Stazione di arrivo : Cassano Irpino
Composizione del treno : ALn663

Domenica 16 settembre “Pietrarsa Express” dal centro di Napoli al Museo di Pietrarsa

Stazione di partenza : Napoli Centrale
Stazione di arrivo : Pietrarsa-S. Giorgio A Cremano

L’evento che unisce il viaggio in treno storico e la visita della collezione museale di Pietrarsa. Al Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa direttamente a bordo di un treno storico con locomotiva elettrica d’epoca E.626 e carrozze “Centoporte” e “Corbellini”.

TARIFFE E BIGLIETTI

Il titolo di viaggio, comprensivo di corsa di andata e di ritorno, dà diritto all’ingresso gratuito al Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa e alla visita libera della collezione museale il giorno stesso di effettuazione del treno storico.

€ 12,00 Adulto

€ 6,00 Ragazzo

La tariffa ragazzo è destinata ai viaggiatori tra 4 e 12 anni non compiuti. E’ prevista la gratuità per la fascia di età tra 0 e 4 anni non compiuti, accompagnati da almeno un adulto pagante e senza garanzia di posto a sedere. Per i viaggiatori che effettuano la sola corsa di andata o ritorno o per la tratta da Portici-Ercolano a Pietrarsa-S. Giorgio a Cremano e viceversa, si applica lo sconto del 50% sulle tariffe indicate, con l’esclusione dell’ingresso gratuito al Museo di Pietrarsa.

MODALITA’ DI ACQUISTO DEI BIGLIETTI

I biglietti sono acquistabili attraverso tutti i canali di vendita Trenitalia:

  • www.trenitalia.com
  • biglietterie e self service di stazione
  • agenzie di viaggio abilitate

INFORMAZIONI 

Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa

museopietrarsa@fondazionefs.it

081.472003

L'immagine può contenere: 5 persone, persone che sorridono, testo

Cacio e Comunanza – Salerno

Sabato 15 e domenica 16 settembre

Il progetto “Grotta, Briganti e Cacio”, ideato, amato e sostenuto dall’omonima Associazione Culturale, nasce da un’intuizione di un gruppo di amici che credono fortemente nella possibilità concreta di costruire un futuro migliore per la propria terra, valorizzando ciò che hanno ricevuto in eredità dalla tradizione. Teatro e Terra, Teatro e Territorio è un connubio sul quale si fonda il progetto, un programma di valorizzazione del rapporto tra tradizione ed innovazione teso a mettere in rete l’Associazione “Grotta, Briganti e Cacio”, “La Cantina delle Arti”, a cui è affidata la parte spettacolare dell’evento con la Direzione Artistica del Maestro Enzo D’Arco, ed i cittadini di Monte San Giacomo(SA), in iniziative Artistico/Culturali, proponendo un percorso teatrale in forma itinerante e permanente, basato su temi sociali ed ambientali, inscritti nell’ambito della ricerca per uno sviluppo sostenibile in epoca contemporanea.

Il territorio è portatore di ricchezze di cui il teatro può farsi cassa di risonanza: le risorse naturali, i prodotti della ruralità contemporanea, la gastronomia, la storia e la cultura di un popolo possono rappresentare un importante volano di sviluppo socio economico per il Territorio.

“Cacio e Comunanza” è l’evento di “Grotta, Briganti & Cacio” dedicato al formaggio. Due giorni, il 15 e il 16 settembre, densi di cultura e condivisione, musica e sapori, nei quali i protagonisti saranno i pastori, i loro formaggi, le nostre tradizioni e il nostro cibo.

Il giorno 15 settembre a partire dalle ore 20:30 presso la Villa Comunale di Monte San Giacomo si inizierà con un’apericena e subito dopo si proseguirà con il concerto IN/CANTO, suoni e suggestioni sulla via del Monte, con Francesca Rondinella e Giosi Cincotti (evento aperto a tutti).

