COPPA ITALIA SERIE A2, TRIONFA IL NAPOLI BASKET! UDINE BATTUTA IN RIMONTA, LA DEDICA DI COACH SACRIPANTI E’ PER LA CITTA’

Gevi Napoli Basket – Apu Old Wild West Udine 80-69 (19-22; 27-38; 51-53)

La Coppa Italia di Serie A2 è azzurra: dopo Tortona, la GeVi Napoli compie un’altra rimonta nel secondo tempo e batte Udine 80-69, aggiudicandosi il trofeo con una prestazione di cuore, carattere e lucidità nei momenti chiave.

Torna Parks in quintetto per Coach Sacripanti insieme a Mayo, Marini, Lombardi e Zerini, mentre Boniciolli risponde con Giuri, Johnson, De Angeli, Antonutti e Foulland.

Nel primo quarto gli attacchi prevalgono sulle difese: a metà frazione Mayo sigla la tripla del pareggio, la seconda per lui in 6 minuti, ma il play azzurro commette poco dopo il suo secondo fallo costringendo Sacripanti a richiamarlo in panchina.

Udine allunga progressivamente dalla lunetta, nonostante qualche errore di troppo, ma la schiacciata di Lombardi tiene la GeVi in partita: azzurri sotto 19-22 alla prima sirena.

I friulani cercano il break decisivo nel secondo quarto, come accaduto in semifinale con Scafati: Mobio, Giuri e De Angelis vanno a segno, Napoli difende bene ma non segna praticamente mai, e la squadra di Boniciolli mette insieme un parziale di 13-2 che le consente di arrivare all’intervallo lungo sopra la doppia cifra di vantaggio (27-38).

Si riparte e la tripla di Antonutti sembra quasi decisiva, ma come con Tortona, è Mayo, tornato finalmente sul parquet, a guidare la riscossa azzurra: canestri dalla distanza, penetrazioni, liberi a segno e 9 punti consecutivi rimettono in partita Napoli, che a metà del terzo quarto è sotto di 6 (41-47).

Iannuzzi si mette finalmente in partita, segna 3 canestri importanti e consente alla GeVi di arrivare all’ultimo intervallo con sole 2 lunghezze da recuperare (51-53).

Sono di Uglietti e Marini i punti che valgono la parità a quota 58: Udine non molla, ma è chiaro a questo punto che l’inerzia del match pende dalla parte di Napoli.

Mayo segna la tripla del sorpasso, Parks in entrata segna il +4, e la tripla dall’angolo di Uglietti consente agli azzurri di spegnere il tentativo di rimonta udinese.

Nobile fa 1/2 dalla lunetta, Iannuzzi raccoglie un rimbalzo offensivo preziosissimo e Mayo, glaciale, segna i liberi del +7 a 40 secondi dalla fine.

La squadra di Boniciolli non ha più energie, e l’alley-oop in contropiede di Parks fissa il punteggio finale sull’80-69, dando il via alla festa di Napoli, che ha avuto ancora una volta il merito di non perdere la lucidità quando l’avversario sembrava ormai irraggiungibile.

Protagonista assoluto del match è stato di nuovo Josh Mayo, top scorer ed MVP del match e della manifestazione, che ha ripagato la fiducia della società, paziente nell’attendere il suo lento recupero dall’infortunio di inizio anno.

Doppia cifra anche per Iannuzzi (12), Marini e Parks (10), ma menzione speciale per Lorenzo Uglietti, un sesto uomo davvero fondamentale, capace di dare la scossa in difesa ma autore anche di 12 pesantissimi punti in momenti decisivi dell’incontro.

Ad un’ottima Udine non sono bastati i 16 punti di uno splendido capitan Antonutti, i 12 di Foulland e gli 11 di Johnson.

Ovviamente felicissimo coach Pino Sacripanti: “E’ veramente bello vincere una competizione come questa. All’intervallo mi sono arrabbiato tanto, come raramente ho fatto, perché non riuscivamo a giocare come dovevamo concentrandoci troppo su altri fattori e distraendoci dal nostro obiettivo. Nella ripresa siamo riusciti a rientrare alla grande, complimenti a tutta la squadra. Dedico questa vittoria ovviamente alla Città di Napoli ed alla proprietà che ci è sempre stata vicino. Auguro una buona Pasqua a tutti.”

La GeVi Napoli tornerà in campo sabato prossimo 10 aprile alle ore 18,00 sul campo della Lux Chieti nella gara valevole per il recupero dell’undicesima giornata di ritorno del campionato di Serie A2 Girone Rosso, ultima della prima fase.

Dopo questo impegno scatterà la post season, con la fase ad orologio ed i playoff: Napoli, con questo successo ottenuto battendo due autorevoli esponenti del Girone Verde, ha dimostrato una volta di più di avere le carte in regola per giocarsi fino alla fine le proprie chances di promozione in Serie A.

Please follow and like us:

Biografia Jacques Pardi

Jacques Pardi
La laurea in ingegneria gli ha fatto perdere i capelli ma non le tante (troppe?) passioni, dallo sport (soprattutto il Napoli, calcio e basket, ma più che di passione qui parliamo di...malattia), al cinema, dalla musica alle serie tv, fino (inevitabilmente) ai fumetti. La moglie e le due figlie queste passioni spesso le supportano, altrettanto spesso le...sopportano. Un autentico e fiero "nerd partenopeo" insomma, incurante dell'età che avanza, con un sogno nel cassetto: scrivere di quello che ama

Check Also

Napoli, serviva ben altro! La corsa continua, ma per quale Champions?

Finisce con un, prevedibile, pareggio la sfida tanto attesa tra Napoli ed Inter. Cambia poco …