Dopo FaceApp scatta l’allarme privacy per l’app cinese Zao!

Nelle ultime ore in Cina è scoppiato il  caso privacy  dell’app  Zao che permette agli utenti lo scambio di volti con le celebrità. Una caso che ricorda quella di FaceApp, l’app  diventata virale all’inizio dell’estate.

WeChat, un servizio messaggistica molto popolare in Cina simile a WhatsApp, ha bloccato Zao sulla sua piattaforma.  Il problema principale dell’applicazione riguarda le politiche sulla gestione dei dati personali: una volta accettati i Termini e le condizioni di utilizzo dell’app, l’utente cede a Zao tutti i diritti riguardo l’utilizzo dell’immagine del proprio volto. La società ha  annunciato sul social network cinese  Weibo l’ intenzione di modificare i Termini e le condizioni di utilizzo.

Zao è un’applicazione per iOS  sviluppata dalla società cinese Momo. E’ stata lanciata venerdì scorso sull’intero territorio cinese, e in poche ore è diventata popolarissima. L’app permette di creare video in cui gli utenti possono sostituire i volti delle celebrità in scene di film, spettacoli e video musicali popolari, con i propri.

Fonte: ANSA

Please follow and like us:
fb-share-icon

Biografia Danilo Battista

Appassionato sin da piccolo della cultura giapponese, è stato rapito tanti anni fa da Goldrake e portato su Vega. Tornato sulla Terra la sua viscerale passione per l'universo nipponico l'ha portato nel corso degli anni a conoscere ed amare ogni sfumatura della cultura del Sol Levante. Su Senzalinea ha cominciato a scrivere di tecnologia e di cosplay. Da diverso tempo gestisce la sezione "Nerdangolo" ma ha promesso che un giorno, neanche tanto lontano, tornerà su Vega...

Check Also

L’intervista cosplay, questa volta doppia, della settimana: Valkemy Arts

– ENGLISH VERSION HERE! –  – 日本語版はこちら!-  Parlateci di voi  Ciao a tutti! Noi siamo Valentina …