Eventi Napoli e Campania: Agenda della settimana dal 17 al 20 giugno 2019

Pomeriggio in libreria con le guarattelle di Federica Martina!

lunedì 17 giugno 

Napoli

La scuola è finita, niente compiti per il giorno dopo e tanto tempo libero? Lunedì pomeriggio Federica vi aspetta in libreria con le sue guarattelle!

Tutti/e conoscono Pulcinella, maschera della tradizione napoletana che i nostri occhi, passeggiando per i vicoli di Napoli, incrociano in ogni forma e dimensione; ma vi è mai capitato di vederlo in scena? Le guarattelle raccontano di Pulcinella alle prese con le paure e le ingiustizie quotidiane, con l’amore, con la morte ma che riesce sempre ad affrontare facendosi furbo e fesso allo stesso tempo, vivace ma malinconico, coraggioso ma fifone, sapiente ma ignorante. Pulcinella dunque, nelle guarattelle, rappresenta l’anima del popolo napoletano nel suo più piccolo formato, quello del teatro dei burattini!

Federica Martina è burattinaia dal 2016 e fa parte di quella che è chiamata ‘l’ultima generazione’ di guarattellai a Napoli. Laureata in scienze politiche e formata in diverse forme di teatro sociale, si è avvicinata al mondo delle guarattelle grazie alla conoscenza di due maestri di quest’antica tradizione popolare, Bruno Leone e Salvatore Gatto, di cui è diventata allieva. Costruiti baracca e burattini, iniziato a praticare tra le strade del centro storico di Napoli, poi anche in giro per Italia, Spagna e Francia. Adesso il suo ‘posto di lavoro’ è a piazza del Gesù, luogo storicamete frequentato dai burattinai napoletani fin dagli anni ’50.

📌Dove: Libreria Tamu, Via Santa Chiara 10/h, 80134 Napoli

🕐Orario: 17.00

💡Info: Evento Facebook – Libreria Tamu

Et si demain… – NAPOLI TEATRO FESTIVAL 2019 

lunedì 17 giugno

Napoli

La guerra lascia un segno indelebile nei paesi che attraversa. La sua presenza sconvolge le prospettive di vita, il senso di identità, sentimento di appartenenza. Perché io, perché noi, perché l’Uomo? Queste sono le domande che hanno spinto la compagnia Nafass a creare Et si demain, uno spettacolo di danza contemporanea che indaga ricordi, privazioni, dolori, emozioni raccontati attraverso il linguaggio del corpo – che diventa linguaggio dell’anima – grazie ai quattro danzatori siro-palestinesi. «Sono sempre là anche senza essere presente – scrive il coreografo Nidal Abdo –. “Là” per me è la Siria, il paese nel quale sono cresciuto, il paese che mi ha dato una cultura, delle aspirazioni, dei gusti musicali, dei compagni di vita. Un paese straziato da sei anni che, come la maggior parte di noi, è ormai alla deriva. Ho cercato di imparare a dimenticare concentrandomi unicamente sul presente. Quando ho parlato della mia intenzione di scrivere Et si demain mi ha sorpreso scoprire che altre persone erano pronte a parteciparvi. Più che una nuova creazione, questo lavoro sarà una catarsi; la nostra maniera di esprimere ciò che ci fa soffrire, ciò di cui non vogliamo parlare perché troppo intimo, troppo sensibile o semplicemente perché non ci sono le parole per farlo».
Fondata nel maggio 2018, la compagnia Nafass unisce soprattutto amici che condividono due linguaggi: l’arabo e la danza. Artisti dai percorsi e dalle tendenze diversi ma accomunati dall’aver vissuto tutti l’esilio e la perdita. Insieme desiderano portare alla luce e comprendere la complessità del dramma siriano.

«They are always there… without being there. “There” is Syria. The country I was born and raised in, but that I don’t feel totally mine. A country that, during the last 6 years has been torn apart and that, like many of us, is drifting away». Rather than a first creation this show may be considered a catharsis. The audience is invited to witness a hectic run towards a past that is no longer there. A beloved and yet hated past, presented in dance form by four Syrian-Palestinian dancers.

