venerdì , 19 ottobre 2018

Torino-Napoli 0-5:Manita azzurra annichilisce i ragazzi di Mihajlović

Ormai il Napoli è inarrestabile,vince per la dodicesima volta in trasferta gra alla doppietta di Callejon e i gol di Insigne,Mertens e Zielinski,eguagliando il record di segnature in trasferta in una stagione. E’ il solito show targato Napoli,spietato,concreto e a tratti inarrestabile,contro un Torino spento,sornione e senza idee. La partita non ha avuto storia,il gol nei primi minuti di Callejon spiana la strada alla squadra azzurra che domina senza problemi la partita per poi dilagare nel secondo tempo.Purtroppo la perfetta prestazione non vale il secondo posto,dopo la vittoria della Roma sulla Juventus nel posticipo.

Sin dai primi minuti la squadra partenopea è riuscita a dettare legge in campo,con un ritmo veloce e alto che ha messo in difficoltà il Torino,che non poteva contare sugli squalificati Moretti e Acquah squalificati dopo il derby.Era chiaro che il Torino voleva contenere la valanga azzurra,ma l’operazione è riuscita per sette minuti,quando Callejon sfrutta un varco libero sulla fascia destra e su passaggio perfetto di Allan,infila con un diagonale la porta difesa da Hart.Il Torino prova a reagire ma è sempre e solo Napoli,con un Jorginho in stato di grazia che smista palloni a destra e a sinistra. Già il primo tempo,quindi,si trasforma in un monologo azzurro,che sfiora più volte il raddoppio ed è tradito solo dalla poca precisione dei suoi attaccanti.Callejon,Mertens e Insigne sprecano in tre occasioni il colpo del Ko,lasciando ai granata la speranza di riportarsi in partita.Ci prova timitamende Belotti con un tiro dalla distanza,ma la marcatura del gigante Koulibaly è asfissiante e il “gallo” non riesce ad esprimersi come vorrebbe.Il primo tempo si chiude così e con due recriminazioni azzurre nei confronti dell’arbitro,un mani in area di Molinaro su cross di Callejon e un fuorigioco inesistente fischiato al folletto belga,che si era liberato ed era pronto a insaccare nella porta avversaria.

Il secondo tempo il Torino sembra deciso a pareggiare le sorti dell’incontro,Benassi al terzo minuto impegna Reina e otto minuti dopo,un bel tiro a giro di Boye finisce di poco a lato. Ma è ancora la squadra di Sarri che riprende di nuovo a dettare il ritmo in campo e con un colpo di testa di Hamsik sfiora di nuovo il raddoppio.Pochi minuti dopo finalmente il raddoppio,scaturito da una ripartenza azzurra,iniziata da Allan,rifinita da Mertens e finalizzata da Insigne.E’ il quindicesimo e il Napoli non sembra sazio e inizia a martellare la squadra granata con ripartenze veloci e improvvise fiammate dei suoi attaccanti.I granata sono in balia dell’avversario e i cambi di mister Mihajlovic fanno il resto lasciando la squadra spaesata e senza più idee.Al venisettesimo Mertens cala il tris e cinque minuti il poker di Callejon,lesto a mettere in rete un crossi di Ghoulam.La quinta rete la segna Zielinski,subentrato ad Allan,su un perfetto passaggio di Callejon,che oltre ad aver siglato la sua doppietta si è ancora una volta dimostrato fondamentale per questo Napoli.L’arbitro fischia tre secondi prima la scadere del novantesimo,evita un recupero inutile in una sfida dominata e strameritata dalla squadra azzurra.

Print Friendly, PDF & Email

Biografia Redazione

Check Also

WEEKEND GRATUITO DI TOM CLANCY’S GHOST RECON® WILDLANDS AL VIA IL 20 SETTEMBRE

Ubisoft ha annunciato il weekend gratuito di Tom Clancy’s Ghost Recon® Wildlands che si terrà …