Eventi Napoli e Campania: Agenda della settimana dal 1 al 4 aprile 2019

Anche questa settimana Senza linea torna con l’agenda della settimana, per restare sempre aggiornati sui principali eventi a Napoli ed in Campania.

Per un racconto su Danilo Dolci – Digiunando davanti al mare

lunedì 1 aprile

Napoli

“Se l’occhio non si esercita, non vede, se la pelle non tocca, non sa, se l’uomo non immagina, si spegne”.

Principio Attivo Teatro
DIGIUNANDO DAVANTI AL MARE
per un racconto su Danilo Dolci
un progetto di Giuseppe Semeraro | drammaturgia Francesco Niccolini | regia Fabrizio Saccomanno | con Giuseppe Semeraro

Questo spettacolo vuole prendersi cura di un gigante dolcissimo, Danilo Dolci. Un poeta, un pacifista, un educatore, una figura che ha tracciato una parabola esemplare nella storia dell’Italia appena uscita dalla Seconda Guerra Mondiale. Un lombardo che nel 52 decide di andare in Sicilia per stare assieme ai lavoratori, ai disoccupati. Uno stare assieme che è prima di tutto ripartire e progettare insieme il proprio destino. Con questa gente Danilo Dolci non smetterà mai di rivendicare la dignità di un popolo umiliato dalla politica e offeso dalla mafia. Con le sue innumerevoli attività e le sue instancabili battaglie civili, la vita di Danilo Dolci apre una finestra inusuale e stimolante sulla storia Italiana nel ventennio successivo alla guerra. I rimandi e i riferimenti storici alla storia del nostro paese sono numerosissimi, ma ancora più interessanti sono gli spunti del pensiero di Dolci in quanto proprio oggi mantengono la loro attualità. L’acqua democratica, l’educazione per tutti, la piena occupazione, la collaborazione creativa, la qualità della democrazia sono solo alcuni degli spunti suggeriti dai suoi scritti e dalle azioni concrete. Capire la vita di Danilo Dolci arricchisce il nostro bagaglio di conoscenze su precisi momenti storici ma aiuta soprattutto a capire. Cosa possiamo fare per migliorare la qualità della nostra vita? Una domanda che attraversa il tempo e giunge fino a noi e che noi rilanciamo alle nuove generazioni. Un teatro civile che aiuta a conoscere la nostra storia e che fa nascere domande.

Uno spettacolo teatrale a cui seguirà incontro/dibattito, per poter parlare di Danilo Dolci, un educatore che intreccia costantemente, come tutti i grandi educatori, l’azione e la riflessione. È quello che lui definiva l’“invenzione”, ossia la possibilità di generare nuove strutture, nuovi rapporti, nuove dimensioni sociali.

Per docenti, educatori, genitori
Incontro aperto a chi voglia sperimentare e documentarsi su alcuni modelli di pratiche educative del contemporaneo. Un “laboratorio”, un luogo dell’azione e della comunicazione, un luogo della pratica del pratico, dove poter mettere in gioco molteplici dinamiche che riguardano la singolarità dell’individuo e le sue modalità di relazione con un gruppo, in un processo multiforme e complesso.

  • Luogo: Teatro dei Piccoli, Via A. Usodimare, 80125 Napoli
  • Orario: 17.00 – 20.00 durata circa 3 ore (spettacolo + incontro/dibattito)
  • Info e prenotaioni: Le Nuvole/Casa del Contemporaneo
    info@lenuvole.com
    tel. 081 2395653 – 081 2397299 – feriali 9.00/17.00
    www.lenuvole.it
  • ingresso posto unico € 8
    Apertura biglietteria ore 16.30

Ingresso Gratuito – Palazzo Reale di Napoli

lunedì 1 aprile

Napoli

Ogni prima domenica del mese Ingresso Gratuito.

Se andate in altre Date. Trovate tutte le info ufficiali qui sotto:

Gestore per la tutela: POLO MUSEALE DELLA CAMPANIA
Proprietà: Ente MiBAC
Direttore: Antonella Cucciniello
Giorni e orario apertura: Giovedì-Martedì 9.00-20.00; Sala Dai (Sala per l’accoglienza del pubblico con disabilità, itinerario tattile): Lunedì-Venerdì 9.00-14.00, su prenotazione. Chiusura settimanale: Mercoledì;

  • Luogo: piazza del Plebiscito, 1 CAP: 80132 Na
  • Orario: 9.00-19.00;
    Info e prenotazioni: Telefono: +39 081 5808255
    Email: pm-cam.palazzoreale-na@beniculturali.it
    Email certificata: mbac-pm-cam@mailcert.beniculturali.it
    Sito web: http://www.polomusealecampania.beniculturali.it
  • Prenotazione: Obbligatoria (Telefono: +39 081 5808252 per Sala “Dai” )
  • Ingresso: 6,00 €; Riduzione: 3,00 €

Andrea Aquilanti | “Porta San Gennaro”

lunedì 1 aprile

Napoli

Venerdì 29 marzo alle ore 18:30 Spazio NEA presenta “Porta San Gennaro”, personale di Andrea Aquilanti. A cura di Graziano Menolascina, la mostra sarà aperta al pubblico fino al 29 aprile 2019.