 

📌Dove: Teatro Nuovo Napoli, Via Montecalvario 16, 80134 Napoli

🕐Orario: 21.00

💡Info: Evento Facebook –Collectif Nafass

Visita guidata gratuita:Palazzo San Giacomo -Municipio di Napoli

lunedì 17 giugno

Napoli

1^ visita: 16.30 (durata 1 ora circa)
2^ visita: 18.00 (durata 1 ora circa)

Visita guidata gratuita, presso la sede centrale del Comune di Napoli – Palazzo San Giacomo.

I visitatori saranno suddivisi in gruppi, accompagnati da guide nelle seguenti sezioni:

– Storia del palazzo e curiosità
– La facciata e l’ingresso principale
– Il cortile
– Le scale e la loro storia che conducono al secondo piano (uffici storici dei sindaci)
– I corridoi storici e le chiavi della città
– La sala della Giunta, storia e veduta.
– La sala riunioni del sindaco di Napoli

Per ottenere l’invito è necessario compilare il modulo nel link in basso o recarsi presso l’ufficio passi di Palazzo San Giacomo e attendere il prossimo turno di visita.
Per informazioni: assessorato.cultura@comune.napoli.it

I ragazzi fino a 17 anni, possono accedere senza prenotazione, ma accompagnati da genitore
Non è consentito l’accesso al palazzo in calzoncini corti e ciabatte.

📌Dove: Comune di Napoli, Piazza Municipio, 80133 Napoli

🕐Orario: 16.30

💡Info: Evento Facebook  – Modulo prenotazione all’indirizzo: http://multimediale.comune.napoli.it/ticket/

Procida Film Festival 2019

martedì 18 giugno

Isola di Procida

Il tema del Procida Film Festival 2019 è “Lo Sport e il Mare, palestra di vita”, che sarà declinato, nell’anno della XXX Universiade Napoli, in alcune sezioni internazionali (cartoon, documentari e cortometraggi), coinvolgendo, in particolare, gli allievi di Università, Accademie e Scuole di Cinema. Inoltre un vero e proprio contest sarà riservato a “Cinema è Donna”.

📌Dove: Isola di Procida
🕐Orario: 12.00
💡Info: Evento Facebook

Proiezione di Lo sguardo di Ulisse

mercoledì 19 giugno

Napoli

LO SGUARDO DI ULISSE
(To Vlemma Tou Odyssea)
Versione originale, sottotitoli in ITALIANO (in esclusiva per la
rassegna “Nostoi”)
Theo Angelopoulos
Grecia, 1995, 176 min

Introduce Leonardo Distaso
Professore di Estetica presso Università degli Studi di Napoli Federico II.

In collaborazione con Mediateca Santasofia

A. (H. Keitel), regista greco, torna in patria per la prima di un suo film e per cercare tre bobine di un negativo (Le tessitrici) impressionato nel 1905 dai fratelli Maniakas, pionieri del cinema, girovaghi nei Balcani. Il suo viaggio di ricerca attraversa Albania, Macedonia, Bulgaria, Romania e approda alla straziata Sarajevo dove l’attende un anziano cinetecario (E. Josephson) con il mitico reperto. (La parte era destinata a Gian Maria Volonté, morto dopo pochi giorni di riprese.) Capolavoro imperfetto? Nella malinconica liturgia solenne del suo cinema di riflessione sulla Storia le pagine opache non mancano, ma le pagine riuscite sono di alto livello, e più numerose.
Scritto con Tonino Guerra e Petros Markartis, il decimo film di T. Anghelopoulos (1936) conferma che questo regista isolato, peculiare e inimitabile è uno dei pochi cui si può attribuire la qualifica di “europeo”: il suo è “un invito alla ragione (non alla ragion di Stato), di cui abbiamo bisogno perché il relativo sonno non generi altri goyeschi mostri” (Lorenzo Pellizzari).
Non c’è ritorno a Itaca per il suo Ulisse: l’epica sfocia in tragedia. Lo sguardo innocente dei pionieri del cinema è perduto per sempre. Gran Premio della Giuria a Cannes 1995 quando la Palma d’oro toccò a Underground di Emir Kusturica, come dire l’Odissea e l’Iliade di questa fine di secolo.