L’evento del giorno 16 settembre è a NUMERO CHIUSO e quindi soggetto a prenotazione obbligatoria.
Il programma della giornata sarà il seguente:
Ore 9:00 -> I partecipanti si raduneranno presso la Villa Comunale di Monte San Giacomo;
Ore 9:15 -> I partecipanti insieme agli organizzatori raggiungeranno con mezzi propri la località “Cirasulo” di Monte San Giacomo (SA) dove sarà disponibile il servizio navetta che li condurrà in località “Vallicelli” presso Casa del Peraino;

Ore 10:00 -> Convegno con il giornalista-scrittore Pino Aprile e la giornalista gastronomica Antonella Petitti, a Casa del Peraino;
Ore 12:00 -> Storie di comunanza: i pastori raccontano storie di transumanza vissute sul Monte Cervati;
La cagliata: condivisione tra l’esperienza dei casari del Monte Cervati e la competenza scientifica del prof. Gianluigi Mauriello dell’Università Federico II° di Napoli (area antistante Grotta Vallicelli);
Ore 13:30 -> Pranzo conviviale con i nostri prodotti tradizionali;
Ore 16:00 -> Casa Surace a Casa del Peraino: il parapiglia dei ragazzi di Casa Surace scompiglia i casari che filano i caciocavalli. Ilarità e buon umore, provenienti da Casa Surace, attraverseranno la Casa del Peraino ed investiranno l’intera località Vallicelli, fino al momento della Posa in Grotta del Caciobrigante.
Ore 17:00 -> Posa in grotta del CacioBrigante.
Animazione musicale a cura de “I Piacarielli”.

Trekking sul Monte Cervati tra boschi di faggio e fenomeni carsici a cura dell’associazione Outdoor Cilento (prenotazione escursione ai numeri: 389.9329413 – 333.2286542).
Corteo d’auto d’altri tempi a cura del Club Tre Monti.
Costo biglietto:
– Adulti: € 10,00
– Bambini e ragazzi fino a 12 anni € 5,00

Si consiglia di indossare scarpe comode e adatte ai sentieri di montagna.
Per ulteriori informazioni e prenotazioni: http://www.grottabrigantiecacio.it/dettaglio-evento.asp…

oppure telefona al numero 328.8236087

Escape Room – La Caverna Infestata

Sabato 15 e domenica 16 settembre

THEATRE ESCAPE ROOM AL MUSEO DEL SOTTOSUOLO
Quattro Stanze. Una sola soluzione. Sessanta minuti. Quattro squadre, un solo vincitore.
Un gioco interattivo mozzafiato che tiene col fiato sospeso fin quando non si riesce a riacquistare la libertà. Enigmi da risolvere, antichi cimeli da trovare per poter passare alla stanza successiva. Ed infine una sorpresa che renderà chiara a coloro che saranno in grado di salvarsi le redini della storia. Nelle splendide stanze e cunicoli del Museo del Sottosuolo. Luogo antico di storia e mistero.
Una nuova versione di escape room che sovverte totalmente il concetto di lavoro di squadra. Ogni giocatore muove pensieri e pedine prima di tutto per se stesso, e poi in collaborazione con la squadra più veloce, perchè nessuno può permettersi di rimanere indietro.
STORIA: Un fantasma popola il Museo del Sottosuolo ed il suo scopo è tenere le sue vittime bloccate il più a lungo possibile, poiché ciò di cui si nutre è la loro energia. Per questo motivo il tempo è un fattore fondamentale. L’anima del giocatore viene risucchiata lentamente, ma inesorabilmente, in 60 minuti. Ed è per il riscatto di essa che si gioca, fino alla fine. A coloro che arrivano nella seconda stanza, la dimora del fantasma viene data la possibilità di localizzare il fantasma, risolvere l’enigma finale, e liberarlo. E finalmente, dopo averlo visto, USCIRE!

FORMAT: Il format studiato appositamente per il Museo del sottosuolo si svolge in quattro diverse sale, dove, da quattro diverse squadre vengono svolti gli stessi enigmi. Le squadre che riescono a decifrare gli enigmi in tempo accedono negli ultimi 10 minuti dei previsti 60 ad una quinta sala, dove si svolgerà la fine del gioco. Al termine dei 60 minuti un attore in veste di fantasma eseguirà al pubblico un monologo dove spiega la storia che lo ha portato a maledire quel luogo.
SABATO: 2 TURNI ORE 19,30 ED ORE 21
DOMENICA: 2 TURNI ORE 18,00 E 19,30
L’evento si terrà ogni ultimo weekend del mese presso il Museo del Sottosuolo.

