5 trucchi per usare la lavastoviglie risparmiando

La lavastoviglie è un alleato importante in casa, pensato per ridurre il tempo di lavaggio e per ottimizzare il consumo dell’acqua. Rispetto al lavaggio a mano infatti assicura un risparmio d’acqua e di detersivo, soprattutto quando parliamo di lavare piatti, posate e bicchieri per 5-6 persone.
Come per altri apparecchi però, anche la lavastoviglie, se non adoperata nel modo giusto, può generare sprechi di energia.
Vediamo insieme quali sono i trucchi per usare la lavastoviglie risparmiando.

1. Manutenzione
Al primo posto troviamo la manutenzione. È fondamentale infatti prendersi cura degli elettrodomestici e controllare che ogni cosa funzioni in maniera corretta per garantire efficienza nel funzionamento e durata nel tempo. Attenti al calcare che si forma negli augelli e sui piani d’appoggio: utilizzate sempre un po’ di sale per evitare incrostazioni. Tenete sempre d’occhio filtri e resistenze e, in caso di necessità, affidatevi a tecnici specializzati per garantire ricambi giusti e riparazioni perfette. Sulsicuro.it è utile assistenza nelle riparazioni e nella scelta del ricambio necessario. Se ci si rende conto che l’intervento di riparazione è semplice e veloce, sperimentate pure il fai da te, così da evitare che nell’attesa del tecnico il problema possa peggiorare.

2. Utilizzo a pieno carico
Una prassi comune è quella di far partire il lavaggio anche quando la lavastoviglie non è piena. È un’azione sbagliata che non solo compromette la durata dell’elettrodomestico, ma vi fa consumare acqua ed energia in più. I piatti, se puliti prima di essere messi sul piano di lavaggio, possono anche accumularsi nella giornata, provvedendo così a lavarli tutti insieme quando i ripiani sono completi. In alternativa è preferibile lavarli a mano, senza esagerare con l’acqua, e rimandare l’utilizzo della lavastoviglie in occasioni in cui le stoviglie sono di più.

 

  1. Scegliere programmi ECO
    Per l’acquisto della lavastoviglie, è importante orientarsi su modelli ad alta efficienza, assicurandosi così un’ottima base per il risparmio. Questi modelli tra le opzioni di lavaggio hanno anche il programma a risparmio energetico. Consente di lavare le stoviglie ad una temperatura più bassa, circa 50°, risparmiando 3 litri di acqua a lavaggio. Considerando che le stoviglie vengono ben pulite e sgrassate già a 45°, è preferibile sempre selezionare questa tipologia di programmi, così da ridurre gli sprechi e il tempo d’azione dell’elettrodomestico che ne facilità l’usura.

 

  1. Evitare il prelavaggio
    Sappiamo che ci sono casi in cui le pentole e i piatti possono sembrare difficili da pulire e quindi si pensa che sia necessario aggiungere al lavaggio normale il prelavaggio. Niente di più sbagliato. Basterà pulire le stoviglie con un po’ d’acqua e asciugarle con carta di giornale (che aiuta a sgrassare) prima di inserirle in lavastoviglie per evitare un passaggio lungo e costoso.

 

  1. Dosare il detersivo
    Come per la lavatrice, anche per la lavastoviglie bisogna stare attenti alla quantità e alla qualità del detersivo che si utilizza. Eccedere con i prodotti di pulizia infatti, rischia di intasare i filtri, generando malfunzionamenti e cattivi odori. Un prodotto inoltre carico di sostanze chimiche è un rischio per la pulizia stessa delle stoviglie. Attenzione dunque al dosaggio e alla scelta dei detersivi: consigliamo prodotti ecologici e naturali.
Please follow and like us:

Biografia Admin

Avatar

Check Also

Crema al Mascarpone

Frosting al Mascarpone per la decorazione di torte e cupcake.

Il Frosting al Mascarpone è una crema morbida e deliziosa, semplice e veloce da preparare …