“Porta San Gennaro” è un progetto site specific pensato in esclusiva per Spazio NEA, ispirato alle bellezze architettoniche di Napoli ed in particolare a Porta San Gennaro, la più antica porta di ingresso alla città di Napoli.
Menzionata già in documenti risalenti all’anno 928, quando era dilagata la paura dei Saraceni che avevano già distrutto la città di Taranto, la Porta era l’unico punto di accesso per chi proveniva dalla parte settentrionale della città. Il nome deriva dal fatto che qui partiva anche l’unica strada che portava alle catacombe dell’omonimo santo. In età ducale la porta fu ricostruita poco lontano dal luogo originale, tra Caponapoli e il vallone di Foria, nei pressi del Monastero di Santa Maria del Gesù delle Monache. Già dal X secolo si hanno testimonianze che la porta veniva denominata di San Gennaro. Nel 1537 fu ancora spostata per volere di Don Pedro di Toledo e furono eliminate le due maestose torri fortificate che la fiancheggiavano, occupando la collocazione che ancora oggi conserva su via Foria, di fronte a piazza Cavour, inglobata nel complesso edilizio che gli è stato costruito intorno. Dopo l’epidemia di peste del 1656, come ex voto, vi fu aggiunta un’edicola affrescata da Mattia Preti che raffigura San Gennaro, Santa Rosalia e San Francesco Saverio.

Andrea Aquilanti, tramite questa ricostruzione si rimette sui passi della storia, operando attraverso dei processi di ricostruzione e di percezione; le immagini del suo lavoro subiscono costantemente dei passaggi destrutturanti fino allo sdoppiamento e alla dissolvenza creando continue interazioni con il pubblico. Porta San Gennaro è una video installazione che ricopre per intero la superficie dello spazio espositivo, accompagnata da grandi disegni realizzati a muro con sovrapposizioni di immagini proiettate in continua evoluzione che danno vita a meccanismi di condizionamento mentale, effetti allucinatori sino a perdersi nei labirinti della fantasia.
È un’attitudine post-moderna quella di scomporre e miscelare le materie. Aquilanti, tramite strumenti tecnologici e connessioni celebrali, crea uno strumento attraverso il quale fa dialogare il passato con il presente, generando un grande gioco illusionistico delle vanità umane. Uno spazio mentale tutto da scoprire, un orizzonte illimitato di profonde verità che giacciono nei meandri bui della coscienza dell’umanità.

—————–

Profilo biografico
Andrea Aquilanti nasce nel 1960 a Roma dove vive e lavora. Negli ultimi anni ha realizzato numerose mostre personali e collettive. Tra le più recenti si segnalano: 2016 Quelli che vengono, quelli che vanno, a cura di Marco Bazzini, SpazioBorgogno, Milano; Andrea Aquilanti, Doppio Movimento, a cura di Lucilla Meloni, in occasione della “Carrara Marble weeks” in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Carrara e il Comune di Carrara, ex Ospedale San Giacomo, Carrara. Nel 2015 è presente alla 56^ Biennale di Venezia, Padiglione Italia, Codice Italia, a cura di Vincenzo Trione.
Nel 2013: Post Classici, La ripresa dell’antico nell’arte contemporanea italiana a cura di Vincenzo Trione, presso il Foro Romano Palatino a Roma e Ritratto di una città #2. Arte a Roma 1960 – 2001 al Macro – Museo d’arte contemporanea di Roma. Nel 2012: Versŭs, video-installazione nella Basilica di Santa Maria in Montesanto, Roma, a cura di Silvia Marsano e Future and Reality, 5 Beijing International Art Biennale, presso National Art Museum of China Pechino, Cina. Nel 2011: Ultimo giro di giostra, video-installazione lungo via Margutta nell’ambito della manifestazione Roma si mette in luce, Roma. Nel 2010: le personali La stanza presso la galleria Ciocca Arte Contemporanea, Milano; si segnala inoltre la collettiva Contemporary energy. Italian Attitudes, Premio Terna 02 and Utopia IGAV in Shanghai with 28 artists, presso il Shanghai Urban Planning Exhibition Center (SUPEC), Shanghai.

artista: Andrea Aquilanti
titolo: Porta San Gennaro
a cura di: Graziano Menolascina
durata: venerdì 29 marzo 2019 – lunedì 29 aprile 2019

  • Luogo:Spazio NEA, via Costantinopoli 53 / piazza Bellini 59 – Napoli
  • Orario: lunedì – domenica dalle 9.00 alle 2.00 am
    ingresso: libero
    contatti: 081 45 13 58 | info@spazionea.it

Forum Scarlatti | Piano City Napoli 2019

lunedì 1 aprile

Napoli

IN PRIMA ASSOLUTA ITALIANA, l’esecuzione integrale della sonate di Domenico Scarlatti.

Lo scopo divulgativo di #PianoCityNapoli, che porta la musica per pianoforte a platee fino a poco tempo fa escluse dai circuiti istituzionali, non ha mai perso di vista nelle edizioni napoletane l’obiettivo di produrre un’offerta culturale di grande interesse.

Nasce così il progetto mai prima d’ora portato a termine in Italia di eseguire in pubblico l’inestimabile corpus delle oltre 550 Sonate di Domenico Scarlatti, omaggiando un compositore partenopeo di nascita e formazione e una produzione entrata di diritto nel repertorio per pianoforte.

Il “FORUM Scarlatti” aprirà, il 1 Aprile 2019, l’edizione di Piano City Napoli, ospitato dal Conservatorio San Pietro a Majella, per 6 giorni consecutivi.

Dodici conservatori italiani hanno aderito al progetto: Napoli, Roma, Milano, Bari, Torino, Firenze, Perugia, Vicenza, Salerno, Avellino, Benevento, Potenza, selezionando ciascuno i propri migliori allievi che si alterneranno nelle esecuzioni.

Il direttore artistico e ideatore della maratona, Dario Candela, afferma: “non c’è contenitore più adeguato di Piano City per realizzare progetti così ampi, coniugando la grande diffusione con la qualità dei progetti.”

288 sono le sonate che verranno eseguite in questa prima tranche del Forum Scarlatti che sarà biennale e che si concluderà nell’edizione 2020 di Piano City Napoli.

