sabato , 25 novembre 2017

Il Lucca Comics and Games di Haikucosplay e Kirarcosplay

Per il Lucca Comics and Games Senzalinea presenta un breve “diario di viaggio” di Haikucosplay e Kirarcosplay due bravissimi cosplayer campani, di cui parleremo in modo più approfondito in futuro, che hanno partecipato a diverse competizioni nazionali ed internazionali.

Prima di tutto ci presentiamo, noi siamo Flavia e Raffaele, i nostri nickname sono rispettivamente Haikucosplay e Kirarcosplay, facciamo cosplay dal 2012 ma in coppia dal 2015. Abbiamo avuto la fortuna di andare a questa edizione di Lucca Comics & Games tramite il viaggio organizzato da NerdExpress vinto al Fantaexpo 2016 con il premio Miglior coppia. Siamo arrivati in fiera Giovedì e ci siamo fiondati a visitare i padiglioni e le altre attrazioni. Devo dire che rispetto agli anni precedenti, sembrava esserci meno affluenza almeno per strada visto che comunque si riusciva a camminare fluentemente nei vicoli centrali; non si può dire lo stesso per alcune attrazioni per le quali le file erano lunghe e quasi del tutto ferme come quelle per la zona dedicata a “StrangerThings”.

Quest’ultima, nonostante l’attesa, è stata una delle nostre zone preferite: l’atmosfera che si veniva a creare era suggestiva, emozionante è stato vedere dal vivo i vari oggetti di scena originali, in particolare le biciclette dei protagonisti sulle quali era possibile mettersi in posa per delle foto ricordo; c’era la possibilità di provare i videogames visti nella serie e giocare a Dungeon and dragons.

Un’altra area visitata subito dopo è quella dedicata a netflix, dove c’era la possibilità di farsi fare un taglio di capelli gratuito stile the punisher, per avere in cambio una maglietta gratuita della serie. Nello stesso padiglione vi erano esposti i costumi dei protagonisti di Defenders, tra i cui il più suggestivo era quello di Matt Murdock (Daredevil). Gli altri tre costumi erano quelli di Jessica Jones, Danny Rent e Luke Cage.

Per quanto riguarda i padiglioni, le aree che ci hanno colpiti di più sono state la Japan Town e l’Area Games. Una cosa che abbiamo apprezzato della Japan Town è che era separata e ben organizzata, bello lo stand Banpresto con le Action Figures di Dragon Ball e Sailor Moon (Anche se a prezzi considerevolmente più alti di quelli presenti sul mercato!); gli stand di questa zona erano ricchi di oggetti particolari rispetto ad altri padiglioni dove invece si potevano trovare cose già viste. Nell’area Games invece è sempre bello rilassarsi e provare le nuove uscite o le beta dei vari videogames e non abbiamo dovuto attendere mai per giocare.

 

Passando alla questione cosplay, abbiamo partecipato sia alla gara del Sabato che a quella della Domenica. Sabato ci sono state le selezioni per i rappresentanti italiani all’EuropeanCosplayGathering ( ECG ) che si terranno a Parigi nel 2018 ma anche il campionato nazionale cosplay organizzato da EPICOS per scegliere il campione italiano. La gara si è tenuta sul palco principale vicino il Baluardo San Donato. Si presuppone che, come ogni anno d’altronde, l’organizzazione sia a conoscenza del fatto che noi cosplayer portiamo costumi elaborati, spesso difficili da mantenere a lungo addosso e ingombranti; il fatto che intorno al palco e ai camerini il terreno non sia coperto né preparato adeguatamente per accogliere questi costumi è una delle pecche fondamentali dal nostro punto di vista.

Quasi tutti dovevamo montare delle scenografie e farlo su del terreno fangoso e umido non è l’ideale; anche solo intraprendere il tragitto dal camerino fino al palco può diventare pericoloso se si indossano abiti lunghi e che possono facilmente sporcarsi. Per il resto, devo dire che per fortuna si è venuto a creare un ambiente piacevole tra tutti i cosplayer presenti, nella quale ognuno si è messo a disposizione dell’altro in caso servisse aiuto. Noi abbiamo dato il nostro meglio, portando Belle e il Principe Adam da “La Bella e la Bestia”; sono costumi a cui lavoriamo da più di un anno, i dettagli sono tutti ricamati a mano e abbiamo ideato un cambio d’abito per il principe elaborando così anche una parte del costume in armatura. Oltre al costume, abbiamo dato il massimo delle nostre possibilità anche riguardo l’esibizione, sviluppando una scenografia interattiva e esercitandoci con il ballo siamo riusciti a fare una presa difficile considerando il peso dell’abito di Belle (che consta di almeno 50 metri di tessuti vari) e l’ingombro dello stesso.

Approfittiamo per fare i nostri complimenti ai vincitori: Nadia Baiardi (NadiaSK) per il singolo ECG, Massimiliano Catalano ed Elettra di Curzio per la categoria gruppo ECG e Sara Martin per aver vinto il CNC.

Per quanto riguarda la gara della Domenica, (s)fortunatamente le condizioni meteorologiche sono state pessime quindi è stata spostata nella chiesa San Francesco, una struttura mozzafiato e per fortuna al coperto, anche se l’attesa per entrare in scena è stata comunque in un corridoio al coperto ma dove il freddo ha colpito duramente tutti i cosplayer. Questa volta, abbiamo portato una versione di Biancaneve e il Principe Florian tratta da delle bambole della Disney in edizione limitata in onore del settantesimo anniversario del cartone animato.

Gli abiti sono stati realizzati sempre da noi; la cosa più complessa è stata lo studio dei tessuti e delle passamanerie in quanto abbiamo girato molti negozi per trovare i materiali più adatti. Abbiamo vinto una menzione speciale dedicata a Leonardo Bigliazzi, fotografo ma soprattutto persona davvero squisita. Ho avuto la fortuna di conoscerlo e di scattare insieme quindi essere scelti proprio per questo premio è stato molto toccante. A lui è stata dedicata una mostra fotografica, “Ad Mementum”, tenutasi nel Palazzo Pfanner nei giorni della fiera.

 

Concludiamo facendo i complimenti a tutti i vincitori della gara della Domenica.

Questo Lucca Comics & Games ci ha lasciato cose positive e negative ma la cosa più significativa è stata quella di aver potuto conoscere tante nuove persone che ci hanno trasmesso tanto calore e positività. Abbiamo lasciato quest’edizione di Lucca con una cena finale dove abbiamo potuto finalmente mangiare i tipici tortelli lucchesi che sono la fine del mondo. Alla prossima edizione!

Ringraziando Flavia e Raffaele per la loro disponibilità vi invito a dare un’occhiata ai loro contatti social, ne vale davvero la pena:

Print Friendly, PDF & Email

Biografia Danilo Battista

Danilo Battista

Appassionato sin da piccolo della cultura giapponese, è stato rapito tanti anni fa da Goldrake e portato su Vega , tornato sulla terra la sua viscerale passione per l’universo nipponico l’ha portato nel corso degli anni a conoscere ed amare ogni sfumatura della cultura del Sol Levante. Nell’ ultimo anno scrive su Senzalinea di tecnologia e soprattuto di Cosplay. Ha promesso che un giorno, neanche tanto lontano, tornerà su Vega..

Check Also

La seconda vita di Morgan Lost: Dark Novels – Recensione Numero #0

Finalmente Morgan Lost ritorna, e questa volta con nuove vesti. La testata dedicata al cacciatore …