mercoledì , 24 Aprile 2019

Eventi Napoli e Campania: Agenda del Weekend 22 – 24 marzo

Reggia di Caserta: ingresso gratis per la Giornata Mondiale dell’Acqua

Giornata Mondiale dell’Acqua | Ingresso Gratuito alla Reggia di Caserta

Venerdì 22 marzo

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua (World Water Day), una ricorrenza istituita dalle Nazioni Unite nel 1992, la Reggia di Caserta offre la prima delle otto giornate gratuite secondo l’iniziativa del MiBAC Io Vado al Museo.
#IoVadoalMuseo prevede 20 giorni di ingressi gratuiti nell’anno solare in tutti i luoghi di cultura. Oltre alle prime domeniche dei mesi da Ottobre a Marzo e alla Settimana dei Musei che, per l’anno 2019, è stata dal 5 al 10 marzo, ogni istituto offre altre 8 giornate ad ingresso libero, individuate sulla base delle caratteristiche del proprio territorio e per celebrare alcune ricorrenze legate alla storia del luogo.
In questa giornata speciale mostreremo ai visitatori un “percorso di vita” raccontando la grandiosità dell’Acquedotto Carolino ed il sistema di approvvigionamento idrico delle fontane monumentali che compongono la via d’acqua nel Parco della Reggia.
L’appuntamento con i visitatori è alle ore 10:30 alla Fontana Margherita per proseguire la passeggiata e la visita speciale lungo il tratto del condotto che dalla Peschiera si inoltra nel Bosco Vecchio.
Durante il percorso l’Ufficio Parco e Acquedotto Carolino illustrerà le caratteristiche tecniche del sistema di alimentazione dell’acquedotto che si immette nella Peschiera per alimentare il canale che arriva fino alla Castelluccia.
Lungo il percorso di visita si potrà ammirare il ricco patrimonio botanico del Bosco Vecchio e conoscere le piante monumentali che lo costituiscono. Dalla Peschiera si proseguirà verso il Convento dei Passionisti dove sarà allestita una mostra dedicata all’Acquedotto Carolino.
Infine, si potrà assistere ad un concerto di musica classica con i maestri Antonio Pugliese e Diletta Di Rauso del Conservatorio di Salerno che si esibiranno all’interno della Cappella degli Schiavi.
Per ulteriori informazioni:
www.iovadoalmuseo.beniculturali.it
www.reggiadicaserta.beniculturali.it

L'immagine può contenere: 2 persone, testo

“JAZZ TRA LE STELLE”

