lunedì , 18 giugno 2018

Le perle di saggezza di Sgarbi

Il Prof. Sgarbi è un uomo pregno di cultura, un professore riconosciuto in Italia e all’estero.
Sgarbi disquisisce di arte e descrive le opere degli artisti come se parlasse di se stesso, incanta le persone.
Il tono e la forza con cui si esprime, non è mai rilassato, lo conosciamo tutti, notissime e numerose le sue risse in tv, il prevaricare con la voce ed a volte con le mani, ne sanno qualcosa Alessandra Mussolini, Roberto D’Agostino e ahimè il compianto Mike Bongiorno. Sgarbi vuole avere ragione anche se sbaglia, o peggio passa dalla ragione al torto, il suo credo è legge è la cultura gli fa, secondo lui, sempre, da scudo. Ergo, visto il carattere rissoso le persone tendono ad evitare di contraddirlo.
Più di una volta Sgarbi si è espresso con dichiarazioni a carattere omofobo, sotto forma di battute da caserma, l’ultima di recente. Come un bravo “orafo del sapere” infila le sue perle di saggezza sui social ed in tv a discapito di categorie di persone già spesso bersagliati dai leoni da tastiera.
L’ultima, sul ponte ad Alessandria progettato da Meier, personaggio che lui odia, e dice:
Passeggiando li, diventi finocchio “, e dopo, facendogli notare, la forza negativa delle sue parole aggiunge, forse credendo di giustificarsi “essere omosessuale è bellissimo, se sei predisposto” ho ascoltato l’audio, non è una frase estrapolata e manipolata.
La gravità della frase è ovvia e se viene fatta da un personaggio “ascoltato come lui” è ancora peggio, ovvia la reazione dell’Arcigay che ha organizzato una sorta di marcia sul ponte “contro” Sgarbi, ma il danno è fatto, lui si è fatto figo e per attaccare l’odiato Meier ha usato i gay.
Caro Vittorio se vuoi stroncare un’opera che a te sembra insulsa, non usare chi davvero non c’entra con te e non ci tiene ad uscire dalla tua bocca farcita di omofobia, e come se dicessi ad un bambino che fa i capricci, “smettila sennò da grande diventi come Vittorio Sgarbi” …certo il ragazzino dovrebbe essere predisposto. Tu che sei un cultore dell’arte, un politico un professore, e conosci parole che io nemmeno mi sogno, scegli con cura i sinonimi e i paragoni con cui definisci il prossimo, ed i finocchi lasciamoli alle capre che citi tanto.
Sgarbi, non è nuovo a dichiarazioni del genere, ce ne sarebbero da ricordare. Ne ho scelti quattro, tutte esternazioni di carattere omofobo.


1)Vittorio Sgarbi alla zanzara: L’omosessualità coincide con la pedofilia.
2) Festa della mamma dello scorso anno, Sgarbi sfodera uno dei suoi status omofobi: Auguri a tutti i figli di due padri, che oggi, invano, cercheranno una madre a cui fare gli auguri.
3) Riferito a suo figlio: Mi pare stia bene, non si droga ne è omosessuale.
4)Infine, “Viviamo in uno stato gay, ci insegue per incularci”. Oltre 15,390 like
Professore, i miei complimenti.
CAPRA OMOFOBA. CAPRA, CAPRA, CAPRA

Print Friendly, PDF & Email

Biografia Carlo Kik Ditto

Carlo Kik Ditto
Autore dello splendido romanzo "La pecora Rosa",Carlo Ditto con la sua ironia e il suo tono sempre sopra le righe,riesce a raccontare in modo davvero unico,la quotidianetà.Nella sua rubrica "L'angolo della Pecora Rosa",accompagnerà i nostri lettori nel mondo LGBT.

Check Also

Il tour dei sogni nella fabbrica del piacere: Gli Escort (Prima parte)

La parola escort nasconde un mondo peccaminoso e sommerso, eppure visibile a tutti. Quando il …