Direzione artistica: DARIO CANDELA

Coordinamento artistico: CARMELA GENTILE

Coordinamento scientifico: PAOLOGIOVANNI MAIONE

Qualche informazione in più

LUNEDÌ 01 APRILE
CONSERVATORIO SAN PIETRO A MAJELLA

16.00/19.00 Apertura del FORUM SCARLATTI – INTEGRALE DELLE SONATE

Saluti del Direttore del Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli, M° Carmine Santaniello

Saluti della referente del Conservatorio Santa Cecilia di Roma, M° Antonella Ceravolo

Presentazione del progetto da parte dell’ideatore, M° Dario Candela

Esecuzione dalla Sonata n° 1 alla n° 48

Pianisti del Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli: Giuseppe Guida, Francesco Capuano, Marco Rossi, Nicola Abate, Andrea Riccio, Sara Amoresano, Melania Foglia, Francesco Esposito

Pianisti del Conservatorio Santa Cecilia di Roma: Giancarlo Di Marco, Valerio Tesoro, Andrea Scalzo, Zhenyu Meng, Federico Mauro Marcucci, Jeong Seulki, Andrea Menturli

MARTEDÌ 02 APRILE
CONSERVATORIO SAN PIETRO A MAJELLA

16.00/19.00 FORUM SCARLATTI – INTEGRALE DELLE SONATE

Saluti del referente del Conservatorio Carlo Gesualdo da Venosa di Potenza, M° Vincenzo Marrone D’Alberti

Saluti del referente del Conservatorio Francesco Morlacchi di Perugia, M° Alessandro Gagliardi

Esecuzione dalla Sonata n° 49 alla n° 96

Pianisti del Conservatorio Statale di Musica Carlo Gesualdo da Venosa di Potenza: Veronica Rango, Matteo Pierro, Antonello Alagia, Angelo Summa, Alessia Guaragna, Vincenzo Lomaestro, Benedetta Iannuzziello, Rita Donato

Pianisti del Conservatorio di Musica Francesco Morlacchi di Perugia: Pietro Bizzarri, Luca Finocchiaro, Rossana Lanzillotta, Raul Maritean, Gregorio Paffi, Camilla Pilla Arnese, Na Qu, Andrean Zarchov

MERCOLEDÌ 03 APRILE
CONSERVATORIO SAN PIETRO A MAJELLA

16.00/19.00 FORUM SCARLATTI – INTEGRALE DELLE SONATE

Saluti del Vice Direttore del Conservatorio Domenico Cimarosa di Avellino, M° Antonio Di Palma

Saluti della referente del Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze, M° Maria Teresa Carunchio

Esecuzione dalla Sonata n° 97 alla n° 144

Pianisti del Conservatorio Domenico Cimarosa di Avellino: Mattia Rega, Miki Lubrano Lavadera, Elisabetta Furio, Nicola Rega, Domenico Spampanato, Elena Maiorano, Gerardo Ceparano, Jole Barbarini

Pianisti del Conservatorio Luigi Cherubini Firenze: Andrea Redigonda, Sergio Costa, Giulia Contaldo, Lorenzo Mascilli Migliorini, Leonardo Ruggiero, Anna Farkas, Mina Yasuda, Debora Tempestini,

GIOVEDÌ 04 APRILE
CONSERVATORIO SAN PIETRO A MAJELLA

16.00/19.00 FORUM SCARLATTI – INTEGRALE DELLE SONATE
Saluti della referente del Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli, M° Carmela Gentile

Saluti del referente del Conservatorio Nicola Sala di Benevento, M° Rosalba Novelli

Saluti della referente del Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino, M° Marina Scalafiotti

Esecuzione dalla Sonata n° 145 alla n° 192

Pianisti del Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli: Marcello Celentano, Lorenzo Perrella, Maria Nicolina Baldascino, Emanuela Mazzarro

Pianisti del Conservatorio Nicola Sala di Benevento: Marco Carmine Rozza, Roberto Tomaciello, Nicola Meola, Pasquale Icolaro

Pianisti del Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino: Lorenzo Nguyen Ba, Xing Dongyand, Marta Cirio, Matteo Sperti, Matteo Chiambretto, Claudio Berra, Lorenzo Aronne, Valeria Vitelli

VENERDÌ 05 APRILE
CONSERVATORIO SAN PIETRO A MAJELLA

16.00/19.00 FORUM SCARLATTI – INTEGRALE DELLE SONATE

Saluti della referente del Conservatorio Giuseppe Martucci di Salerno, M° Tiziana Silvestri

Saluti della referente del Conservatorio Statale Di Musica Arrigo Pedrollo di Vicenza, M° Federica Righini

Esecuzione dalla Sonata n° 193 alla n° 240

Pianisti del Conservatorio Giuseppe Martucci di Salerno: Elena Capasso, Quirino Farabella, Giovanna Basile, Fedele Galante, Alessandro Amendola, William Pio Cristiano, Leonardo Di Luccia, Giuseppe Lettieri

Pianisti del Conservatorio Arrigo Pedrollo di Vicenza: Alessandro Zilioli, Alessandro Golin, Alma Ambrosi-Santamaria, Marco Cassol, Sofia Lovato, Serena Peroni, Maristella Diquattro, Leonardo Vaccari

SABATO 06 APRILE

CONSERVATORIO SAN PIETRO A MAJELLA

11.00 Tavola rotonda “I viaggi di Domenico Scarlatti” a cura del M° Paologiovanni Maione, interverranno i maestri Paologiovanni Maione (coordinatore), F. Javier Aloy Ramos, Enza Caiazzo, Marta Columbro, Francesco Nocerino, Franco Pareti, Daniela Tortora, Giulia Veneziano.