Il Morandini – Dizionario dei film, Zanichelli

Terza proiezione della rassegna Nostoi (ritorni). Qui il programma completo:
http://www.exasilofilangieri.it/nostoi-presenta-nostra-signora-dei-turchi/

*** All’Asilo i concerti, gli spettacoli, le proiezioni, gli incontri sono ad ingresso libero. È gradito un contributo a piacere che serve ad abbattere le spese minime e a dotare gli spazi dei mezzi di
produzione necessari ai lavoratori dello spettacolo, dell’arte e della cultura per portare avanti la sperimentazione politica, giuridica e culturale avviata all’Asilo.

📌Dove: l’Asilovico Giuseppe Maffei 4, 80138 Napoli
🕐Orario: 18.00
💡Info: evento facebook –  l’Asilo – Mediateca Santasofia

Proiezione I Bassaridi di Mario Martone

mercoledì 19 giugno

Napoli

Continua la seconda edizione della rassegna “Voci e altri invisibili”, che vede Casa del Contemporaneo dialogare con la Fondazione Morra e il Museo Madre.
Alla Vigna San Martino, la proiezione televisiva, a cura di Rai Cultura, dell’Opera “I Bassaridi”, musica di Hans Werner Henze con la regia di Mario Martone.
L’opera mostra il conflitto tra l’agire razionale e controllato dell’uomo con norme, principi e leggi, rappresentato dal re di Tebe, Penteo, e la libertà di esprimere la passione umana senza vincoli, rappresentata dal dio Dioniso. “The Bassarids” con la regia di Mario Martone ha inaugurato la stagione 2015-2016 del Teatro dell’Opera di Roma con la direzione di Stefan Soltesz, e ha conseguito il ‘premio Abbiati’ della critica musicale italiana come miglior spettacolo della stagione 2015.

“C’è il contrasto tra la libertà sessuale e la repressione, c’è la violenza e le teste tagliate – dice il regista Mario Martone – ma il mito non può essere ridotto all’attualità”.

“I Bassaridi”

musica di Hans Werner Henze
libretto di W.H. Auden e Chester Kallman da Le Baccanti di Euripide
regia di Mario Martone

Teatro dell’Opera di Roma “The Bassarids” di Hans Werner Henze
Direttore Stefan Soltesz, scene Sergio Tramonti
costumi Ursula Patzak, luci Pasquale Mari
coreografia Raffaella Giordano
collaborazione alla regia Raffaele Di Florio

Rai Cultura e Teatro dell’Opera di Roma
Ripresa televisiva realizzata dalla Direzione Produzione TV della Rai – CPTV Roma

Alla proiezione sarà presente il regista dell’opera

📌Dove: Vigna San Martino – ingresso da Corso Vittorio Emanuele 340 C Napoli
🕐Orario: 21.00
💡Info: 3454679142 – Ingresso su prenotazione, fino a esaurimento posti

O’ Manifest – Mercato dell’Arte e della Civiltà | NTFI 2019

mercoledì 19 giugno

Napoli

Da tutto il mondo a Napoli per scrivere un nuovo Manifesto dell’Arte contemporanea: questo e molto di più è “O’ Manifest”, la seconda edizione del progetto di Tradizione Teatro “Mercato dell’Arte e della Civiltà” all’interno del Napoli Teatro Festival Italia.

La parola “Manifesto”, pronunciata in una città come Napoli, è per certo uno scrigno di ricordi ed evocazioni, ma quanta fiducia, quanto coraggio ha dato, ad artisti e pensatori, a semplici uomini e donne, la parola “Manifesto”? Una parola che può anche non essere pronunciata, ma è scolpita nelle pennellate dei pittori, nelle imprese dei poeti, negli scismi di artisti e cittadini, sempre. “Manifestare”, dire ciò di cui il tempo ha bisogno, capire le problematiche e usare i propri mezzi per tentare di scardinare qualcosa, un qualcosa che vada oltre la platea, oltre le note e le intonazioni. È con la stessa energia che nel nostro piccolo chiamiamo alle armi, nel creare il “Manifesto” del nostro tempo, che metterà in comune maestri e allievi, spettatori e artisti, stato e arte, per guardarci nuovamente negli occhi insieme e dire: che vogliamo fare con questa materia di cui sono fatti i sogni? Qual è il suo compito, quale il nostro dovere nei confronti di un momento storico così schizofrenico?
Non sappiamo a quali risposte arriveremo, ma crediamo che sia più importante ora ricominciare a farsi domande, insieme, perché l’unica scialuppa che abbiamo è il comune/ismo dello stare insieme. Le più grandi rivoluzioni sono nate da azioni semplici, un libro, un quadro, una frase detta al momento giusto, da tutti quei piccoli momenti di fiducia che messi insieme creano l’entusiasmo del cambiamento.