Venerdì 22 marzo

Un viaggio tra la musica e la scienza: il Neapolitan Gipsy Jazz e Osservazioni con i Telescopi.
L’appuntamento è per venerdì 22 marzo alle ore 21.30 con la Quartieri Jazz Orkestrine in concerto presso l’Osservatorio Astronomico di Capodimonte (Salita Moiariello, 16 Napoli).
Evento realizzato in collaborazione con la sezione napoletana dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) per una serata all’ insegna della valorizzazione del patrimonio scientifico e culturale della città, un viaggio che la band partenopea promuove con costanza e tenacia approdando all’ ennesima eccellenza di Napoli.
LA LOCATION
L’Osservatorio Astronomico di Capodimonte è la più grande struttura scientifica dell’Istituto Nazionale di AstroFisica, il principale ente italiano per la ricerca astronomica e astrofisica da terra e dallo spazio, presente nel meridione d’Italia.
Si erge sulla collina di Miradois, un’altura vicina alla reggia di Capodimonte in una posizione invidiabile a circa 150m sul livello del mare, dominando lo splendido panorama della città e del golfo di Napoli.
L’istituzione dell’Osservatorio porta la data del 29 gennaio 1807 e la firma di Giuseppe Bonaparte. L’Osservatorio Astronomico di Napoli, collocato nell’antico monastero di san Gaudioso a Caponapoli, rappresenta la più antica istituzione scientifica napoletana. Nel 1812 per volontà di Gioacchino Murat e dell’astronomo Federigo Zuccari fu posta la prima pietra del nuovo edificio di Capodimonte progettato nelle eleganti forme neoclassiche da Stefano Gasse. I lavori di fabbrica si conclusero nel 1819 e la sera del 17 dicembre fu effettuata la prima osservazione astronomica.
Impegnati nelle varie attività di ricerca, oggi lavorano in Osservatorio oltre 50 persone tra ricercatori, studenti e personale a contratto; inoltre circa 40 unità del personale tecnico e dell’amministrazione, contribuiscono al funzionamento dell’istituto e alla promozione della conoscenza dell’astronomia nella scuola e nella società e alla valorizzazione del suo cospicuo patromonio storico-culturale.
IL CONCERTO – di scena nell’Auditorium ci sarà la “Quartieri Jazz Orkestrine” capitanati dal chitarrista dei quartieri spagnoli Mario Romano, con Alessandro De Carolis ai flauti, Luigi Esposito al piano e melodica, Alberto Santaniello alla chitarra ritmica, Dario Franco al basso ed Emiliano Barrella alla batteria. La storica formazione presenterà al pubblico un viaggio musicale attraverso i loro due album: “E strade ca portano a Mare” e l’ultimo lavoro discografico “Le 4 giornate di Napoli” ispirato alla rivolta del ’43. Un nuovo lavoro, originale e sperimentale all’insegna della consapevolezza e della rivalutazione dell’identità partenopea, attraverso la fusione tra la napoletanità dei vicoli in cui vive l’artista, e il jazz manouche dei caposcuola come Reinhardt e Rosenberg, proseguendo così sulla strada del genere coniato…Il NEAPOLITAN GIPSY JAZZ.
COME RAGGIUNGERCI
Per chi si fa guidare dal GPS, basta inserire l’indirizzo dell’Osservatorio, (Salita Moiariello, 16 NA)
• Da Nord A1 (E45) – Uscire dall’autostrada Milano-Napoli al chilometro 755: svincolo per la Tangenziale di Napoli direzione Capodichino/Domiziana.
• Da Sud A3 (E45) – Dopo la barriera di Napoli Sud, tenere la sinistra e proseguire in direzione Roma per altri 4 chilometri fino all’uscita per la Tangenziale (direzione Capodichino/Domiziana). ATTENZIONE non seguire le indicazioni per Napoli Centro o quelle per i paesi vesuviani, bisogna imboccare la terza uscita dopo i caselli.
• Tangenziale di Napoli – Prendere l’uscita numero 5 Capodimonte. ATTENZIONE, per chi proviene dalle autostrade, l’uscita viene a trovarsi immediatamente all’ uscita del tunnel, tenere quindi la destra dopo aver imboccato la galleria.
Una volta usciti dalla Tangenziale sulla viabilità ordinaria, dopo una breve galleria, si è costretti a svoltare a destra. Seguire la strada per qualche centinaio di metri fino ad una rotonda (Tondo di Capodimonte), tenendo la sinistra, girare in torno per ritornare nel senso opposto sulla stessa strada con cui si è scesi. Proseguire fino all’incrocio tenendo la destra, svoltare quindi a destra per Via Capodimonte. Dopo circa 250 metri, svoltare ancora a destra per una strada stretta (Via Sant’Antonio a Capodimonte) ed alla biforcazione tenere la sinistra (Salita Moiariello a Capodimonte), nella curva difronte c’è l’ingresso dell’Osservatorio… siete arrivati!
Sul percorso cittadino, è possibile seguire le frecce che indicano Osservatorio o quelle che indicano Hotel Villa Capodimonte.
Dove parcheggiare:
I visitatori potranno parcheggiare comodamente la propria auto usufruendo di un parcheggio gratuito all’interno della struttura.
LA FORMULA – La serata prevede l’apertura del sito alle ore 21.30 con il concerto della Quartieri Jazz Orkestrine nell’Auditorium dell’Osservatorio dove durante il live verranno proiettate delle immagini/video sullo sfondo. A seguire ci saranno le osservazioni con i telescopi a cura degli Astronomi di Capodimonte in collaborazione con Unione Astrofili Napoletani.
Evento culturale con sottoscrizione
Il contributo organizzativo è di 15 €
Per informazioni e prenotazioni telefonare al 340.489.38.36
e/o mandare una mail a: quartierijazz@live.it
Nessuna descrizione della foto disponibile.

Fiera di San Giuseppe – Benevento

Da venerdì 22 a domenica 24 marzo

Fiera dell’Agricoltura e dell’Artigianato realizzata dall’Assessorato alle Attività Produttive e all’Agricoltura del Comune di Benevento nei giorni 22, 23 e 24 marzo 2019
La fiera più antica della città ti aspetta in Via Santa Colomba presso il piazzale dello Stadio ‘Ciro Vigorito’ dalle 9:00 alle 23:30 con più di 250 stand da tutta Italia dedicati all’agricoltura, artigianato, enogastronomia, casalinghi e tanto altro da tutta Italia.
Non solo esposizioni per la Fiera di San Giuseppe, quest’anno ti aspetta lo street food ed anche live music e Dj Set:
22 marzo >> Muzikant
23 marzo >> Valerio Jovine (open act Shark Emcee)
24 marzo >> Live Music e Dj Set

Parcheggio custodito e servizio navetta.