In occasione dell’inaugurazione, il 15 e il 16 settembre, il costo è di 15 euro.
Per info e prenotazioni contattare i numeri:333/4666597 o 3392717738 o scrivere a lachiavediartemysia@gmail.com
Prenotazione obbligatoria, posti limitati.

L'immagine può contenere: 1 persona, testo e primo piano

Januaria – Una notte al Museo del tesoro di San Gennaro

Sabato 15 settembre

Questo sabato il Museo del Tesoro di San Gennaro apre, in via straordinaria, le porte alla visita teatralizzata di NarteA JanuariaUna notte al museo di San Gennaro, che conduce il pubblico alla scoperta dell’immenso tesoro del Santo patrono di Napoli, unico al mondo in grado di competere con quello della corona inglese. Ad accompagnare gli ospiti, oltre alla guida Matteo Borriello , ci saranno gli attori Elisabetta Bevilacqua e Peppe Romano, che si faranno interpreti di aneddoti e misteri connessi al culto del santo più venerato al mondo; testi e regia sono di Febo Quercia.

Januaria è nome che evoca per assonanza quello del santo patrono di Napoli, Gennaro, che risale al latino Ianuarius, derivato a sua volta da Ianus (Giano), il dio bifronte, a cui era consacrata la Gens Januaria. Si tratta quindi del cognome del santo e non del nome, trasformatosi poi nel napoletano Januario. E Januario è il cognome proprio delle cosiddette discendenti di San Gennaro, le sue parenti, donne che durante le celebrazioni per il miracolo a lui si rivolgono in maniera colorita e pretenziosa, in nome dell’antico legame, sostenute dall’idea che hanno diritto di chiedere molto di più rispetto ai comuni fedeli.

Sarà proprio una parente del santo, Eusebia Januario, discendente di colei che ne conservò il sangue nelle ampolle, a guidare il pubblico alla scoperta del magnifico tesoro, per lasciare poi il passo e la parola a Giuseppe Navarra, detto il re di Poggioreale, famoso per aver recuperato alla città di Napoli il tesoro stipato in Vaticano allo scoppiare della seconda guerra mondiale. Tra quei gioielli, si annoverano la celebre mitra gemmata dell’orafo Matteo Treglia, composta da 3694 pietre preziose e realizzata nel 1713 su commissione della Deputazione di San Gennaro; la leggendaria collana da fare invidia alla corona inglese, in oro e argento, fatta da Michele Dato nel 1679 e arricchitasi fino al 1879 di varie pietre con le donazioni di regnanti di tutta Europa. E ancora, i doni preziosi fatti recapitare al santo da Napoleone, da Papa Pio IX e da Re Umberto I e Margherita di Savoia.

La figura di San Gennaro, santo laico e prodigioso, è venerata da circa 25 milioni di devoti in tutto il mondo. Lo spettacolo attraversa un arco temporale di settecento anni e vuole recuperare la memoria di testimonianze storiche e fantasiose leggende – la cui veridicità si perde nel grembo della Napoli antica- connesse all’accumulo di quei preziosi ricchi soprattutto di storia, mai rubati e resi celeberrimi anche dal film di Dino Risi, Operazione San Gennaro, che vide protagonista, tra gli altri grandi, il veneratissimo principe della risata Totò.

Orario: il primo turno partirà alle ore 19.00.

Al termine dell’evento è prevista una degustazione di vino campano.

Costo del biglietto: 15 euro.