16.00 FORUM SCARLATTI – INTEGRALE DELLE SONATE

Saluti della referente del Conservatorio di Musica Niccolò Piccinni di Bari, M° Imma La Rosa

Saluti del Direttore del Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, M° Cristina Frosini

Chiusura del Direttore del Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli, M° Carmine Santaniello

Esecuzione dalla Sonata n° 241 alla n° 288

Pianisti del Conservatorio Niccolò Piccinni di Bari: Vincenzo Francesco De Angelis, Francesca Delliturri, Emanuele Sedicina, Mariateresa Gallicchio, Agustin Castillon Molina, Maria Valentina Palmisano, Ferdinando De Palma, Antonio Caroli

Pianisti del Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano: Luigi Denaro, Gabriele Duranti, Diego Petrella, Davide Ranaldi

18.30 Alfredo Casella, SCARLATTIANA
Divertimento su musiche di Domenico Scarlatti per pianoforte e orchestra
Sinfonia – Minuetto – Capriccio – Pastorale – Finale
Pianoforte: Alessandro Schiano Moriello
Direzione a cura della Scuola di Direzione d’Orchestra del M° Francesco Vizioli.

Orchestra del Conservatorio di Musica “San Pietro a Majella” di Napoli

Le Cortigiane II Edizione 2019

lunedì 1 aprile

Napoli

La Corte Dei SognaTtori presenta la II edizione del concorso
Le Cortigiane – corti teatrali al femminile, per la quale è stato concesso dal Comune di Napoli il Patrocinio Morale.
Dopo la prima serata del Concorso Le Cortigiane e la selezione per la finale di “Storie appese a un filo”, il prossimo appuntamento è per lunedi 1 aprile alle ore 21.00 al TiN Teatro Instabile Napoli Michele del Grosso, in Vico Fico al Purgatorio 38. La serata condotta dagli attori Domenico Orsini e Tiziana Tirrito vedrà in gara lunedì 1 aprile le piéce:
“Lucciole” di e con Martina Zaccaro. Teoria struggente quella delle “Lucciole”, una luce ad intermittenza fra la solitudine e il dramma di una donna, un dramma di genere. Una poesia potente e vivida, un’opera del tempo senza tempo. In fondo anche la poesia è “femmina”.
“Carmela” di e con Antonella Giordano. “Carmela” è un monologo, tratto dalla commedia “L’Occasione fa l’uomo ladro”, e racconta le riflessioni di una popolana napoletana, abbandonata alla nascita, nella famosa ruota degli Esposti. Si considera una donna fortunata perché si riscatta attraverso il matrimonio con un uomo “più vegeto che vivo” che “non la tocca nemmeno con un fiore”!
Teatro Simurgh presenta Carla Robertson in “Madri dei villaggi perduti”. Testo di Léopold Senghor, Leo Frobenius e Fiore Zulli, regia di Fiore Zulli. Una narratrice della tradizione africana dei cantori griots, si presenta davanti al pubblico per rendere omaggio alla memoria delle antiche madri, rappresentazione mitica della forza imperitura delle donne di ogni popolo, unica fonte di compassione e strumento di pace.
Al termine del match solo uno dei tre sfidanti resterà in gara e si scontrerà con gli altri finalisti nell’ultima serata, lunedì 15 aprile, giorno in cui verrà proclamato e premiato il vincitore.

Ospite d’onore per la serata del primo aprile sarà Claudio Carluccio, noto cultore della canzone classica partenopea che passa dalla voce calda e dolce all’ironia delle più note macchiette napoletane e il cui punto di riferimento principale durante l’estate è il “Caffè Concerto” di Calise al Porto di Ischia.

Il Concorso di corti teatrali al femminile, presentato dalla Compagnia La Corte dei SognaTtori, è quindi giunto alla seconda edizione, con quattro serate, dove gli attori si sfidano ad eliminazione per la finale del 15 aprile. Tutti i lavori già sottoposti al vaglio della giuria tecnica composta da giornalisti e professionisti dello spettacolo Gianmarco Cesario – giornalista, Teresa Del Vecchio – attrice, Stefano De Stefano – giornalista, Gianni Ferreri – attore, Luca Gallone – attore, La Corte dei Sognattori ( Vincenzo Borrelli, Cristina Casale, Domenico Orsini, Barbara Risi, Tiziana Tirrito) – compagnia teatrale, Ernesto Mahieux – attore, Veronica Mazza – attrice, sommeranno al loro giudizio e voto, quello del pubblico presente che voterà la performance preferita e decreterà il finalista che sfiderà gli altri vincitori delle tre serate nella finale del 15 aprile.

Il MAZZ – Pizza e Babà, in via Tribunali, 359 a pochi passi dal teatro, vi aspetta dalle 19,00 alle 21,00 per un ricco e fantasioso aperitivo creato in esclusiva per gli ospiti di Le Cortigiane.

Forti emozioni, ospiti inaspettati e sorprese vi attendono!

Cinema Days 2019

NON E’ UN PESCE D’APRILE!
CINEMADAYS 2019: AD APRILE BIGLIETTI A 3 EURO
Dall’1 al 4 aprile 2019 tornano gli amati Cinema Days, 4 giornate in cui si potrà andare al cinema spendendo solo 3 euro per vedere ogni film!

  • Luogo: Ovunque
  • Orario: Qualunque
  • Info: http://www.bestmovie.it/news/cinemadays-2019-torna-il-cinema-a-3-euro-le-date-con-biglietti-a-prezzo-ridotto/682847/

Ridere e (è) Resistere

lunedì 1 aprile

Napoli

Questo lavoro è molto importante, divertente e in forma di studio, perché ha un carattere fortemente Politico con la P.
E tutti noi che facciamo? Andiamo a Teatro (con la T) al Sannazaro lunedì 1 Aprile. Facciamo così due cose buone: 1. Resistenza; 2. un sacco di Risaste (con la R).
Mancare? Impossibile.., con la I (Maiuscol*)

  • Luogo: Teatro Sannazaro, Via Chiaia, 157, 80121 Napoli
  • Orario: 21.00
  • Info: Fax: 081 403827 – Orario botteghino: 10:00 – 20:00 – Email: info@teatrosannazaro.it – Tel: 081 411723 – 081 418824

