lunedì , 19 novembre 2018

Melograno…chicchi di salute

Il melograno è tra i frutti più antichi, e il suo impiego viene fatto risalire fino a 3000 anni A.C.. Originariamente veniva coltivato in Iran, Mesopotamia, India del Nord. In Afghanistan, paese definito da alcuni botanici come la culla di questo frutto, il paesaggio è spesso modellato da queste coltivazioni, e in questa nazione è presente il maggior numero di varietà di alberi di melograno. Tra l’altro, questa coltivazione viene considerata un’alternativa al papavero da oppio. Oggi è ampiamente coltivato anche negli altri paesi, con consumi significativi in tutto il mondo, grazie alla sua bontà e alle proprietà ascrittegli. Ne esistono diversi che differiscono oltre che per dimensioni e colori anche per quantità e varietà di principi attivi.

 

Il suo significato (mela in grani) descrive bene il frutto ed è stato considerato , per l’abbondanza dei grani contenuti in ogni singolo frutto, simbolo di prosperità e fertilità.

Ad oggi sono stati condotti circa 1500 studi sul melograno, per cui la sua composizione chimica è abbastanza definita. I vari composti possono essere raggruppati in antocianine, polifenoli, acidi organici, vitamine e Sali minerali. Grazie alla sua complessità fitochimica, il melograno  stato studiato in diverse situazioni patologiche, quasi sempre sotto due forme: succo, così come acquistabile in commercio, o come estratto dell’endocarpo o dai semi, forma più rara e disponibile solo come integratore.

Ma quali sono le principali azioni del melograno?

I maggiori composti antiossidanti offrono protezione per cancro, cuore, circolazione, Alzheimer, artrite, virus, batteri e infiammazioni in genere.

Non risulta avere effetti tossici anche ad elevate concentrazioni e per lungo tempo di utilizzo, l’unica raccomandazione va fatta per chi assume farmaci quali antidepressivi, anti-ipertensivi e FANS in quanto aumenterebbe il loro assorbimento.

Print Friendly, PDF & Email

Biografia Giuseppina Nesta

Giuseppina Nesta
Farmacista, esperta in piante medicinali, fitoterapia, cultrice di omeopatia, specializzata in Scienze della Nutrizione, Nutrigenetica, Farmacista Vegano, Pman Cosmetico.Entusiasta della professione che cerca di difendere e coltivare, vivendo la farmacia in tutti i suoi aspetti.

Check Also

Lo SHIATSU: una questione di dialogo

Lo shiatsu è un dialogo fra tatto interno e tatto esterno. Per tatto esterno intendiamo …