˝S. Gennaro pensaci tu”, apertura straordinaria del 19 Settembre

sangni

Non poteva mancare, tra gli eventi del Complesso del museo di Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco, una serata dedicata a San Gennaro, nel giorno in cui se ne celebra la ricorrenza liturgica. In occasione della festa patronale sarà anche possibile visitare il museo e l’ipogeo sotto la seconda chiesa, quella costruita in linea d’aria sotto la principale,unitamente alla visita sarà possibile degustare il famoso biscotto al limone di San Gennaro.
La Chiesa di Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco nel 1616 iniziò a prendere forma grazie ai due architetti e ingegneri Giovanni Cola di Franco e Giovan Giacomo di Conforto.
Si ritiene comunque che la Congrega di Purgatorio ad Arco, già nel 1604 raccogliesse i fondi per la celebrazione delle messe. Tante famiglie nobili contribuirono al progetto, e così il sacrario fu ultimato completamente nel 1638.
La chiesa è “del purgatorio” perché i più facoltosi che avevano partecipato alla realizzazione la poterono utilizzare come personale sepolcro, cosicché dopo la morte si poteva rendere più breve il soggiorno al Purgatorio e quindi più veloce la riconciliazione col Padre Eterno.
Qualche tempo dopo la sepoltura fu concessa anche a coloro i quali non avevano i soldi per permettersi un pezzo di terreno dove far riposare i propri cari defunti, i quali molto spesso condividevano nei sotterranei della chiesa riquadri di terra con altri cadaveri, molti dei quali senza nome né riconoscimento. Uno dei motivi per cui la chiesa era definita anche delle anime pezzentelle, dei poveri. La chiesa inferiore contiene, al centro, una tomba anonima e da uno dei lati è possibile percorrere un corridoio che conduce alla tomba monumentale di Giulio Mastrilli, oltre cha a un ipogeo. Questo non è altro che un ambiente sotterraneo con teschi e in cui sono stati sepolti numerosi corpi. Uno dei teschi è quello famoso dell’anima di Lucia, ragazza deceduta con il suo sposo durante un naufragio.
A Lucia, per secoli, gli abitanti di Napoli hanno fatto offerte di ogni tipo per ottenere grazie e intercessioni.
Degustazioni
Durante la visita straordinaria sarà possibile assaggiare uno dei prodotti tipici della Festa di San Gennaro, tra i più gustosi in Campania. Si tratta del biscotto al limone di San Gennaro, dedicato proprio al Santo.
O BISCOTTO ALL’UOVO E LIMONE” era preparato e distribuito agli ammalati il 19 settembre d’ogni anno nel giorno della festività, nell’ospedale del quartiere della Sanità, oggi conosciuto come “Ospedale di san Gennaro dei Poveri”. Il biscotto è fatto con impasto di uova, zucchero, limone, farina e cannella, sbattuto come fossero uno zabaione e cotto al forno a fuoco lento.
Informazioni sulla visita al Purgatorio ad Arco
Quando: 19 settembre 2015
Dove: Complesso di Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco, via Tribunali 38
Orari:
• Apertura ordinaria dalle 10:00 alle 17:00
•Apertura straordinaria dalle 20:00 alle 24:00
• Orarie visite 20:15, 21:00, 21:45, 22:30, 23:15. Gruppi di massimo 30-35 persone
Prezzo: 6€ per visita e degustazione
Durata: visite guidate ogni quarantacinque minuti per gruppi di Massimo 30/35 persone incluse nel contributo per l’ingresso.
Prenotazioni: è necessario prenotare presso la segreteria di Progetto Museo al numero 081440438, dal lunedì al venerdì dalle ore 10,00 alle ore 14,00 o su info@progettomuseo.com

Please follow and like us:

Biografia Carmelita de Santis

Carmelita de Santis
"Eravamo quattro amici al bar che volevano cambiare il mondo" così è iniziata l’avventura di Senzalinea. Tra i quattro amici, sfortunatamente, ci sono anch'io e le idee peggiori di questa pagina vengono da me. Amo e odio la mia città, mi appassiona la sua storia e le sue tradizioni.

Check Also

in Campania tre ordinanze in 24 ore: Preludio di future restrizioni?

In molti attendevano da tempo la riapertura delle scuole, avvenuta il 14 Settembre in alcune …