Info e prenotazioni al 339 7020849 o 333 3152415

WalkingTour Quartieri Spagnoli

Sabato 15 settembreL'immagine può contenere: una o più persone, cielo e spazio all'aperto

L’estete è finita e Hermes riprende a pieno ritmo le sue visite guidate. Ci saranno tantissime novità per soci che vorranno accompagnarci nelle nuove sfide che stiamo intraprendendo, ma amiamo ripartire dopo ogni pausa dai nostri luoghi del cuore.
Per questo vi invitiamo Sabato 15 settembre, a scoprire i colori, l’arte, la cultura, i sorrisi e l’energia dei Quartieri Spagnoli. Sarà una piacevole passeggiata fra i vicoli più caratteristici di Napoli, raccontandone la storia e lo sviluppo urbano e le tante storie (non solo cinematografiche e non solo immaginarie) a cui hanno fatto da quinta.
La visita sarà effettuata con l’ausilio di radioguide per rendere la passeggiata ancora più piacevole, permettendovi di scattare foto e fermarvi ad osservare gli scorci senza perdere una parola della guida.
Appuntamento : h 10,30 presso metro Toledo
Durata: 1,30h /2 h
Info e prenotazioni: associazionehermes@tiscali.it
cell/whatsapp 346 6702606
Costi e riduzioni:
socio sostenitore: gratis
soci: 6euro
non soci: 8euro
under 26: 3 euro (tessera associativa gratis)

La prenotazione è obbligatoria e saranno chiuse entro le 19,00 di venerdì 14.
La quota partecipativa comprende: visita guidata, tessera Hermes 2018, noleggio radioguida.

 

Apertura straordinaria serale Reggia di Caserta

Sabato 15 settembre

Reggia di Caserta apertura straordinaria 15 settembre

Sabato 15 settembre il monumento vanvitelliano sarà aperto in via straordinaria dalle 19:30 alle 22:30. Sarà possibile accedere pagando un biglietto agevolato del costo di €3,00, valido per visitare gli Appartamenti Storici e il parterre del Parco e per partecipare alle iniziative in programma.
Si comincia in Cappella Palatina alle 20:00 con il concerto del duo formato da Roberto Taufic e Luigi Tessarollo nell’ambito della rassegna ‘Modernart Jazz’; a seguire, alle 21:00, sempre in Cappella Palatina sarà la volta di Reflections’, concerto del Lello Petrarca Trio con la partecipazione di Maurizio Giammarco al sax.

Da segnalare anche le visite guidate brevi del personale della Reggia che offriranno l’opportunità di approfondire la storia del Palazzo Reale.

Il programma di sabato 15 settembre si completa con le mostre temporanee ubicate negli Appartamenti Storici: l’esposizione fotografica ‘Campania Mirabilis’, le installazioni di Organismi Estremofili e di Tempus-Time, le tavole originali del progetto ‘Fumetti nei Musei’e, infine, la mostra multimediale ‘Modigliani Opera’, anch’essa aperta in orario serale ma non inclusa nel prezzo del biglietto.

Si ricorda che l’ultimo ingresso sarà consentito alle 21:45 e che non sarà disponibile il servizio di prenotazione.

 

C’era una volta al borgo – Avellino

Sabato 15 settembre

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

Torna il 15 settembre a Fontenovella di Lauro (AV) “C’era una volta al borgo“, evento organizzato dall’ Associazione culturale Fonte Nova che si propone di preservare le tradizioni ed il folclore dei luoghi ove essa è nata ed opera, rendendosi custode di un antico sapere legato al mondo rurale, alla semplicità, alle arti, ai racconti, alle danze e ai sapori genuini che identificano e caratterizzano il piccolo borgo che sorge alla periferia di Lauro e che si è sempre distinto per il dinamismo e la creatività dei suoi abitanti.
L’intento di “C’era una volta al Borgo… (alla riscoperta di antichi mestieri e sapori)” è quello di ricreare l’ atmosfera tipica di un villaggio contadino con le sue botteghe, i suoi artigiani, le massaie, i piatti tipici, gli scorci, i profumi e i colori di un tempo. l’ ospite che deciderà di visitarci durante i giorni previsti per la manifestazione si ritroverà proiettato nella semplice e genuina realtà del tempo che fu, con la riproposizione di mestieri ahimè sulla via del tramonto, di sapori antichi e genuini, di danze folk, canti contadini … A rappresentare il villaggio nella sua antica essenza!!
La manifestazione, che avrà inizio alle ore 19.30 con l’apertura della “locanda” e degli altri siti gastronomici prevede:
– rappresentazioni di antichi mestieri;
– Percorso enogastronomico itinerante
– Laccio d’amore (antica danza folk locale)
– Tamburini Castel Lauri
– Canto sul tamburo: Biagino De Prisco e “La Voce della Tradizione” con Rocco Zambrano e Salvatore De Vivo
– Posteggia napoletana “Tarantelluccia” con Antonio Esposito (chitarra e voce); Pasquale Agatini (mandolino); Ivano Grimaldi (violino)
– Area mercato (con artigiani e produttori locali)
– Artisti di strada: CANTASTORIE – Flavia D’Avino, artista che con l’ausilio di materiale da ella stessa realizzato, racconterà le avventure di Ulisse in uno spettacolo per bambini e adulti dal titolo “Il Viaggio di Odisseo”
– racconti di un tempo
– esposizioni
– scena di vita quotidiana
– un social corner per i vostri selfie

