mercoledì , 16 Ottobre 2019

Cecenia contro i gay. Vero o falso?

Buon giovedì lettori.

Attacco subito, argomento scottante e di grande attualità.

Non mi sarei mai aspettato di parlare di campi di concentramento per gay nuovamente e in tempi moderni, purtroppo la cronaca pare che ci abbia portati a quasi cent’anni fa. La differenza sta nel fatto che nel primo caso ne siamo giunti a conoscenza  dopo tanto tempo, adesso lo viviamo in diretta.

Siamo tornati indietro come ai tempi dell’ omocausto e di Hitler.

I tristi fatti:

Helena  Milashina, una giornalista russa ha raccontato in un’ intervista per prima l’orrore delle prigioni russe dove sarebbero successe cose spregevoli e disumane, veri macelli per omosessuali. Tutto sarebbe iniziato per reprimere i movimenti omosessuali in Russia, in varie retate sono state adescate ed arrestate centinaia di persone gay, portate in prigioni a cui era loro dedicata un‘ala per uccisioni e torture.

Finora sarebbero perite più di cento persone al suo interno.  Il dittatore islamico Ramzan  Kadyron sarebbe l’artefice di questa iniziativa, già autore di molte leggi anti.gay  vigenti in Cecenia.

Le informazioni sembrano attendibili, se ne parla sempre di più. Non sembra  un’ esagerazione dei media.

Il dittatore ed il suo entourage negano con fermezza tali accuse eliminando la questione alla radice, in quanto hanno  dichiarato che ” non sono necessarie  misure contro i gay perché in Cecenia  non esisterebbero e se ci fossero sarebbero stati i parenti stessi a liberarsene ”  sembra  come la dittatura di Mussolini che negava l’ esistenza dei gay per non occuparsene.

Pare sia in corso una raccolta di firme per porre fine al martirio, che vìola, i diritti primari ed inalienabili delle persone, ma si è fatto ben poco in tutto il resto del mondo a cominciare dall’Italia. Lo sgomento fine a se stesso e si cambia canale.

Spuntano foto, neanche tanto chiare e  testimonianze “forse” attendibili, ma niente di ufficiale ripeto.

Insabbiamento o esagerazione ? Vero o falso? Si parla di crimini contro l’umanità le cui conseguenti  accuse sarebbero pesantissime.

Staremo a vedere.

Fatevi la vostra idea. Omocausto 2.0 oppure no

Seguici anche su:

Facebook

Instagram

Please follow and like us:

Biografia Carlo Kik Ditto

Carlo Kik Ditto
Autore dei romanzi "La pecora Rosa"e "Crazy Bear Love" e "A Destra dell'Arcobaleno",Carlo Ditto con la sua ironia e il suo tono sempre sopra le righe,riesce a raccontare in modo davvero unico,la quotidianetà.Nella sua rubrica "L'angolo della Pecora Rosa",accompagnerà i nostri lettori nel mondo LGBT.

Check Also

Cani, gay e Transpecie

“Ho sceso il cane” è una frase bellissima! E’stata riconosciuta corretta dall’accademia della crusca, dell’avena …