L’appuntamento è alla Fondazione Made in Cloister il 19 giugno, dalle 11 alle 19 per gli interventi degli Artisti e alle 21.00 per la performance Manifest.

h. 11.15
Apertura dei lavori, con un messaggio di Isa Danieli
h.11.30
Daniele Russo
h. 12.00
Peter Stein
h. 14.30
Piotr Cholodzinski
h. 15.00
Laura Caruso, Spettatori Erranti
h. 15.30
Aelita Andre, introduce il Secondo Segretario Sig.ra Rosie Staude, Ambasciata d’Australia
h. 16.15
Alvaro Tato
h. 16.45
Ignacio Garcia
h. 17.30
Daniela Maccari
h. 18.00
Angelo Curti
h. 18.30
Lino Musella
h. 19.00
Nadia Baldi

h. 21.00
Performance Manifest

📌Dove: Fondazione Made in Cloister, piazza enrico de nicola 48, 80139 Napoli
🕐Orario: 11.00 – 21.00
💡Info: Tradizione Teatroevento facebook

Visita teatralizzata serale a Capodimonte con pizza!

giovedì 20 napoli

Napoli

In una atmosfera serale, in occasione delle aperture straordinarie del giovedì, l’Associazione culturale Le Capere vi invita ad una visita guidata teatralizzata al Museo di Capodimonte!

I partecipanti all’evento potranno immergersi nell’arte pittorica dei capolavori realizzati dai maestri più celebri del passato appartenenti alla Collezione Farnese. Le sale dell’Appartamento Reale si illumineranno mostrando i ritratti dei re, le decorazioni, gli arredi e le porcellane di Capodimonte. Durante la visita guidata, gli attori di Musicapodimonte, Rodolfo Fornario e Antonella Quaranta vi accoglieranno nelle vesti di Re Pulcinella e di una bellissima dama del Settecento. In una versione “riveduta e corretta”, racconteranno la storia della Reggia di Capodimonte e della venuta di Carlo di Borbone a Napoli, l’amore di questo per la città, i suoi molteplici interventi che fecero di Napoli una delle grandi capitali d’Europa! Alla fine i due attori insceneranno un simpatico ed ipotetico (ma non molto) siparietto tra Ferdinando e Carolina, dove si rimarcheranno le differenze di carattere ed educazione dei due sposi Reali, differenze e contrasti che però non furono di ostacolo alla nascita dei loro diciotto figli. La visita si concluderà con le note a pianoforte del Maestro Ruggiero.

Al termine della visita ceneremo insieme con un menu a base di antipasto, pizza a scelta e bibita!

Non vi resta che prenotare, vi aspetta una sera speciale tra arte, cultura, teatro, musica e buon cibo!

📌Dove: Museo e Real Bosco di Capodimonte, Via Miano 2, 80131 Napoli (Italy), 80136 Napoli
🕐Orario: 19.30 – 23.00
💡Info: LeCapere Tour Napolievento facebook
📩 lecaperetour@gmail.com
📲 3289705049 | 3274910331

Contributo: 25 euro comprensivo di visita guidata teatralizzata con guida abilitata Regione Campania + biglietto di ingresso al Museo + cena (Il Menù comprende un antipasto a base di fritturine all’italiana, una pizza da scegliere tra quelle inserite nel Menù prestabilito e bibita, birra o analcolica)
Bambini fino a 6 anni gratis.
Dai 7 a 18 anni 15 euro.

*** Opzione senza pizza, solo visita guidata teatralizzata e biglietto d’ingresso al Museo:
15 euro adulti.
Bambini fino a 6 anni gratis.
Dai 7 a 18 anni 10 euro.