… E altro ancora che, se volete potete scoprire seguendo i nostri canali ufficiali:

FB : https://www.facebook.com/ceraunavoltalborgo/
Instagram: ceraunavoltalborgolauro
hashtag #ceraunavoltalborgolauro

Per informazioni potete contattarci attraverso i social network, oppure via email all’indirizzo ceraunavoltalborgo@libero.it
oppure telefonando ai nr 33817022014 /329086215

*** manifestazione all’aperto
*** parcheggio gratuito

L'immagine può contenere: cibo

Sagra della Salsiccia del Re – Caserta

Sabato 15 e domenica 16 settembre

Torna anche quest’anno l’appuntamento più gustoso della Provincia di Caserta: la Sagra della Salsiccia del Re a Casapulla, in provincia di Caserta.
L’evento si terrà il 15 e 16 settembre 2018; saranno due serate all’insegna del divertimento tra musica e animazione.
Sabato 15 Settembre ci sarà lo spettacolo degli “Artesi & Ladies
la Musica Suonata da Sole Donne !!!
Divertimento assicurato con tutte le canzoni revival anni ’80 e ’90, oltre ai tormentoni dell’estate2018.

Domenica 16 Settembre è previsto lo spettacolo musicale di Carlo Faiello, “Argiento Vivo”, una performance coinvolgente, dove il ritmo, l’energia e la danza hanno un ruolo determinante, attraverso un moto perpetuo, continuo, senza fine.
La sagra è legata alla figura di Ferdinando IV di Borbone.
Secondo una leggenda, durante le diverse visite fatte con propria prole a Casapulla, Ferdinando, che non rinunciava mai ad assaporare il buono della nostra terra, inventando lui stesso nuove ricette, avrebbe assaggiato il famoso insaccato di carne, la salsiccia. Sarebbe rimasto così colpito ed estasiato dal sapore e dalla delicatezza di quella carne da esclamare: “Questa salsiccia è degna di un re”.
La preparazione di questa salsiccia segue un’antica ricetta che si tramanda di generazione in generazione.
Durante la sagra si potrà proprio assaporare il gusto genuino di quella carne che tanto amava il re Ferdinando.
Luogo: Piazza Mercato, Casapulla (CE)
Per info:
3248207234 (Alessandro)
3207526171 (Francesco)

prolococasapulla@ymail.com
www.prolococasapulla.it

Festa della Pasta con ospiti speciali- Gragnano (NA)

Sabato 15 e domenica 16 settembre 

NELLA PATRIA DEL PRODOTTO SIMBOLO DEL MADE IN ITALY, DUE GIORNATE PER DEGUSTARE I PIATTI DELLA TRADIZIONE GRAGNANESE

Lungo la Street Pasta tra spaghetti, ziti e paccheri. Pastifici Aperti per scoprire tutti i segreti della Pasta di Gragnano IGP. Artisti di strada e spettacoli serali.

Una due giorni per celebrare la Pasta di Gragnano IGP, prodotto simbolo del Made in Italy, in quella che è la sua patria: Gragnano, la cittadina affacciata sul golfo di Napoli che, per posizione geografica, microclima e storia, è da secoli sinonimo di eccellenza nel mondo intero. Si presenta così la Festa della Pasta 2018, in scena sabato 15 e domenica 16 settembre nel suggestivo centro storico gragnanese.