Cacciatori di onde per Assoli di Scienza

martedì 2 aprile

Napoli

Il quarto appuntamento di ASSOLI di SCIENZA – spettacoli teatrali con dibattito – è con “Cacciatori di onde”, in programma martedì 2 aprile alle 20:30 in Sala Assoli, matinèe scuole mercoledì 3 alle 9:30 e 11:30.
*
Sala Assoli come luogo di teatro e scienza, per incontrare il pubblico attraverso una proposta culturale innovativa che porta sul palcoscenico argomenti di interesse scientifico declinati nei linguaggi propri della tradizione artistica per avviare una riflessione su argomenti sensibili, attuali e complessi, che attraversano in vari modi la nostra vita quotidiana.per Assoli di Scienza spettacoli con dibattito a tema.
*
CACCIATORI DI ONDE
“Come i ricercatori degli esperimenti VIRGO nell’Osservatorio Gravitazionale Europeo anche noi in scena proviamo a rendere visibili onde e vibrazioni di difficile osservazione attraverso un racconto per esperimenti in un viaggio sulla cresta delle onde gravitazionali” Alessandro e Massimiliano

Le proprietà dell onde sonore. Lo spazio-tempo quadridimensionale. Il senso della teoria della Relatività Generale di Albert Einstein e delle onde gravitazionali come conseguenza teorica di tale teoria. Gli esperimenti VIRGO e LIGO, giganteschi interferometri volti a rilevare le onde gravitazionali, che proprio di recente hanno rilevato per la prima volta il passaggio di un’onda gravitazionale.

una produzione PSIQUADRO_Perugia
di e con Alessandro Gnucci e Massimiliano Trevisan

  • Luogo: Sala Assoli – vico Lungo Teatro Nuovo 110, Napoli
  • Orario: 20:30 – matinèe scuole mercoledì 3 aprile 2019 ore 9:30 e 11:30
  • Info: €10 | €8 ridotto studenti
  • prenotazioni 3454679142 | info@casadelcontemporaneo.it
  • www.casadelcontemporaneo.it
  • matinèe scuole solo su prenotazione 0812395666 (feriali 9/17) scienza@lenuvole.com | www.lenuvole.it

🎞 Cineforum in lingua originale CLA

martedì 2 aprile

Napoli

Siamo lieti di informarvi che riprende l’appuntamento con il cineforum in lingua originale, organizzato dal Centro Linguistico di Ateneo in collaborazione con il COINOR, il Goethe Institut, l’Instituto Cervantes, il Corso di Studi in Lingue, Letterature e Culture Moderne Europee e il Dottorato di Studi in Mind, Gender and Languages.

Tutti i film sono sottotitolati in italiano, in modo da consentirne la visione anche a chi non ha alcuna conoscenza della lingua originale del film.

Le proiezioni sono GRATUITE, aperte agli studenti e alla cittadinanza.

L’appuntamento è di martedì alle 18.00 al cinema Academy ASTRA.

Noi del team AEGEE-Napoli vi aspettiamo per vederci un bel film in compagnia!

🎤VERVE SESSION JAM

mercoledì 3 aprile

San Marzano sul Sarno

Ogni mercoledì, Verve offre a tutti la possibilità di mostrare in pubblico il proprio talento. Apertura Jam alle ore 21.30.

Qualche informazione in più

Guido Ferra: Conduction
Ben Romano: Guitar
Flippettone Fluzzotti: Drums
Giuseppe Desiderio: Bass
Alfonso Marra: Piano

La Jam verrà gestita con un’iscrizione per singolo strumento (chitarra, basso, batteria, voce, piano) e con un sorteggio per formare piccoli dialoghi tra musicisti (max 6 min).
Il locale metterà a disposizione il seguente setup:

BATTERIA (cassa, hi-hat, ride)

*È obbligatorio per i batteristi dotarsi di bacchette*
AMPLI BASSO + ME-50B
SR B10 – http://bit.ly/2Bhctb8
ME-50B – http://bit.ly/2UDieZK

AMPLI CHITARRA (X 2) + ME-70
Valvolari Clemente – http://bit.ly/2Ef0sWV
ME-70 – http://bit.ly/2LeCaOf
Kustom – http://bit.ly/2UGydq7

PIANO ELETTRICO
MICROFONO voce
IMPIANTO cassa + mixer

L’INFERNO DI DANTE NEL MUSEO DEL SOTTOSUOLO

7 marzo

E quindi “uscimmo a riveder le stelle”