Napoli. Cena-spettacolo con Amedeo Colella

Con decenza parlando con Amedeo Colella

Sabato 23 marzo ore 21:00 

Riparte la seconda parte della rassegna A Teatro con gusto dell’Associazione Insolitaguida Napoli al Piccolo Teatro dei Lazzari Felici. Ogni sabato sera ( e non solo) uno spettacolo differente ma sempre all’insegna della napoletanità e del divertimento.
Sabato appuntamento con l’esilarante serata con il Prof. Amedeo Colella. Se avete qualche lacuna culturale sulla città di Napoli e la napoletanita’, se non vi siete mai chiesti perché si usa dire “ se so’ rotte ‘e giarretelle “ oppure non conoscete i nomi degli otto Re di Napoli rappresentati dalle statue all’esterno del Palazzo Reale , è arrivato il momento di recuperare. Amedeo Colella , traduttore di “ paraustielli “ , scrittore semi serio , napoletanista nonché studioso delle cronache remote di Napoli e dei modi di dire e di fare all’ombra del Vesuvio. Un intellettuale che sorride , finalmente lo abbiamo trovato. Sapete quale è la differenza “ cattedratica “ tra il crocche’ e il panzarotto? Venite , ne vedrete delle belle , conoscerete Totonno e Quagliarella che non è il papà dell’ex giocatore del Napoli , vi presenteremo o’ nevaiuolo , o’ munaciello , scopriremo che le zucchine alla scapece sono nate a Bacoli , forse. Interventi musicali dello Chansonnier Dario Carandente voce e chitarra. Nel corso della serata com’è nostra abitudine sarà offerta una degustazione di cucina tipica napoletana accompagnata a un buon bicchiere di vino, ideale per il tono della serata.Il Teatro dei Lazzari Felici, recentemente ristrutturato, è un piccolo ma caratteristico teatro nel cuore del centro storico.
Per prendere parte all’evento a numero chiuso ( esclusivamente 45 posti a sedere ) è necessario prenotare chiamando lo 081 1925 6964, tramite whatsapp al 338 965 22 88 oppure cliccando sul tasto che trovi in basso PRENOTAZIONE DI GRUPPO.
Costo per persona: € 20 Con degustazione cucina tipica napoletana
Luogo: Teatro dei Lazzari Felici, vico Santa Maria dell’Aiuto 17, a due passi da Largo Santa Maria la Nova.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

San Gennaro, l’antica via per colle e il borgo di Antignano

Sabato 23 marzo                                      

Qual è l’origine del termine “Antignano”? Dove avvenne per la prima volta il miracolo di San Gennaro? Di queste e di altre vicende è custode il borgo di Antignano, tra l’Arenella e il Vomero, oggetto della nostra visita.
Partiremo da piazza Vanvitelli per vedere (anche con visita all’interno, se aperte) le tre chiese nei dintorni, dedicate al patrono napoletano (San Gennaro al Vomero, la Piccola Pompei e San Gennaro ad Antignano). Visiteremo, poi, il borgo, che oggi fa da sfondo, ogni mattina, ad un coloratissimo mercato. Frutta, verdura, pesce, carne. Si vende di tutto. Di sera, poi, le pescherie diventano piccoli ristoranti, Largo Antignano si anima di spritz, taralli e altre specialità culinarie.
Quanto tempo è passato dagli anni in cui queste stradine erano occupate da ville nobiliari. Alla fine del 1400 Gianni Pontano, poeta e ministro di Ferrante I e di Alfonso II d’Aragona, fece costruire lì la sua “casa di campagna”, dove si dedicava allo studio e alle letture e dove riuniva le sue amicizie accademiche, nei famosi giardini.
Attraverso Via Conte della Cerra, raggiungeremo la metropolitana linea 1 Salvator Rosa, stazione dell’arte realizzata dall’Atelier Mendini. Durante gli scavi, nel 2000, sono emersi alcuni archi di epoca romana, appartenenti all’antica “via per colles”, che collegava Napoli a Pozzuoli.
Appuntamento: sabato 23 marzo alle ore 10:30, in piazza Vanvitelli (angolo via Bernini)
La visita guidata si svolgerà con un minimo di 15 partecipanti.
Prenotazione obbligatoria entro giovedì 21 marzo alle ore 23:
inviare una mail a erika83e@gmail.com o contattare telefonicamente (anche sms o whatsapp) il numero 3492949722
Fornire cognome e recapito telefonico
Durata della visita: 2 ore
Contributo richiesto per la visita guidata: 5 euro
POSTI LIMITATI
L’itinerario è a cura di Erika Chiappinelli, guida autorizzata della Regione Campania.

