venerdì , 19 ottobre 2018

La grinta e la bellezza di Mariantonia Castaldo

Il mondo della musica, spesso, ben si adatta ad un altro mondo di arte quale quello del cinema. A volte di più, a volte di meno, ma sempre con un ruolo di grande importanza. Così facendo questa settimana abbiamo scoperto una bellissima voce tutta campana, che in questi giorni si riaffaccia alla ribalta delle scene attraverso un nuovo pezzo inserito nella colonna sonora del film “Smile Factor” con l’attore Massimo Ceccherini.
Ai nostri microfoni, oggi, abbiamo la soave voce di Mariantonia Castaldo; ragazza campana che all’attivo vanta già grandi presenze nel panorama musicale internazionale, e collaborazioni con artisti del calibro di Zarrilo, Lp, Ermal meta, Gigi D’Alessio e molti altri ancora. L’abbiamo raggiunta telefonicamente e quella che segue e una prima intervista ad un’artista che ci darà sicuramente modo di parlare ancora molto e bene di lei.

Buona Lettura
Giuseppe

 

  • Innanzitutto volevo complimentarmi con te per questo tuo traguardo; come sta andando la promozione di questo nuovo pezzo contenuto nella colonna sonora del film Smile Factor? Il singolo sta avendo riscontri positivi, nonostante io abbia iniziato da pochissimo la mia attività di promozione; ovviamente poi vedremo alla fine quali saranno i risultati.
  • Hai avuto già modo di vedere come suona questo tuo pezzo all’interno del film? No ancora no, in quanto ieri sera (giovedì 20 c.m.) c’è stata la prima in Toscana ma non vi ho potuto presenziare; sicuramente quanto prima rimedierò e lo vedrò.
  • Com’è nata questa tua passione per la musica? Non saprei esserti precisa; credo che sia stata una cosa innata…da sempre diciamo. Ho iniziato a cantare sin da picolissima; prima giocando con il “Canta tu” e poi indirizzando questa mia propensione a delle lezioni private in modo da formarmi poi effettivamente come cantante.
  • Vincitrice di una voce per Sanremo 2016 e, nello stesso anno, finalista a Castrocaro. Traguardo importante…cosa pensi di aver appreso da queste esperienze? Si, sono arrivata prima su 120 partecipanti alla manifestazione “Una voce per Sanremo” ed è divertente ricordarlo perchè quel giorno arrivai anche in ritardo, quindi non credevo proprio di potercela fare; alla fine invece andò bene e ne sono rimasta ovviamente contenta. Mi sono rimaste sicuramente tante belle emozioni e ricordi. Ho avuto la fortuna di duettare con artisti importanti come Michele Zarrillo, Lp, Ermal Meta ed altri, e ricordo di aver riscontrato la bellezza della loro umiltà. Sono comunque esperienze che non si possono cancellare e che lasciano un segno, e mi reputo molto fortunata ad averle potute vivere.
  • In seguito a tutto questo arriva la conoscenza ed il sodalizio musicale con Francesco Comunale. Come si sono svolti i fatti, come è nato questo rapporto? Conobbi Francesco al festival di Castrocaro; arrivai lì sino alla semifinale, ma nonostante tutto fu bello. Da lì, poi, partì questa nostra collaborazione che mi ha portato alla creazione di “Io sono libera” ed il mio ultimo singolo “Hello Hello”; posso dire che è stato un incontro fortunato.
  • Prima di questo nuovo pezzo, ho visto che hai composto altra musica. Una voce versatile e piacevole, anzi davvero molto bella, ma nonostante tutto mai un album…come mai? Perchè ci stiamo pensando adesso ahahah. Ho trovato persone con cui ho creato questa intesa musicale e ci stiamo lavorando. Sicuramente ci sarà un evoluzione.
  • E’ possibile pensare quindi ogni tuo pezzo come un evoluzione nel tuo percorso. Sempre un gradino in più per te. Sicuramente si. Io penso che una persona debba fare tante prove per capire poi cosa le piace, e cosa le sta bene, ed io lo sto facendo. Ci baseremo su quello che abbiamo, e quello che avremo in questo nostro percorso.
  • Ho visto un pò di tuoi video live e non…uno dei ricordi più belli relegati a questa tua attività? Uno dei miei ricordi più belli è sicuramente, per quanto scontato forse, quando salgo su un palco. Lì proprio divento me stessa, e dimentico tutto il resto…è una sensazione inspiegabile perchè, si prova un emozione incredibile e, ripeto, mi sento davvero me stessa. L’arrivare alle persone cantanto è, per me, una sensazione incredibile perchè è molto più forte del comunicare attraverso le parole. Si crea un filo diretto col pubblico, maggiore e ben più forte.
  • Tolto quello di Sanremo, hai un palco preferito, a cui sei più legata, o l’idea di essere su un palco è a priori un piacere? Mah di sicuro quello di Sanremo è stato molto emozionante, e ti dirò, forse proprio a causa dell’emozione non sono riuscita a viverlo al meglio. Anche al di fuori di un palco, magari tra la gente, sono a casa mia, e vivo tanta energia  ed è comunque un ricordo bellissimo; ogni esperienza musicale  che faccio mi resta comunque sempre dentro ecco.
  • Di talento ce né tantissimo, ed è ormai credo cosa nota…quali sono i tuoi progetti futuri? Come primo passo ho girato il video del mio singolo “Io sono libera”, ed è stato, questo, un passo particolarmente importante, in quanto a questo pezzo sono molto legata. Nel video, infatti, traspare evidente questo mio forte legame al pezzo, in quanto di base molto delicato per i temi che tratta. Adesso come passo futuro c’è di sicuro l’idea di filmare il nuovo singolo “Hello hello”.
  • Ultima curiosità; per chi vuole vederti dal vivo prossime date? Tenendo sempre presente che sulla pagina facebook ci sono continui aggiornamenti, posso da ora confermare la data del 4 Giugno al Centro Commerciale Auchan di Giugliano. Sarò lì in sede live dalle ore 18:00 e presenterò una scaletta che spazia da miei brani inediti a cover a cui sono comunque legata. Sarà una bella serata di musica.
  • Beh allora in attesa di vederti quanto prima in sede live ti saluto e ti ringrazio per la disponibilità. Di nulla, a presto. Un saluto a voi.

 


Per chi volesse seguire questa talentuosissima ragazza riportiamo di seguito le varie piattaforme dove è possibile ascoltarla

Spotify: Mariantonia Castaldo
Facebook, You tube

Print Friendly, PDF & Email

Biografia Giuseppe Improta

Check Also

Vanterrania: il suo album “Galaxies” fonde industrial, electro e rock

Giovanni Brancati “alias” Vanterrania, nato a Scicli (RG) il 14 Ottobre 1975, vissuto nel Catanese, diede …