lunedì , 21 agosto 2017

“Signori in carrozza” trionfo al Diana per il trio Sassanelli,Esposito e Lama

foto_63_1315_big[1]

Il sogno di essere scritturati per “La valigia delle Indie”,in un Italia del secondo dopoguerra,dove essere artisti era una strada assia ardua,pochi i soldi,ancor di meno la possibilità di lavorare.La scena si apre su di un palco disastrato,dove alcuni musicisti si accordano di fingersi francesi,per dare un tocco esotico alla compagnia.La bella voce di Anna,la bravissima Gaia Bassi,attira l’attenzione di uno strano individuo,Giovanni Esposito,che si presenta come Rizzo,l’impresario che dovrà scegliere chi portare in tournè sul leggendario treno che da Londra arrivava a Brindisi.Ma la scelta non è facile,perchè in lista c’è un’altra compagnia,guidata da un insopportabile quanto carismatico Ernesto Lama.Subito la rivalità fra le due compagnie si accende,alternando momenti musicali di ottimo spessore,eseguita alla perfezione dal gruppo musicale Musica da Ripostiglio,già ampiemente apprezzati con lo spettacolo “Servo per due“,a veri e propri scontri verbali su chi ha più carisma per essere scritturati.D’improvviso,una misteriosa figura,il fantasma di un attore sfortunato,si palesa,unendo per un attimo le due compagnie e facendoli lavorare insieme.Sarà questa la soluzione finale che appianerà tutti i diverbi?L’unione delle due compagnie in un unico grande spettacolo da portare in giro per il mondo?La mano sapiente e preziosa di Paolo Sassanelli alla regia,rende questa commedia una piccola perla,nel panorama teatrale.La scelta musicale è ottima,curata nei minimi dettagli e le incursioni di Giovanni Esposito sono esilaranti.”La valigie delle Indie”,riesce,senza troppa malinconia e con molta ironia,a portare sul palco la miseria del dopoguerra,la speranza di chi ama il mestiere teatrale ed è disposto a tutto pur di continuare a sognare e far sognare.

“Signori in Carrozza”

di ANDREJ LONGO

con
Giovanni Esposito    Ernesto Lama    Paolo Sassanelli
Gaia Bassi    Marit Nissen    Ivano Schiavi
Sergio Del Prete
piano Salvatore Cardone – violino Ruben Chaviano
chitarra Luca Giacomelli
percussioni Emanuele Pellegrini
chitarra e banjo Luca Pirozzi
contrabbasso Raffaele Toninelli

elaborazioni musicali Musica da Ripostiglio – Salvatore Cardone
scene Luigi Ferrigno
costumi Moris Verdiani
coreografie Carlotta Bruni
regia PAOLO SASSANELLI

Info:Teatro DIana Via Luca Giordano, 64 – 80127, Napoli – Tel. 081 5567527 – 081 5784978
Fax 081 5560151 – diana@teatrodiana.it

Biografia Enrico Pentonieri

Check Also

Riceviamo e pubblichiamo: Intricanti Music Festival 2017 VI edizione

Venerdì 28 e Sabato 29 Luglio a Sant’Agata sui due Golfi, frazione di Massalubrense si …