A partecipare saranno tutti i 14 pastifici facenti parte del Consorzio di Tutela della Pasta di Gragnano IGP, presenti con i loro stand espositivi (in alcuni dei quali sarà possibile anche l’acquisto di prodotti) lungo via Roma, internazionalmente riconosciuta come “la strada della pasta”, immortalata, in immagini d’epoca, ricolma di spaghetti e maccheroni messi a essiccare al sole con il fondamentale apporto della brezza marina. A partire dalle ore 18.30 di sabato 15 e dalle 12.00 di domenica 16, via Roma, colorata dagli artisti di strada, si trasformerà dunque in Street Pasta, con l’opportunità per tutti i visitatori di degustare quattro golose ricette della tradizione, in grado di valorizzare al meglio i formati tipici della Pasta di Gragnano IGP: Spaghetti al pomodoro, Pasta mista e fagioli, Mezzi ziti allo scarpariello, Mezzi paccheri provola e melanzane.

Grande novità di quest’anno, sarà l’iniziativa Pastifici Aperti, grazie alla quale sarà possibile visitare le aziende consorziate aderenti e scoprire, passo dopo passo, come nascono capolavori fatti di solo grano, acqua e passione. Porte aperte a tutti a partire dalle 11.30 di domenica 16 e, per raggiungere i pastifici fuori dal centro cittadino, sarà possibile usufruire di un servizio di navetta gratuita con partenza da Piazza Amendola (adiacente alla grande area parcheggio).

Sempre in via Roma, all’altezza di via Pasquale Nastro, sabato 15 alle ore 21.00, prenderà il via lo show con ingresso gratuito dei comici Gigi e Ross & Friend, con la partecipazione della cantante Valentina Stella e gli interventi dell’attore Alessandro Siani, al quale sarà consegnato il premio Eccellenze del Sud, e dello scrittore Maurizio De Giovanni, in qualità di Messaggero della Pasta di Gragnano IGP.

“Continuamo con piacere – sottolinea Massimo Menna, presidente del Consorzio di Tutela della Pasta di Gragnano IGP – la tradizione di questa festa molto sentita da tutti i gragnanesi. Abbiamo aggiunto la giornata di visita ai pastifici affinché i visitatori possano innamorarsi ancor di più della nostra magnifica pasta, respirandone il profumo e facendosi coinvolgere dalla passione di chi la produce. La nostra pasta è un patrimonio di tutti gli italiani, da tutelare e promuovere con orgoglio nel mondo intero, e in tal senso sono dirette le attività che il nostro Consorzio porterà avanti dentro e fuori dai confini nazionali”.

“Oltre ad avere un’immensa portata sul piano gastronomico – sottolinea Maurizio Cortese, direttore del Consorzio di Tutela della Pasta di Gragnano IGP – la nostra pasta racchiude in sé enormi valori storico-sociali. Inoltre ricopre, nel settore agroalimentare, un ruolo di primo piano anche dal punto di vista economico, basti pensare che la percentuale di export della produzione si aggira intorno all’70%, a dimostrazione di quanto il nostro prodotto rappresenti per i consumatori internazionali un vero e proprio simbolo di quanto di meglio possa offrire il Made in Italy”.

I 14 pastifici del Consorzio di Tutela della Pasta di Gragnano IGP partecipanti alla Festa della Pasta 2018: Pastificio Lucio Garofalo; Pastificio G. Di Martino; Liguori Pastificio dal 1820; L’Oro di Gragnano; Il Re della Pasta; Pastificio D’Aniello; Pastificio D’Aragona; Pastificio Antonio Massa; Pastificio Il Mulino di Gragnano; Premiato Pastificio Afeltra; Antiche Tradizioni di Gragnano; La Fabbrica della Pasta di Gragnano; Cooperativa Pastai Gragnanesi; Pastificio Dei Campi.

Street Pasta
Ogni ticket, del costo di 5 euro, dà diritto a 2 piatti di Pasta IGP e a una bottiglia di acqua minerale da 50 cl.
I ticket saranno acquistabili nei punti di accesso a via Roma (una cassa posta dal lato di via Santa Croce/via Castellamare e una cassa posta dal lato di via Nastro).
4 saranno i punti dedicati alla somministrazione dei piatti, situati lateralmente alle 2 isole di stand poste nella parte centrale della strada.

