Astra – Lost in Space: usciti i primi 2 volumi del lungo viaggio verso casa scritto e disegnato da Kenta Shinohara

Astra – Lost in Space è la terza opera del mangaka Kenta Shinohara. Nato a Chiba quarantacinque anni fa Shinohara dopo essere stato assistente di Hideaki Sorachi, il creatore di Gintama, con lo pseudonimo di Shintaroh Nakae pubblica il suo prima manga nel 2005 sull’allora rivista trimestrale  Akamaru Jump che attualmente si chiama  Jump NEXT! ed esce a cadenza bimestrale. Dopo Lesser Panda Puppet Show nel 2006 viene pubblicato,   come one shot  la sua opera più conosciuta: Sket Dance che  viene successivamente serializzata su  Weekly Shōnen Jump tra il 2007 al 2013.  E’ un periodo particolarmente positivo per l’artista che  nel 2010  vince la 55ª edizione del Shogakukan Manga Award come miglior manga shonen e crea Liveman,  la mascotte della rivista digitale scaricabile per smartphone Jump Live.

Astra – Lost in Space è stato serializzato tra il 2016  e il 2017 sull’applicazione e sul sito  Shonen Jump+ di Shūeisha. L’opera è stata successivamente pubblicata in versione cartacea in cinque tankōbon. Dal manga è stato tratto anche un’anime di 12 episodi trasmesso dal canale nipponico AT-X  e prodotto dallo Studio Lerche, lo stesso studio di animazione che ha realizzato diversi anime di successo tra cui Assassination Classroom  e Danganronpa.

Il manga è ambientato nel 2063, periodo storico nel quale i  viaggi interplanetari sono piuttosto comuni. Un gruppo di studenti che devono raggiungere il loro campeggio sul pianeta  McPa vengono scaraventati anni luce nello spazio da una  misteriosa sfera di luce senziente. Il gruppo di nove ragazzi, collaborando insieme, rimettono in sesto la nave in un viaggio di circa 5000 anni luce per tornare a casa. Il lungo viaggio rafforzerà i legami dei suoi partecipanti e li porterà a scoprire che la posta in gioco del loro viaggio è ben più grande di quanto possano immaginare….

Il protagonista della serie è Kanata Hoshijima; un ragazzo “positivo”  e dalle ottime qualità atletiche che si ritroverà a guidare l’astronave Astra nel tentativo di riportare tutti a casa.  Il suo sogno è stato sempre quello di esplorare le profondità dello spazio a bordo di una nave da lui capitanata, ma il padre ha sempre osteggiato i suoi progetti. Il fato, invece, sembra che gli darà una mano a compiere il suo sogno…

Una curiosità: il sottotitolo della versione occidentale  richiama  la serie televisiva  Lost In The Space realizzata tra il 1965 e 1968 che recentemente è sbarcata, con un nuovo adattamento, su Netfilx, mentre il titolo originale dell’opera  Kanata no Astra che può essere tradotto in “Al di là di Astra” rende molto meglio il senso dell’opera.

Per tutte le informazioni relative al manga potete consultare la pagina che Starcomics dedica all’opera di Kenta Shinohara. Al momento sono usciti i primi 2 volumi, il primo il 18 dicembre, mentre il secondo lo scorso 22 gennaio. Entrambi sono disponibili in libreria e fumetteria.

Please follow and like us:

Biografia Danilo Battista

Danilo Battista
Appassionato sin da piccolo della cultura giapponese, è stato rapito tanti anni fa da Goldrake e portato su Vega. Tornato sulla Terra la sua viscerale passione per l'universo nipponico l'ha portato nel corso degli anni a conoscere ed amare ogni sfumatura della cultura del Sol Levante. Su Senzalinea ha cominciato a scrivere di tecnologia e di cosplay. Da diverso tempo gestisce la sezione "Nerdangolo" ma ha promesso che un giorno, neanche tanto lontano, tornerà su Vega...

Check Also

Kaspersky: investimenti IT per il 2020, le spese per la sicurezza informatica rimangono una priorità nonostante i tagli al budget IT complessivo

Secondo il nuovo report di Kaspersky “Investment adjustment: aligning IT budgets with changing security priorities”, …