L'immagine può contenere: testo

Ombre Profonde – Benevento

Sabato 23 marzo

Ombre Profonde, mostra personale di Giorgina Della Porta, con testo critico di Simone Pellegrini, sarà inaugurata sabato 23 marzo alle ore 18.00 presso La casa di Schiele, in via San Gaetano 16, a Benevento.
Continua il programma espositivo dello spazio beneventano che vede coinvolte artiste Sannite che operano sul territorio nazionale.
La mostra sarà visitabile:
domenica 24 marzo dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20
lunedì 25 marzo dalle 17 alle 20
Giorgina Della Porta, artista Sannita, nasce a Benevento nel 1995.
Si diploma in Rilievo e Catalogazione al Liceo Artistico Statale di Benevento.
Si laurea nel 2018 in Pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna, città dove attualmente vive e opera.
Per maggiori info: https://www.facebook.com/events/603109123487628/

L'immagine può contenere: una o più persone, notte e spazio al chiuso

La città nascosta: gli abitanti del sottosuolo prendono vita

Sabato 23 ore 18.30 e 20.30 e domenica 24 marzo ore 17.30 e 19.30

KARMA VI PORTA ALLA SCOPERTA DEL MUSEO DEL SOTTOSUOLO CON UNO SPETTACOLO ITINERANTE CON I PERSONAGGI LEGATI AL MISTERO E ALLA CITTA’ DI SOTTO.
DAL MUNACIELLO ALLA STREGA DI PORT’ALBA, PASSANDO PER LE CAPUZZELLE E RAIMONDO DI SANGRO.
UNO SPETTACOLO SUGGESTIVO ALLA SCOPERTA DEI MISTERI DEL SOTTOSUOLO.
Misteri, leggende e credenze prendono vita al Museo del sottosuolo.
Accompagnati da Gennaro, uno dei lavoratori del sottosuolo napoletano, sarete a tu per tu con i personaggi legati alla tradizione e al mistero.
E così, fra momenti suggestivi, altri più “spaventosi”, altri divertenti…scoprirete le leggende legate alla città che non siamo abituati a vedere: quella nascosta, quella del sottosuolo napoletano.
Contributo di partecipazione: € 15.00 compreso biglietto d’ingresso al Museo del Sottosuolo.
Fermata Metro: Piazza Cavour.
Prenotazione obbligatoria inviando un messaggio o whatsapp al 3427329719 o una mail a spettacoli@karmacultura.it

Risultati immagini per Mediterranean Cooking Congress 2019

Mediterranean Cooking Congress 2019

Sabato 23 e domenica 24 marzo

Si parte con il nuovo programma di MED COOKING 2019: informare, promuovere e tutelare per “Alimentare il Mediterraneo” con la prima tappa di Castellammare di Stabia i prossimi 24 e 25 marzo. I protagonisti di questa edizione sono l’acqua e la pesca, in un’ottica di marketing territoriale per “tutelare il mare, alimentando il Mediterraneo”.