In Campania We Trust – 4 Edizione

giovedì 20 giugno

Pompei

Per la quarta edizione dell’evento “In Campania We Trust, in occasione dei CAMPANIA BEER DAYS, in collaborazione con Alfonso Del Forno, Pub 27 ospiterà 5 birre alla spine dei seguenti birrifici:
ospiteremo alle Spine del #pub27

🍺 Bella ‘Mbriana Brewing

🍺 Lievito & Nuvole – Birra Artigianale

🍺 Okorei Microbirrificio

🍺 Birra Aeffe

🍺 Birra Karma

 

📌Dove: Pub27 – via Vittorio Emanuele, 9 Pompei – NA –
🕐Orario: 19.00
💡Info: 333.7088.702 – evento facebook

La morte della bellezza regia Nadia Baldi da G.P. Griffi

giovedì 20 giugno

Napoli

con Nadia Baldi e Antonella Ippolito con musiche dal vivo di Andrea Bonioli e Roberta Rossi :

Voce Roberta Rossi
Batteria Andrea Bonioli
Chitarra Renato Salvetti
Pianoforte Dario Zeno
Sax e Clarinetto Villari Michele
Contrabasso Andrea Colella

📌Dove: Napoli Teatro Festival Italia, Via Generale Giordano Orsini 30, 80121 Napoli
🕐Orario: 20.30
💡Info: eatro Segreto Teatro Segreto

Guarda anche

CHAGALL SOGNO D’AMORE

fino al 30 giugno

Napoli

Dal 15 febbraio al 30 giugno 2019 Chagall. Sogno d’amore rappresenta una straordinaria opportunità per ammirare più di 150 opere di Marc Chagall e ripercorrere la sua produzione artistica caratterizzata da un mondo elegante e utopistico, intriso di stupore e meraviglia. Sarà possibile ammirare opere nelle quali coesistono ricordi d’infanzia, fiabe, poesia, religione e guerra; un universo di sogni dai colori vivaci e di sfumature intense che danno vita a paesaggi popolati da personaggi, reali o immaginari, che si affollano nella fantasia dell’artista. Opere che riproducono un immaginario onirico in cui è difficile discernere il confine tra realtà e sogno.


Il Museo di Capodimonte: mostra su Caravaggio a Napoli!

fino al 14 luglio

Napoli

Promossa dal Museo e Real Bosco di Capodimonte e dal Pio Monte della Misericordia, con la produzione e organizzazione della casa editrice Electa, la mostra Caravaggio Napoli, curata da Maria Cristina Terzaghi e Sylvain Bellenger (fino al 14 luglio 2019), la mostra approfondisce il periodo napoletano di Caravaggio e l’eredità lasciata nella città partenopea.
Con un rigoroso approccio scientifico, mette a confronto 6 opere del Merisi, provenienti da istituzioni italiane e internazionali, e 22 quadri di artisti napoletani, che ne registrano immediatamente la novità venendone travolti, con soggetti ricorrenti nei dipinti del Maestro.

Al fine di poter garantire a tutti le migliori condizioni di visita è consigliabile la prenotazione.
Prenotazioni e acquisti online

 

Il biglietto della mostra dà diritto ad un ingresso ridotto al Pio Monte della Misericordia e viceversa.
Disponibili navette gratuite tra Capodimonte e Pio Monte della Misericordia (v. allegati) messe a disposizione dal Comune di Napoli e dal Museo.

  • Dove: Via Miano 2, 80131 Napoli (Italy), 80136 Napoli
  • Quando ? 09.00
  • Perché ? 848 800 288 dall’estero e da cellulare: + 39 06 399 67 050
  • www.coopculture.it
  • Costo: biglietto intero 15 euro (mostra + museo) ridotto 14 euro (mostra + museo), intero 14 euro (solo mostra) ridotto 11 euro (solo mostra)

Canova e l’antico al Mann

fino al 30 giugno

Napoli

Una grande mostra evento su Antonio Canova che porta a Napoli ben sei prestiti eccezionali dal Museo di San Pietroburgo, dove sono conservati il maggior numero dei capolavori in marmo del maestro. L’evento, reso possibile grazie a una serie di collaborazioni avviate nel 2017 con il Museo Statale Ermitage, metterà in relazione, per la prima volta, l’arte sublime dello scultore con l’arte antica e con i modelli che lo seppero ispirare.