Dopo aver incantato oltre 700.000 spettatori nelle edizioni realizzate nelle Grotte di Pertosa e di Castelcivita, L’Inferno di Dante continua il suo emozionante viaggio con un nuovo fantastico allestimento, realizzato in esclusiva per e nel Museo del Sottosuolo di Napoli.
Basato sulla Prima Cantica dell’Opera di Dante Alighieri, racconta il viaggio del Sommo Poeta tra i dieci cerchi dell’Inferno alla ricerca dell’Amore. Un susseguirsi di incontri con i personaggi straordinari del regno delle anime dannate in una cornice che non potrete dimenticare.
L’obiettivo è far vivere il luogo che ospita lo spettacolo e aumentare ancora il coinvolgimento dello spettatore. “L’inferno di Dante” nel Museo del Sottosuolo si realizza in tre momenti, ognuno dei quali vedrà protagonista una sala differente del Museo che si sviluppa per circa 3000 mq a 25 metri sotto piazza Cavour, nel cuore della Città, a pochi metri dal Museo Archeologico Nazionale.
Nella prima Sala chiamata “Sala Bianca”, dedicata alla prematuramente scomparsa primogenita di Clemente Esposito, padre della speleologia urbana a Napoli e proprietario dei locali in superficie il pubblico incontra Il Sommo Poeta, che in compagnia di Virgilio, che lo libera dalla Lupa dalla Lonza e dal Leone, inizia il suo viaggio, superando l’ira di Caron Dimonio dagli occhi di bragia, ascolterà la voce suadente e innamorata di Beatrice nella sua invocazione, affiché l’autore dell’Eneide aiuti il suo “amico e non de la ventura” nella “diserta piaggia” sfiderà le grida di “Minosse” e si emozionerà alle parole di “Francesca da Polenta” che abbracciata al suo “Paolo” invocherà la “Caina per chi a vita la spense”. Nella seconda Sala, Sala intitolata a Michele Quaranta, detta “delle riggiole”, il Pubblico vedrà ed udrà come Cerbero prima e Pluto il Dio della ricchezza poi, tenteranno invano di avversare il cammino del Poeta e della Sua Guida, e nemmeno le Furie: Megera, Aletto e Tesifon, benché invochino la Medusa potranno bloccare il passaggio alla Città di Dite. Infine Farinata degli Uberti e Cavalcante Cavalcanti usciranno dalle Loro “archie infuocate” per conoscere il viandante Fiorentino, mentre l’albero di Pruno che imprigiona Pier delle Vigne, poeta alla corte di Federico II di Svevia e intimo consigliere dell’imperatore, pregherà il Sommo Poeta che “nel mondo riede, di confortar la memoria mia, che giace ancor del colpo che ’nvidia le diede”.
Nella terza ultima sala dedicata a Lucio Bartoli, detta “della guerra” Dante, Virgilio e il Pubblico incontreranno gli ultimi tre personaggi provenienti da tempi e da
epoche precedenti: Ulisse, del celebre “fatti non foste a viver come Bruti ma per seguir virtute e conoscenza” il Conte Ugolino che piange la sua disperazione e Lucifero, il Male Assoluto, rappresentato in un modo da far riflettere chi lo incontra.

Qualche informazioni in più

La colonna sonora originale, scritta per lo spettacolo, è di Enzo Gragnaniello, esso si avvale delle coreografie di Monica Caruso, dei Costumi di Federica Amato e le maschere di Luca Arcamone delle luci e effetti speciali creati da Franco Polichetti di un eccezionale cast artistico tra cui Salvatore Mazza, Enzo Varone, Ciro Zangaro, Francesco Merlino, Simona Fasano, Rodolfo Medina ed altri per la Regia di Domenico M. Corrado

 

  • Per info e prenotazioni: 081 863 1581 – 339 1888611
  • Orario: 9.30 – 13.30
  • Luogo: Il Museo Del Sottosuolo, Piazza Cavour 140, 80137 Napoli
  • PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

🎞 Napoli nel Cinema

giovedì 4 aprile

Napoli

Dopo il successo estivo del cinema all’aperto alla Fagianeria nel Real Bosco di Capodimonte, lo scorso mese di luglio, continua la rassegna “Napoli nel Cinema” e si sposta nell’Auditorium del
Museo e Real Bosco di Capodimonte.

Proiezioni a partire dalle ore 20.00 con la città di Napoli sempre protagonista di pellicole che hanno fatto la storia.
Si parte giovedì 27 settembre 2018 fino al 28 marzo 2019, sette appuntamenti sempre l’ultimo giovedì di ogni mese.
La rassegna è realizzata grazie al contributo della Regione Campania, è curata da Maria Tamajo Contarini e organizzata da Marialuisa Firpo per conto della società Stella Film srl.

Questo giovedì sarà proiettata la pellicola Indivisibili di Edoardo de Angelis. Italia 2016 / durata 100 minuti / drammatico

Napoli Città Libro – Salone del Libro e dell’Editoria (II Edizione)

giovedì 4 aprile 

Napoli

Dopo l’edizione inaugurale del 2018, Napoli Città Libro intensifica il dialogo con la città e la sua cultura mettendo al centro la forza di una radicata tradizione umanistica e intellettuale. Arricchita da format e nuovi contenuti, la seconda edizione del Salone del Libro e dell’Editoria di Napoli torna dal 4 al 7 aprile 2019 e porta i libri nella suggestiva sede di Castel Sant’Elmo, al Vomero.

Programma

Giovedì 4 aprile 2019
10:00
Inaugurazione e saluti istituzionali
10:30
W il Made in Italy | Con Alberto Bader, Pietro Centomani, Samanta Piccinetti, Michelangelo Tommaso e Anna del Sorbo
10:30
“Il grande disegno della natura” | con Paco Desiato, Salvatore Ambrosino, Giulio Di Donna, Domenico Fulgione
11:30
“Quest’anno non scendo” | Casa Surace con Sonia Sodano
11:30
“La cultura è un porto sicuro” | con Armando Torno
12:30
“Nickname: Sabrynex” | Sabrynex con Maria Laura Massa
12:30
Il “poetico litigio” lungo una vita | Raffaele La Capria con Silvio Perrella
15:00
“L’Italia degli invisibili” | con Goffredo Buccini e Simona Brandolini
16:00
“L’ho inventato io…” | con Pippo Baudo e Francesco Pinto
17:00
“Di chi è figlio il populismo?” | con Alessandro Barbano e Diego De Silva
19:00
“Food wizard” | con Francesco Filippini, Titta Fiore, Luisa Ranieri, Luciano Stella
19:00
“Un labirinto di volti” | con Vittorio Del Tufo

Incontri di Teatro/ Roberto Latini

Giovedì 4 aprile

Napoli

Incontri di Teatro all’Asilo
Roberto Latini, “Teatro è stare in silenzio in coro”

moderano
Francesca Saturnino, giornalista (Repubblica, Doppiozero, Hystrio, Espresso Napoletano)
Rosalba Ruggeri curatrice