Tra i protagonisti della tappa stabiese già confermati:
Mauro Uliassi, 3 stelle Michelin di Senigallia;
Hilde Soliani, l’artista dell’Olfatto e del Gusto;
Nino Di Costanzo, 2 stelle Michelin del Dani Maison di Ischia;
Gennaro Esposito, 2 stelle Michelin di La Torre del Saracino di Vico Equense;
Domenico Iavarone del Josè Restaurant di Torre del Greco;
Pietro D’Agostino, 1 stella Michelin di La Capinera di Taormina;
Vincenzo Guarino del ristorante CastaDiva Resort & Spa del lussuoso cinque stelle Mandarin Oriental sul Lago di Como;
Alfonso Porpora del brand innovativo Pastabar Leonessa;
Maicol Izzo, 1 stella Michelin di Piazzetta Milù di Castellammare di Stabia.
Ci saranno momenti dedicati a laboratori per istituti alberghieri e pizzaioli e allo sport educativo con Michele Armano del Gambero Rosso e gli esperti dell’Associazione Pizza Napoletana Gourmet, Aniello Sammarco e Dario Sautto di EducationalSport.eu e 30Nodi Magazine, e la Lega Navale di Castellammare di Stabia; appuntamenti dal cibo al teatro con “LA CUCINA NEL TEATRO E NELLA POESIA A NAPOLI DAL ‘600 AD OGGI; dallo Street Food di Viviani al Ragù di Eduardo a cura del giornalista Giuseppe Giorgio del Roma.
“Un evento di estrema importanza per la città di Castellammare di Stabia” – racconta il Sindaco Gaetano Cimmino – “grazie al supporto della società By Tourist abbiamo avviato l’iter per la candidatura delle 28 sorgenti stabiesi a Patrimonio Naturale Unesco e siamo in attesa di conferma da parte dei referenti ministeriali. I prossimi 24 e 25 marzo si accenderanno i riflettori su una risorsa idrica importante per il nostro eco-sistema intervenendo in prima linea, creando una sinergia unica tra pubblico e privato, contribuendo alla tutela della risorsa Mare, fondamentale per l’economia della nostra città e del nostro Paese”.
Durante la kermesse sarà avviata la raccolta fondi a favore dei progetti dell’associazione Mare Vivo e del Ministero all’Ambiente per la tutela della risorsa Mare. Per l’occasione sono state coinvolte associazioni artistiche e ambientaliste locali e nazionali, associazioni e scuole di cuochi territoriali e delle varie regioni italiane, produttori e operatori del settore, istituti scolastici di scuola media superiore con progetti di formazione già in corso negli istituti alberghieri del Sud Italia.
Cultura culinaria, tradizione gastronomica, rispetto dell’ambiente e tutela del mare; sono questi gli ingredienti messi in campo per Alimentare il Mediterraneo” – racconta Luisa Del Sorbo, ideatrice del Med Cooking Congress – “e come sempre da 6 anni, navigheremo sulle coste del Mediterraneo. Dopo le tappe già fatte in Spagna e Croazia, in autunno infatti, viaggeremo verso la Grecia; per poi tornare in Sicilia e tra Stretto di Messina, Taormina e Etna porteremo come ospiti in Sicilia gli chef di ben 10 nazioni del Mediterraneo”.
Programma dell’evento: https://www.cookingcongress.com/wp-content/uploads/2019/02/programma-cookingcongress-2019.pdf
Per maggiori info: https://www.cookingcongress.com/

L'immagine può contenere: spazio all'aperto, acqua e testo

Il ‘Salone delle Vacanze’ alla Mostra d’Oltremare

Domenica 24 marzo

Per la prima volta alla Mostra d’Oltremare, dal Giappone all’Italia, le migliori destinazioni turistiche al mondo insieme in un unico evento, un appuntamento imperdibile per conoscere novità ed opportunità del panorama viaggi 2019.
Si chiama il ‘Salone delle Vacanze’ e si terrà Domenica 24 Marzo dalle ore 9:30 alle ore 14:30 in viale Kennedy 54, Napoli. La tua possibilità di incontrare i principali players ed enti turistici nazionali ed internazionali, che per l’occasione presenteranno esperienze ed offerte riservate per l’estate 2019.
Dove sarà il tuo prossimo viaggio?
A promuovere le destinazioni, alcuni tra i più importanti enti come Visit Japan, GoDominicanRepublic, Incredible India, Turismo de Canarias, Tourism Authority of Thailand NA, Visit Malta, Seychelles Tourism Board, Croatia Full of life, Visit Cyprus – Turismo Cipro, Turismo – Junta de Andalucía, Visit Naples, Visit Trentino, inEmiliaRomagna, Umbria tourism ed altri.
Saranno presenti anche tutti i maggiori parchi a tema italiani e stranieri, da Gardaland a Disneyland Paris, da Mirabilandia a Rainbow MagicLand, Zoomarine e Cinecittà World.
Presenti con straordinarie offerte di viaggio in esclusiva, i principali operatori turistici come Valtur, Nicolaus, Futura Vacanze, KappaViaggi, Seimondo, I Viaggi dell’Airone, Volonline, Alidays, Travel Experiences, Hertz e SkyTeam.
Fra i protagonisti non mancherà MSC Crociere, insieme alle principali compagnie aeree al mondo.
Un evento imperdibile per famiglie ed appassionati di viaggi, clicca qui e scarica il tuo biglietto gratuito → http://bit.ly/ListaAccrediti

L'immagine può contenere: persone in piedi, albero, cielo, pianta, abitazione, spazio all'aperto e natura

