mercoledì , 24 ottobre 2018

La Sanità e il suo Sottosuolo : Mestieri antichi, La Fucina di Dio

Nelle epoche passate l’uomo vinceva sulla Natura, rispettandola e sfruttandone appieno i benefici, tutto senza offenderla nè distruggerla: riusciva a ricavare spazi per le sue attività in posti inaspettatamente adatti e insospettabilmente protetti. Tuttavia esistono eccezioni…..

Ci addentriamo ancora nel quartiere Sanità e in particolare percorriamo Salita Capodimonte (già menzionata in qui, per arrivare a Palazzo De’ Liguoro – Santoro) ma questa volta, all’incrocio con vico Carrette/Vico Centogradi, giriamo a destra in Vico Centogradi e poi subito a Sinistra in Vico Tronari… Percorrendo Vico Tronari il mondo comincia  a cambiare odore, spazio e colori, inoltrandosi le case e le vite si avvicinano tra di loro progressivamente , si avvicinano a te, le senti sempre più vicine e ti ci senti sempre più vicino. Nel punto più stretto poi, dove sembra che stai arrivando fin dentro le case, la strada piega e c’è un arco naturale che riapre il respiro in un ampio cortile fatto di finestre che si affacciano dappertutto e una strada che si inerpica in sù, nel banco di tufo imponente sopra di te. È fatta per far credere di andare a sbattere contro la roccia: fin quando non si svolta l’ultimo tornante e ti accorgi che nel tufo c’è una spaccatura, grande come l’orecchio di un gigante, altrettanto profonda, e nella spaccatura c’è vita. Complessa e indaffarata vita.

E allora, quando ti accolgono e varchi quella soglia,

 

c’è una fucina, una Fonderia, che si popola di spiriti di fiamma  e di odori sulfurei.

dove lo spazio  e l’arte smettono di avere le forme che conosciamo.

 

Qui nello scuro del tufo gigante, imponente, esiste dal 1940 (l’eccezione moderna di cui accennavo prima) l’Antica Fonderia Mercogliano ( http://www.anticafonderiamercogliano.it). Le tecniche e la manualità appartengono solo in piccola parte alla modernità, il sapere antico crea oggetti senza tempo con tecniche che si tramandano dai secoli passati e immutate arrivano ai giorni nostri attraverso le generazioni che si succedono alla forgia e al crogiolo nella fonderia. Anche il sapere moderno fa parte di loro e consente alle creazioni artistiche della Fonderia di essere replicate e adeguate alle necessità di tutti i clienti in giro per il mondo senza scostarsi troppo dal concetto di oggetto d’arte creato ad-hoc.

Quello che però di sicuro rimarrà nel cuore di chi vorrà fare  questo percorso con noi sarà la sensazione di entrare in un universo parallelo fouri dal tempo della vita reale

in cui si è immersi in suoni, odori e colori di una dimensione fantastica che stimola i nostri sensi più primordiali e le sensazioni più diverse… tanto che l’uscita alla luce e alla vita reale è quasi traumatica quando si realizza il tempo trascorso nel “viaggio”

 

Per info e contatti sui Social

Facebook/Instagram : anticafonderiamercogliano

Print Friendly, PDF & Email

Biografia Massimo Caroelli

Massimo Caroelli
Specializzato in beni culturali e informatica. Alla costante ricerca dell'arte e del bello in ogni possibile loro manifestazione. Nella fotografia la luce si deve "toccare con mano" avvolgendo ed evidenziando tutto il bello che ci circonda; trasmettendo bellezza anche dove non ce lo aspettiamo.

Check Also

La Sanità e il suo Sottosuolo 2: Palazzo dello “Spagnuolo”

Abbiamo     già      avuto       modo       di        …