CIBI SURGELATI :COME E PER QUANTO TEMPO

Alcuni alimenti sono indispensabili per situazioni di emergenza quando la dispensa è praticamente vuota o per mille motivi non si è fatta la spesa. L’unico modo per avere sempre qualcosa a portata di mano è quella di congelare qualche alimento. Tenere in freezer cibi già cotti, come primi o secondi piatti, o prodotti freschi come pasta, ravioli o gnocchi, è comodo perché si potranno servire a tavola in poco tempo. Una scorta di pane è indispensabile.  Si possono congelare i sughi  mantenendo inalterato il loro sapore. Conservare gli alimenti in questo modo, permette di risparmiare tempo prezioso. Da non dimenticare le verdure, la carne e il pesce… anche surgelati sono buoni e salutari.

Carne: si congelano due o tre fettine alla volta in sacchetti per alimenti dopo averle avvolte in un foglio di carta trasparente.come pure la carne macinata Tempo di conservazione: 10 mesi.

– Pesce: si conserva in sacchetti per alimenti dopo essere stato pulito (squamato e sviscerato). Tempo di conservazione: 6 mesi.

 Pane: da avvolgere, sia intero sia a fette, nella pellicola trasparente o da conservare in sacchetti alimentari. Tempo di conservazione: 3 mesi.

 

Pasta fresca: si conserva in sacchetti alimentari. Tempo di conservazione: 3 mesi.

 Prodotti lievitati: si congelano dopo la prima lievitazione e una volta scongelati, prima di essere cotti, devono lievitare ancora. Tempo di conservazione: 3 mesi.

 

– Verdura (non ricchissima di acqua): prima del congelamento deve essere ‘sbiancata’, per evitare che annerisca e perda di sapore. Lo sbiancamento consiste nello sbollentare la verdura in acqua salata per un paio di minuti e passarla subito in acqua fredda e ghiaccio. Una volta fredda, la si taglia (mai surgelare la verdura intera) e infine la si conserva in sacchetti per alimenti. Tempo di conservazione: 12 mesi

 Frutta: quella piccola, come i frutti di bosco, si conserva comodamente in sacchetti alimentari; quella grande, come le pesche, dev’essere passata in uno sciroppo a base di acqua e zucchero o ricoperta di zucchero; gli agrumi si conservano a spicchi o sotto forma di succo. Tempo di conservazione: 8 mesi.

– Erbe aromatiche: dopo averle sbriciolate e mischiate a un po’ d’acqua, farne dei cubetti aromatici pronti da utilizzare nelle ricette oppure conservarle intere in sacchetti alimentari. Tempo di conservazione: 6 mesi.

  • Cibi già cotti: da conservare in appositi contenitori alimentari. I materiali migliori di conservazione sono la plastica, l’alluminio e il polietilene (materiale di composizione dei sacchetti alimentari). I cibi cotti non vanno assolutamente messi in freezer caldi o tiepidi per evitare sbalzi di temperatura. Tempo di conservazione: 3 mesi.
  • E’ buona regola mettere su ogni sacchetto un adesivo con la data massima per utilizzare l’alimento  
Please follow and like us:

Biografia Luciana Pasqualetti

Fiorentina di nascita ma napoletana con il cuore. Appassionata di cucina, storie e racconti su Napoli. Entusiasta per tutto ciò che è antico, non disdegnando il nuovo. Ama la puntualità e non sopporta l'approssimazione.

Check Also

Piatto a Base di Uova

Rotolo di Frittata: un piatto semplice ma estroso

In cucina basta un po’ di fantasia ed anche una semplicissima frittata può diventare un …