Qualche informazione in più

Roberto Latini (Premio Sipario 2011, Premio Ubu 2014 come Miglior Attore, Premio della Critica 2015, Premio Ubu 2017 come Miglior Attore o Performer) è uno degli artisti più completi ed eclettici del panorama teatrale italiano: ibrido e camaleontico performer, auto attore, regista. Dall’incontro con Perla Peragallo e Leo De Berardinis, alla fondazione della compagnia Fortebraccio Teatro, la direzione del Teatro di San Martino di Bologna, Roberto Latini esplora e nutre la scena e le sue possibilità, alzando l’asticella sempre un po’ più in alto. Il suo è un Teatro senza compromessi, politico nel senso di polis, comunità che si genera e si riconosce ogni sera, a ogni replica, nel buio e nel silenzio della sala. L’artista torna in città con un mini foqus – preceduto da una tappa al Teatro Civico 14 di Caserta – con gli ultimi lavori “Cantico dei Cantici” e “I Giganti della Montagna/ radio edit” in scena tra Teatro Nuovo e Sala Assoli. Per l’occasione Roberto Latini farà tappa all’Asilo il 4 aprile per un incontro aperto al pubblico al centro della settimana napoletana. L’incontro è a cura di Francesca Saturnino, giornalista e critico teatrale e della curatrice Rosalba Ruggeri.

Roberto Latini in scena a Napoli:

“La delicatezza del poco e del niente” 30 e 31 marzo, Teatro Civico Caserta
“Cantico dei Cantici” 3 e 4 aprile, Teatro Nuovo
“I Giganti della Montagna/ radio edit” 5, 6,7 aprile, Sala Assoli

durante l’incontro sarà possibile acquistare biglietti ridotti per gli spettacoli di Napoli

  • Luogo: l’Asilo
  • vico Giuseppe Maffei 4, 80138 Napoli
  • Orario: 17.30 – 20.00
  • Info: https://www.facebook.com/events/280165616206449/

 

Kalàscima – Nu’ Tracks Festival

giovadì’ 4 aprile

Napoli

Gruppo pugliese di World Music che porta la musica folk/popolare salentina fuori dal revival e dalle ballate per proiettarla nella modernità, “rigenerandola” attraverso la tecnologia.
Negli ultimi anni si è esibito in numerosi concerti e tour in tutto il Mondo, dallo Sziget Sound Festival (Ungheria, 2012) al Folk Alliance International (Canada, 2019), passando per il Babel Med (unico gruppo italiano, Francia 2016) ed il South by South West di Austin (USA, 2016).

Finalmente i Kalàscima arrivano a Napoli, calcando per la prima volta un palco della nostra città, aprendo il #NUTRACKS Festival!

In occasione del concerto troveremo la buonissima birra artigianale  “Tammurriata Rossa”, prodotta grazie al progetto “Matti per la Birra” di Venti di Speranza .

Qualche informazione in più

KALÀSCIMA
Laganà Riccardo: Tamburi, voce
De Marco Massimiliano: Plettri, voce
Buccarella Luca: Organetto, voce
Laganà Federico: Percussioni, voce
Basile Riccardo: Basso, synth, voce
Iezza Aldo: Fiati

La rassegna “Nu’ Tracks” è ispirata alla filosofia dell’evento unico e irripetibile, accendendo un riflettore su luoghi, progetti artistici e attività etiche che agiscono ai margini dei circuiti commerciali. Il progetto del festival narra di mondi possibili e di esplorazioni, ed invita la popolazione della citta` di Napoli a guardare con occhi nuovi e curiosi ciò che già esiste e vive “dietro l’angolo” in maniera quasi invisibile. “Nu’ Tracks” incoraggia l’incontro e lo scambio tra culture, dove gli artisti, sia italiani che stranieri, sono coinvolti e stimolati dall’esigenza di contaminare i propri linguaggi e dialogare. Gli artisti si incontreranno in luoghi architettonici ed urbanistici pregni di storia, daranno una nuova dimensione ad uno sguardo che rivela la ricchezza di un incontro spiazzante, unico e poetico tra ambienti che ospitano luci, rumori, suoni ed arte. Interpreti di messaggi con valori di solidarieta`, dialogo e vita vissuta, gli artisti del festival tramanderanno intatta tutta la loro cultura ed eccentricità.

Il pubblico è invitato a scoprire e ritrovare sonorità ed atmosfere già note e conosciute, godendo, però, di una energia nuova che questi 3 incontri culturali sprigioneranno. Il pubblico, parte integrante dell’evento, non sarà solamente recettore passivo e assorbente, ma fruitore di una performance artistica unica che vive solo nella magia di quel momento. Là dove il sentiero non esiste ancora, un evento lascia dietro di sé una piccola traccia, un sentiero per i sognatori.

La birra “Tammurriata Rossa” nasce dal progetto di beneficenza “Matti per la Birra” ideato alcuni anni orsono dalla dr.ssa Marina Rossano allora dirigente del CDR (Centro Diurno di Riabilitazione psicosociale) della UOSM DS 29 ASL Napoli 1 centro. Una volta in congedo, la dott.ssa Rossano è stata accolta insieme alle persone con disagio psicosociale dall’Associazione Venti di Speranza Onlus presieduta dalla dott.ssa Daniela Metitiero. L’Associazione porta avanti il progetto in quanto ne sposa la finalità di inclusione sociale, uno dei principali obiettivi dell’associazione. Difatti mediante la produzione della birra artigianale, si concretizza l’affermazione dell’individualità dei pazienti, troppo spesso negata, stigmatizzata e chiusa dall’immobilismo istituzionale.
La produzione della birra che avviene nel birrificio Karma di Alvignano (CE) e la comunicazione sociale del progetto rappresentano un percorso attraverso il quale si realizza la trasformazione della sofferenza restituendo alle persone valore, dignità e diritti di cittadinanza attiva.