Le Passeggiate Botaniche

Domenica 24 marzo

Il Real Orto Botanico di Napoli fu fondato nel 1807, ha un’estensione di 12 ettari ed ospita circa 9000 specie vegetali diverse e quasi 25.000 esemplari di piante.
Tra le aree più interessanti il filiceto con entità rare come la Woodwardia radicans, felci esotiche come Asplenium nidus e Platycerium alcicorne, felci arboree del genere Cyathea e Dicksonia; l’area del “Deserto” con le collezioni di Cactaceae, Euphorbiaceae, Aizoaceae e Crassulaceae; l’arboreto con maestosi alberi esotici: Zelkova carpinifolia, Melaleuca decussata, Ginkgo biloba, Parrotia persica, Araucaria bidwilii, Cordia martinicensis;
il complesso delle Serre Califano con la collezione di Cycadales, una delle più importanti dell’Orto, che annovera 90 specie diverse, tra cui la rara Microcycas calocoma e diverse specie del genere Dioon;
la serra tropicale con il mangrovieto composto da specie come Rhizophora mangle e Avicennia nitida.
Durante il percorso ci soffermeremo ad osservare e studiare le caratteristiche morfologiche e strutturali di fiori, foglie e frutti, elementi utili a determinare le famiglie botaniche, i generi e le specie e che ci consentiranno di classificare le moltissime piante che incontreremo.
Orari: dalle 10.00 alle 12.30
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
– POSTI LIMITATI
Per maggiori informazioni e per iscriversi:
E-mail: robertovetromile@gmail.com
Cell: 333-5712359 Whatsapp
Quota di partecipazione: 10 €
La passeggiata sarà condotta da Roberto Vetromile, foraging teacher e ricercatore etnobotanico.

L'immagine può contenere: cielo, montagna, albero, spazio all'aperto e natura

Monte Faito: sulla cresta della Conocchia

Domenica 24 marzo

Un’escursione che ci porterà a camminare tra boschi di faggi secolari ed antiche neviere, dove la pace e la natura saranno gli elementi fondamentali di una giornata che vivremo al riparo dallo stress della città.
Sulla cresta della Conocchia si aprirà improvvisamente un panorama incredibile con scorci sul mare infinito, sul maestoso Monte Faito, il Vesuvio e tutta la costiera.
Lungo il percorso incontreremo la bellissima sorgente dell’acqua santa: un filo d’acqua limpida e fredda che sgorga in un antro naturale della roccia.
Le nostre guide Marco Zeno e Nadia Esposito, inoltre, ci faranno immergere in un’atmosfera magica e rilassante accompagnandoci con la musica dell’handpan e flauto traverso.
SCHEDA TECNICA:
Difficoltà: E (ESCURSIONISTICA)
Durata: 4 ore
Lunghezza: 7 km
Dislivello: 300 metri
Abbigliamento a strati, indossare giacca anti vento, cappello, impermeabile.
Obbligatorio scarpe da trekking
Portare colazione a sacco e almeno 1lt di acqua
L’escursione sarà condotta da due guide Aigae Marco Zeno e Nadia Esposito
Il contributo per partecipare è di 10 euro
Non adatto a chi soffre di vertigini.
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
PER INFO E PRENOTAZIONI 3486442791 TRAMITE MESSAGGIO WHATSAPP
L’appuntamento è alle ore 10 al Piazzale dei Capi, Vico Equense, NA.