Pastifici Aperti
I pastifici consorziati che hanno aderito all’iniziativa:
Antiche Tradizioni di Gragnano
Pastificio D’Aragona
Pastificio Dei Campi
Pastificio G. Di Martino
Pastificio Lucio Garofalo
Pastificio Il Mulino di Gragnano
Liguori Pastificio dal 1820
Premiato Pastificio Afeltra (raggiungibile a piedi in quanto situato su Via Roma)
Pastificio D’Aniello (raggiungibile a piedi in quanto situato su Via Roma)

Per info: Consorzio di Tutela della Pasta di Gragnano IGP
www.consorziogragnanocittadellapasta.it – info@consorziogragnanocittadellapasta.it
Tel. 081 – 0108908

L'immagine può contenere: testo e spazio all'aperto

Cyrano de Bergerac – Reggia di Caserta

Domenica 16 settembre ore 20.00

La Compagnia Controtempo theatre, fondata e diretta da Venanzio Amoroso, Danilo Franti e Lilith Petillo, presenterà Cyrano de Bergerac con la regia di Roberto Andolfi, il 16 settembre presso l’Aperia della Reggia di Caserta alle ore 20:00.
Cyrano, prima di essere la tragedia della sincerità, è la tragedia della coerenza e innanzitutto, secondo me, la tragedia del tempo.
Guardando l’opera spesso ci chiediamo cosa sarebbe successo se lui avesse parlato in quel momento, ma l’opera di Rostand, come la vita, è implacabile, soprattutto, non torna mai indietro e così questo spettacolo scavalca decenni interi lasciandoci solo i punti salienti di un amore che non è mai esistito.
Registicamente, ho voluto raddoppiare questa unidirezionalità del tempo cercando di mettere sia l’attore che il personaggio di fronte ai bivi della vita.
Bivi sui quali Cyrano non ha mai dubbi. Ogni volta che deve scegliere tra il bene e il male, tra l’essere se stessi o quello che gli altri si aspettano che egli sia, fra la propria felicità e quella del prossimo, sa sempre qual è la strada giusta anche se è la più faticosa ed ogni volta ha il coraggio di prenderla.
Ognuno di noi, guardando quest’opera, vorrebbe essere Cyrano proprio perché ognuno di noi, guardando indietro, vorrebbe aver avuto il coraggio di essere coerente con se stesso, fino alla fine, di fare solo ciò che si ama e, soprattutto, di avere il coraggio di amare qualcuno più di se stesso.
INGRESSO in via Maria Cristina di Savoia, 10 (nei pressi del ristorante “DIANA E ATTEONE”) – NO ENTRATA PRINCIPALE.
E’ possibile parcheggiare ai lati della strada o in un parcheggio libero che si trova verso la fine della stessa via.
I biglietti potranno essere acquistati, previa prenotazione, prima dello spettacolo al botteghino dell’Aperia, situata nel Giardino Inglese della Reggia.
Il botteghino sarà aperto il giorno 16 Settembre dalle 18:30 alle 19:30.
A causa di posti limitati, si consiglia la prenotazione:
compagniacontrotempo@gmail.com
346.7346677/ 329.3277464
BigliettI

intero 20€
Ridotto bambini 7-13 anni 10€
Gratis da 0 a 6 anni

Inoltre, si ricordano gli eventi:

TUFO GRECO FESTIVAL – Tufo (Avellino) 14, 15, 16 settembre 2018

Picta fragmenta. Rileggendo la pittura vesuviana il 13-15 settembre 2018

Vittorio Tirrito in mostra al Castel Nuovo dal 13 al 23 Settembre

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Biografia Marilena Matteoni

Marilena Matteoni
Laureata, tra sogni e passioni, sono alla ricerca della mia strada. Innamorata della mia città, un vulcano di contraddizioni da “odi et amo”, mi tuffo alla sua scoperta!

Check Also

Presepe vivente della “ Betlemme di Sorrento” XI edizione

Presepe vivente di Casarlano XI edizione 26-28-29-30 Dicembre 2018 e 1-2-4-5-6-12-13 Gennaio 2019 dalle ore …