I NOSTRI PARTNER E SPONSOR:
Cuoredinapoli
Venti di Speranza (Daniela Metitiero)
Radio OTM
Italian World Beat
– Peter Pans Travels (Ilaria Neri)
Gentile Suite
Pizzeria I Due Re

Innovation Village

giovedì 4 aprile

Pietrarsa

Giunta alla IV edizione, la fiera è prodotta da Knowledge for Business e organizzata con Sviluppo Campania ed ENEA – Agenzia nazionale
Consorzio Bridgeconomies, in collaborazione con la Regione Campania.
Il principale evento meridionale sull’innovazione dove si fa networking tra ricerca, imprese, PA, startup e professionisti e maker, dove è possibile trovare l’eccellenza della ricerca e le opportunità per imprese, startup e professionisti.

Obiettivo principale dell’evento è quello di agevolare il trasferimento tecnologico e la diffusione dell’innovazione favorendo il confronto tra ricerca, imprese, enti, associazioni, startup e professionisti.

III compleanno AperiSepe con Galera de Rua

giovedì 4 aprile

Napoli

Quel disegno buttato giù che raffigurava un tramonto sul mare ed una scritta insolita “AperiSepe”, divenne pura realtà il 7-4-2016 quando cominciò un modo diverso di intendere la movida, l’aggregazione sociale e lo sviluppo culturale di un luogo da sempre buio in uno dei quartiere più popolari di Napoli.
“Se lo immagini lo puoi realizzare” il nostro motto con cui ebbe inizio la nostra splendida avventura.

L’Antica Cantina Sepe è lieta di invitarvi tutti al terzo compleanno dell’evento che ogni giovedi illumina il borgo vergini alla Sanità.
Troppe emozioni e sacrifci in questi 3 anni di attività che non possiamo descrivere in poche righe, ma il prossimo 7 aprile proveremo ancora ad emozionarci, a emozionarvi con la stessa passione, la benzina che alimenta il motore della famiglia Sepe che da quattro generazioni è stata,lo è, e sempre sarà un punto di ritrovo sociale per le persone che da sempre vivono nel quartiere,per i turisti e per chi ha deciso di vivere nella bellezza mistica conosciuta anche come SANITA’.

Per celebrare al meglio il compleanno ospiti i Galera De Rua :

-Il progetto musicale “Galera De Rua”, nasce a Napoli, nella sempre più vivida realtà musicale filo-brasiliana. Il primo nucleo si struttura a partire dal 2012, grazie all’impegno di alcuni amici musicisti, già noti nell’ambiente del samba partenopeo, intenzionati a lanciare anche sulla scena campana, un progetto che diffondesse parte della consistente tradizione musicale della cultura di Rio de Janeiro e del Brasile. Con questi ideali “Galera de Rua”, contribuisce sin dall’inizio, nel 2013, alla fondazione dell’Associazione SambaNapoli. I musicisti di “Galera de Rua”, sono quasi tutti componenti/ritmisti della batteria di Samba “Unidos de Napoles”.
L’attuale repertorio presentato dai “Galera de Rua” si colloca nel solco della tradizione del Samba carioca. Con l’obiettivo di interpretare nel più fedele rispetto della tradizione uno dei generi musicali popolari più ricchi e affascinanti del mondo: il Samba. Sviluppatosi nel corso di un secolo tra gli strati più bassi della popolazione di Rio de Janeiro, tra quartieri operai, sobborghi, favelas e a margine delle Scuole di Samba, in un calderone di culture, radici, esperienze, tradizioni e culti differenti, che solo in Brasile e a Rio de Janeiro hanno raggiunto una sintesi musicale tanto profonda e varia.
I componenti di “Galera de Rua”, si sono formati con lezioni, corsi e workshop in Italia e a Rio de Janeiro. La formazione attuale presenta una voce ‘lead’ , Chitarra, , cavaquinho e una costistente sezione ritmica, garantiscono la ‘cadenza’ tipica del Samba. Lo spettacolo proposto dai “Galera de Rua” si adatta a seconda delle differenti variabili organizzative e musicali: dal teatro, al club alla strada. La formazione può esibirsi con la tradizionale “roda de samba”, o show da palco, in locali dalle atmosfere più intime, così come in strada. Il repertorio è attualmente costituito dalle musiche dei più importanti compositori e interpreti del samba.

Sorrisi, lacrime di gioia, e tante anime unite sotto il terzo compleanno di “Aperisepe” molto più di un semplice aperitivo.

Luogo: Antica Cantina Sepe, via vergini 55, 80100 Napoli

Orario: 19.00

Info: https://www.facebook.com/events/314031685975817/

🍝 AperiZia – Neapolitan Traditional Food

giovedì 28 marzo

Napoli

E se vi dicessimo che per mangiare qualcosa di old school, di napoletano verace, di unto come la tradizione comanda non dovete più aspettare il pranzo dalla nonna?

Al Bar dell’Ostello, ogni giovedì, tutte le pietanze tipiche napoletane, dalla pasta e fagioli alla parmigiana di melanzane, da salsicce&friarielli alle polpette al ragù…

Insomma, ci sarà da leccarsi i baffi, parola di una chef che cucina con amore da una vita: La Zia!

Vi ricordiamo anche:

Please follow and like us:

Biografia Giovanna Attruia

Giovanna Attruia
Appassionata di cinema, cucina e serie TV. Creare e sperimentare sono alla base di tutto quello che faccio. Costruire mi rilassa, parafrasando Archimede, datemi un avvitatore e vi costruirò una cattedrale. Per questo mi rifugio dietro le quinte di un teatro appena posso. Contribuire a creare la magia di uno spettacolo é qualcosa di unico. Adoro cucinare. Dalla pizza al sushi, la cucina per me non ha segreti.

Check Also

Eventi Napoli e Campania: Agenda del Weekend 25 – 27 settembre

Visita guidata gratuita Palazzo San Giacomo -Municipio di Napoli Venerdì 25 settembre Ritornano le visita …