L'immagine può contenere: spazio all'aperto, natura e acqua

Cipresseta di Fontegreca – Caserta

Domenica 24 marzo

Ai piedi del Matese, la Cipresseta di Fontegreca è uno di quei luoghi che, sconosciuti ai più, sorprendono il visitatore con la loro singolare ed inaspettata bellezza. Nella parte alta dell’omonimo paese, alle spalle del santuario della Madonna dei Cipressi, si sviluppa questo insolito bosco verticale di cipressi all’interno della gola, di una varietà unica al mondo. ll bosco, denominato dei Zappini, è attraversato dal fiume Sava, affluente del Volturno, il quale precipita allegramente dalla montagna scavalcando rocce e vegetazione, e formando via via una moltitudine di cascatelle e piscine naturali di acqua fresca e cristallina, dove è possibile anche immergersi per rinfrescarsi. Un piccolo paradiso terrestre tutto da esplorare,!
All’interno del centro abitato ci sono “preziosi angoli” da riscoprire e visitare. Partendo dal centro storico, si possono osservare alcuni palazzi del 1700, di bell’aspetto e con antichi portali in pietra bianca e le tante rampe di scale che si diramano lateralmente, curiosare nei labirinti fatti di vicoletti, porticine nascoste e archi, scoprire tante antiche abitazioni che conservano ancora vecchi utensili, mangiatoie e ricoveri per animali. E ancora, raggiungere una delle numerose terrazze che regalerà vedute a strapiombo sul bosco di cipressi sottostante.
Breve descrizione del percorso:
Si parte alle10:00 dal Bar Centrale (335m), in Via Roma, si svolta in via Nunziatella, una strada lastricata che salendo, porta fuori dal paese fino alla pineta. Continuando lungo la salita, si raggiunge il punto più alto (466m) da cui, lasciando a sinistra il sentiero per Gallo Matese, inizia la discesa verso la Grotta della Madonna (447m) attraverso un piccolo sentiero con fondo scosceso. Si racconta che nel corso del 700’ due giovani pastori del luogo videro l’immagine della Madonna, oggi conservata nel Santuario della Madonna dei Cipressi. Da allora la grotta è stata consacrata alla Madonna dei cipressi ed è meta di fedeli e visitatori. Visitata la piccola Grotta calcarea e tornati sul sentiero principale, si inizia la ripida discesa costituita da scaloni su tratti di roccia e radici di pino, fino alla Cappella “Santa Maria dei Cipressi” (325m). Dopo una breve visita al Santuario, ci si inoltra nel “Bosco degli Zappini”. Il paesaggio è da favola: piccole e grandi cascate d’acqua, laghetti, muschio e odore di pino rendono la salita meno dura. Dopo salite e discese che si snodano all’interno della cipresseta, si arriva ad una piccola area pic nic, dove è prevista una sosta per il pranzo. Il percorso continua, dopo pranzo, costeggiando e, a tratti, attraversando il fiume Sava, per scendere di nuovo a valle. Attraversando il Centro Storico di Fontegreca, la guida racconta la storia del paese. Chiudendo l’anello si ritorna alle auto, per dirigersi a Prata Sannita e visitare il borgo medievale e le cascate del Lete.
DATI TECNICI:
Lunghezza a/r: circa 7 km
Dislivello: Quota di partenza: 335m-+ 511m; -511m
Quota massima: +511
Tempi di percorrenza: circa 6h (escluse soste)
Difficoltà: media
ABBIGLIAMENTO/ATTREZZATURA
Scarponcini da trekking; abbigliamento a cipolla, k-way o mantella impermeabile, Indumenti di ricambio: maglie, calze ecc, acqua, colazione al sacco, stuoia o telo per sedersi sull’erba. Non sarà possibile acquistare generi alimentari sul posto.
Per la colazione a sacco, vi proponiamo di portare qualcosa da poter condividere con tutti gli altri, in modo da pranzare tutti insieme.
APPUNTAMENTO Ore 09:45- Domenica 24 marzo
LUOGO : Fontegreca al Bar Centrale situato in via Roma
Parcheggio: in Piazza Sant’Antonio, alle spalle del Bar Centrale
Da Napoli ci si impiega circa 1 h e 15 min.
PRENOTAZIONE
Per partecipare all’evento, è obbligatorio registrarsi ed effettuare la prenotazione cliccando sul seguente
link :https://goo.gl/forms/5bTxqR0IDsyPQHyO2
Quota di partecipazione: € 10,00 (Guida naturalistica, ingresso in cipresseta e tavolo da pic nic)
Codice Viaggio:47
NUMERO MINIMO: 10
NUMERO MASSIMO: 40
ATTENZIONE
Gli organizzatori si riservano la facoltà di non accettare i partecipanti, anche se regolarmente prenotati, se sprovvisti dell’abbigliamento e dell’attrezzatura adatti ed in particolare di scarponcini idonei.
In caso di condizioni meteo avverse, l’escursione sarà annullata.
Organizzazione Tecnica Viaggi nel Mondo srl Roma Largo Grigioni 7 00152 Roma (Polizza obbligatoria per la responsabilita’ civile Assicurazioni Generali Spa. N° 343676139 )
AVVERTENZA!
L’attività escursionistica in programma è effettuata con la collaborazione di tutti i partecipanti aderenti, i quali costituiscono un gruppo autogestito e sollevano perciò i promotori e i referenti da ogni responsabilità per qualsiasi inconveniente possa verificarsi durante l’attività prevista, in quanto il loro intervento (elaborazione del programma e segnalazione ai partecipanti) è limitato al fine di aggregare i partecipanti su un programma comune. I partecipanti pertanto intratterranno rapporti personali con i fornitori di servizi ed utilizzeranno le proprie autovetture, moto o mezzi pubblici per raggiungere le località previste.

