mercoledì , 18 ottobre 2017
Ph: Old pen Holder - Photo & Video

Quattro chiacchere con StephanyGin

Ciao! Innanzitutto parlaci un pò di te!

Hello everybody, mi chiamo Stefania! Tanti mi chiamano Ginger, altri Gin (dal nome della mia pagina fotografica, Stephany Gin). Ho 2X anni, sono di Vicenza provincia -ma basso vicentino, verso il veronese-. Sono una grafica pubblicitaria e oltre al cosplay mi piace moltissimo fotografare, praticare yoga, camminare in montagna e nei boschi, Star Wars (ma vale come risposta?), varie forme d’arte, ad esempio le illustrazioni che ogni tanto faccio, il cinema… potrei dilungarmi molto, mi fermo qui!

Ph: StephanyGin photography

Come hai scelto il tuo nickname?

In realtà Ginger non l’ho scelto io: qualche anno fa nello studio grafico dove ho lavorato una mia collega ha iniziato a chiamarmi così e da lì è partito tutto.

Da quanto tempo fai cosplay e quali hai realizzato fino ad ora?

Ho iniziato nel 2012, quando ancora in pochi (almeno nelle fiere delle mie zone) praticavano questo hobby! Infatti alla mia prima piccola fiera quando mi sono ritrovata davanti uno Zoro (One Piece, uno dei miei manga preferiti tra l’altro) mi sono assolutamente meravigliata e ho pensato “DEVO FARLO PURE IOO” urlando (nella mia testa ovviamente ahaha) come una fangirl 14enne. E da quel momento praticamente non ho mai smesso, tra alti e bassi! Non ne ho realizzati moltissimi,  anzi, credo poco più di una decina: ho sempre preferito scegliere i personaggi con cura, secondo lo stile che preferivo e anche per il carattere. Il mio primo cosplay è stato Nami da One Piece, versione 2 anni dopo, alla quale ho apportato delle modifiche e migliorie per soddisfazione personale: in primis mi sono fatta crescere i capelli di molto (li ho rossi naturali) per cercare di assomigliarle il più possibile -quest’estate spero di fare delle foto che le rendano giustizia, insieme a una mia amica che interpreterà Perona <3 -; a seguire tra quelli meglio riusciti ci sono stati Lucy da Fairy Tail a cui sono molto legata anche per un fattore di amicizie, Taiga da Toradora, Terra da Final Fantasy VI (ci ho fatto un pesante re-styling…è stato veramente difficile creare questo personaggio), Princess Mercury da Sailor Moon (manga), Leia Organa da Star Wars e altri.

Ph: IL Mattia Lunardi

A quale  tuo cosplay  sei più legata?

Sono legatissima al mio ultimo cosplay, quello di Leia Organa.. ha  un significato importante  per me: ho deciso di realizzarlo “a random” finito il corso accademico per farmi un regalo lo scorso luglio, ma sono riuscita a terminarlo solo questo gennaio per colpa della parrucca. Lo ha realizzato mia nonna il vestito, a 82 anni suonati, e poi perché una delle mie attrici preferite, Carrie Fisher, è morta all’improvviso proprio il giorno del mio compleanno,  qualcosa mi diceva che dovevo dare il massimo..non solo nell’interpretare questo bellissimo personaggio ma anche di essere forte per raggiungere i miei obiettivi. “Take your broken heart, make it into art”. Mantra di vita.

Ph: Martino Viviani Photo
Edit: StephanyGin photography
Han Solo è interpretato da: Eireenene

Realizzi da sola i tuoi cosplay o preferisci comprarli/commissionarli?

Solitamente realizzo gli accessori, acconcio parrucche (quelle semplici, lol) e mi occupo molto del trucco, soprattutto perché devo cercare di coprire le lentiggini…ne ho troppe in viso! E poi sono una schiappa a cucire ahaha

Qual’è il tuo “dream cosplay”?

In cima alla lista dream c’è assolutamente Padmé Amidala, versione lago (il vestito giallo e viola) di Star Wars Ep. II, insieme alla mia amica che mi farà da Anakin <3 speriamo di farcela l’anno prossimo! Sarà una faticaccia ma ne varrà la pena!

Ph: Old pen Holder – Photo & Video
Con Yuuki cosplay & makeup

In quale cosplay invece, non ti vedresti proprio?

Ecco, non mi vedrei mai a interpretare principesse Disney, quei vestiti pomposi sono troppo… pomposi ahahah

Secondo te è giusto guadagnare con il cosplay?

Beh, perché no? Ognuno di noi cosplayer è un piccolo artista secondo me.

Cosa pensi del crossplay?

Che a me non starebbe mai bene fare un personaggio maschile ahaha ma lo apprezzo moltissimo! Ammiro le ragazze e i ragazzi che si invertono i ruoli, se fatti bene!

Ph: Zemzelet – photo gallery

Ultimamente si parla molto degli original, secondo alcuni snaturano il senso del cosplay, tu come la pensi?

Naa, snaturare addirittura…anch’io ho portato versioni original dei personaggi. Credo che ognuno sia libero di fare un po’ ciò che voglia. Tanti original sono veramente ben fatti.

A quali eventi hai partecipato fino ad ora?

Lucca, Rimini Comics, Mantova Comics, Sagra del fumetto di Verona e tanti altri, perlopiù in Veneto e dintorni comunque.

Ph: Domenico Stragliotto Photo

Hai mai partecipato al Comicon qui a Napoli?

Purtroppo no, è troppo distante da casa mia.

Quali sono i tuoi prossimi progetti?

Il prossimo evento a cui voglio partecipare è in una villa nel padovano e porterò Rem da Re:Zero! Per quanto riguarda i miei “next” ho in mente di preparare il cosplay di Jean Grey versione comics (tuta verde) che adoro! E appunto Padmé. Poi sto aspettando di fare un paio di photoset potteriani insieme ad amici, interpretando Ginny Weasley. Insomma, la parola Gin è sempre con me! Se vi fa piacere seguitami sulla mia Pagina.

Ph:Francesco Veronese
Print Friendly, PDF & Email

Biografia Danilo Battista

Danilo Battista
Appassionato sin da piccolo della cultura giapponese, è stato rapito tanti anni fa da Goldrake e portato su Vega , tornato sulla terra la sua viscerale passione per l'universo nipponico l'ha portato nel corso degli anni a conoscere ed amare ogni sfumatura della cultura del Sol Levante. Nell' ultimo anno scrive su Senzalinea di tecnologia e soprattuto di Cosplay. Ha promesso che un giorno, neanche tanto lontano, tornerà su Vega..

Check Also

Senzalinea Media Partner Ufficiale del Fantasy Day 2017

Quest’anno Senzalinea sarà media partner ufficiale del Fantasy Day 2017, parteciperemo all’evento domenica 22 ottobre …