sabato , 25 novembre 2017

TORTILLA DE PATATAS

 

 

La tortilla spagnola, “ tortilla de patatas,” è uno dei secondi piatti più noti della Spagna a base di uova, patate e cipolla.  Si tratta di una delle pietanze più classiche della cucina spagnola si presta sia come secondo se tagliata a spicchi, sia come antipasto o” tapa” se tagliata a cubetti.

Ottima se la accompagnamo da una bella birra fredda.

 

 

4 patate medie
6 uova
1 cipolla

PREPARAZIONE:

lavate, e sbucciate le patate, quindi tagliatele a tocchetti con uno spessore abbastanza sottile, tagliate la cipolla come per fare un soffritto, sbattete le uova in una terrina, aggiungendo il sale ed il pepe.



Friggete le patate in abbondante olio, facendo attenzione che non prendano colore, devono risultare cotte, ma devono restare belle morbide, scolatele adagiandole su carta da cucina, e lasciatele al caldo.

Scaldate una padella antiaderente, versate un filo di olio e rosolate la cipolla tagliata piccolissima e una volta che sarà diventa quasi trasparente, aggiungete le patate e mescolate  il tutto.

Separate i tuorli dagli albumi, sbattete gli albumi con un pizzico di sale, aggiungete i tuorli e mescolate energicamente aggiungendo le uova in padella insieme alle patate, livellate la superficie, abbassate la fiamma coprite la padella e lasciate cuocere per almeno 10 minuti. Dopo 5 minuti, staccate la tortilla dei bordi della padella.

Per controllare se è cotta, scuotete la padella con movimenti decisi, e quando vedete che la tortilla si stacca facilmente, è il momento di girarla, prendete un piatto più grande dalla padella, rovesciate la tortilla, rigiratela e finite di cuocerla dal’altro lato, mettetela poi su di un tagliere in legno, tagliatela, servitela calda e…

BUON APPETITO

Print Friendly, PDF & Email

Biografia Luciana Pasqualetti

Luciana Pasqualetti

Fiorentina di nascita ma napoletana con il cuore. Appassionata di cucina, storie e racconti su Napoli. Entusiasta per tutto ciò che è antico, non disdegnando il nuovo. Ama la puntualità e non sopporta l’approssimazione.

Check Also

“Kia Ora!” e benvenuti in Nuova Zelanda

Uno dei posti più speciali che vi sia, situato dall’altra parte del mondo è la …