Paesaggi immaginari

Fino al 3 maggio

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Da un progetto di Giovanni Mangiacapra per Associazione Connessioni Culture Contemporanee, nasce un’esposizione di arte contemporanea promossa dalla Città Metropolitana di Napoli.
Il Titolo della mostra, Paesaggi….immaginari, vuole sottolineare la capacità della Natura di interagire con le sensibilità poetiche nella creazione artistica. L’Arte si nutre e al contempo nutre il Mondo, si meraviglia e meraviglia, si racconta e narra, si incuriosisce e si fa curiosa, coniuga l’Uomo e il Mondo, ricollega il cordone ombelicale tra Noi e lo Spazio, tra la nostra mortalità e l’eternità del cosmo.
Gli artisti in mostra si esprimono con stilistiche e tecniche diverse, ma in questo percorso espositivo sono accomunati dalla capacità di raccontarci il Mondo delle loro Visioni stimolando nello spettatore la nascita di una nuova Meraviglia dello Sguardo.
L’evento è organizzato in collaborazione con l’Associazione Culturale Soqquadro ed è patrocinata da: Consiglio Regionale della Campania, Comune di Napoli, Comune di Portici, Comune di Ercolano, Banca Etica, Dipartimento di Agraria, Centro Muse, Art Glace.
Artisti partecipanti:
Andrea Angeletti, Ariela Böhm, Mariangela Calabrese, Giancarlo Ciccozzi, Diana D’Ambrosio, Luigi Di Sarno, Rossella Liccione, Giovanni Mangiacapra, Stefania Marino, Tiziana Mastropasqua, Michele Mautone, SanjaMilenkovic, MiroGabriele, Leonardo Pappone, Elisabetta Piu, Simona Sarti, Angela Scappaticci, Pasquale Simonetti, Sergio Spataro, Lisa Stefani, Stefania Vassura.
Curatori: Marina Zatta e Giovanni Cardone .
All’apertura della mostra, venerdì 22 marzo, interverranno Elena Coccia – Giovanni Cardone – Giovanni Mangiacapra.
Evento abbinato: Momento Musicale del Conservatorio San Pietro a Majella
Esecutori: Federica Chello, violino – Monia Massa, violoncello.
Sponsor: buffet offerto dalla Gelateria del Gallo
Info: artegiovanni55@virgilio.it
339 7919227
Luogo: Reggia di Portici, Via Università, 100, 80055 Portici NA
Ingresso gratuito

Per scoprire i luoghi aperti Sabato 23 e domenica 24 marzo in occasione delle Giornate FAI di Primavera consultare il sito: https://www.fondoambiente.it/il-fai/grandi-campagne/giornate-fai-di-primavera/

Inoltre, si segnalano i seguenti eventi:

Mario Martone premiato alla carriera – Venerdì 22 marzo

Sabato 23 marzo , Vipera di Maurizio de Giovanni al Il Pozzo e il Pendolo

CAMPANIA STORIES – EDIZIONE 2019 Giovedì 28 – Lunedì 1 Aprile 2019 Costiera Amalfitana

Pasquetta 2019, due eco escursioni a cura di Econote

Take me to Church presenta gaLoni Incontinenti alla deriva tour 30 marzo

Il docu-film “Canova” ti invita al Museo Archeologico di Napoli fino al 30 giugno

Visite guidate per sordi alla Cappella Sansevero fino al 19 luglio

VOCI PER LA LA LIBERTÀ: AL VIA I PREMI AMNESTY 2019 PER LE MIGLIORI CANZONI SUI DIRITTI UMANI

Dal 24 gennaio al 23 maggio 2019 – Napoli, Roma e Milano Strane Coppie – Undicesima edizione – “Costellazioni”

“Cortili e portoni” un percorso nel centro storico a cura di Econote

“Finestre su Napoli” in programma da gennaio a maggio 2019

Nino D’Angelo e Gigi D’Alessio insieme per tre eventi unici nel loro genere 21, 22 e 23 giugno.

Festival Barocco Napoletano: prosegue la terza edizione di concerti gratuiti al MANNfino al 6 maggio

Incontri di archeologia: riparte il ciclo di conferenze al MANN fino al 29 maggio

Napoli nel Cinema – 7 appuntamenti nell’Auditorium del Museo di Capodimonte fino al 28 marzo

“I De Filippo, il mestiere va in scena”al Castel dell’Ovo fino al 24 marzo 2019

“White Rabbit Red Rabbit diffuso” un nuovo progetto a Napoli fino al 18 aprile 2019

DEPOSITI DI CAPODIMONTE Storie ancora da scrivere 20 dicembre 2018-15 maggio 2019

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Biografia Marilena Matteoni

Marilena Matteoni
Laureata, tra sogni e passioni, sono alla ricerca della mia strada. Innamorata della mia città, un vulcano di contraddizioni da “odi et amo”, mi tuffo alla sua scoperta!

Check Also

STATI GENERALI DELLA MUSICA EMERGENTE – SUONI GIOVANI del SUD Napoli, 10 e 11 Maggio 2019

Napoli, 10 e 11 Maggio 2019  Aula Magna del Dipartimento di Scienze Sociali – Università di …