Il percorso espositivo – a cura di Giuseppe Pavanello, affiancato da autorevoli studiosi e dalla direzione dei due musei promotori – accompagnerà i visitatori tra marmi e gessi di Canova, bozzetti, disegni e tempere del grande artista, in prestito da musei internazionali, posti accanto a capolavori delle raccolte del Mann.

  • Dove: Museo Archeologico di Napoli, Piazza Museo Nazionale,19, 80135 Naples, Italy
  • Orario: 09.00 – 17.00
  • Info: 848 800 288 – +39 06 399 67 050 da cellulari e dall’estero

Mostra sui dinosauri Napoli al cratere degli Astroni

fino al 10 novembre

Napoli

L’uomo potrebbe sopravvivere a un’estinzione di massa come quella che ha annientato i dinosauri dell’era mesozoica?

Per avere una risposta basta chiedere a chi di dinosauri se ne intende, come i paleontologi e gli artisti che, a partire dallo studio dei fossili, hanno riportato “in vita” i “Dinosauri in carne” e ossa nella Riserva Naturale Oasi WWF Cratere degli Astroni.

La mostra evento a tema preistorico che il crescente successo di pubblico in tutta Italia ha trasformato in un vero e proprio cult approda finalmente a Napoli in una veste affascinante confezionata su misura: oltre 6 kilometri di percorso in una natura incontaminata e i suggestivi interni della Torre Borbonica per ammirare le ricostruzioni a grandezza naturale di una quarantina di animali estinti tra cui dinosauri iconici come il temibile T-rex e il gigantesco Diplodoco.

Attraverso la visita sarà possibile scoprire perché i dinosauri si sono estinti nonché comprendere la dinamica evolutiva adattamento/estinzione e la necessità di tenerne conto anche oggi nell’approccio dell’uomo verso la natura.


Al PAN di Napoli una mostra celebra Muhammad Ali

fino al 16 giugno

Napoli

Il campione di pugilato Muhammad Ali viene celebrato al PAN di Napoli con una mostra fotografica (intitolata semplicemente Muhammad Ali) che ne ripercorre la vita e la carriera. In mostra dal 22 marzo al 16 giugno 2019, l’esposizione, che prende il nome dal celebre pugile, raccoglie 100 immagini, provenienti dai più grandi archivi fotografici internazionali quali New York Post Archives, Sygma Photo Archives, The Life Images Collection.

La mostra è aperta tutti i giorni (tranne il martedì) dalle 9.30 alle 19.30. Prezzo del biglietto: intero 10 €, ridotto 8 €, scuole 5 €.
Per tutte l informazioni potete telefonare al numero +39 081.3630018.

  • Dove: Teatro pan,Via dei Mille, 60, 80121 Napoli NA
  • Orario: 09.30
  • Info e prenotazioni:  081 795 8604

L’Oro dei Fuggiaschi in mostra nell’Antiquarium degli Scavi di Ercolano

fino al 30 settembre 2019

Ercolano

SplendOri. Il lusso negli ornamenti ad Ercolano è il titolo di una grande mostra che si terrà nel Parco Archeologico di Ercolano dalla fine di dicembre 2018 al 30 settembre 2019. L’evento sarà nell’Antiquarium, che viene aperto per la prima volta al pubblico alla fine della ristrutturazione.

Un evento che ci permetterà di ammirare oltre 100 gioielli che vengono presentati sul luogo stesso del ritrovamento, tutti monili preziosi appartenuti ai cittadini di Ercolano che tentavano di portarli in salvo durante la drammatica eruzione. Altri gioielli sono stati ritrovati nelle case dell’antica città.


La grande mostra su Corto Maltese e Hugo Pratt a Napoli

fino al 9 settembre 2019

Napoli

Dal 24 aprile all’8 settembre 2019, presso gli spazi del Museo Archeologico Nazionale di Napoli, si terrà una mostra dedica a Hugo Pratt e, in particolare, a Corto Maltese, il mariano protagonista del più celebre ciclo di storie a fumetti dell’autore italiano.

L’esposizione, intitolata Corto Maltese – Un viaggio straordinario, presenterà un vasto percorso tematico proprio intorno a Corto Maltese, con 100 pezzi tra tavole originali, schizzi, fotografie e ingrandimenti. La mostra è inserita nell’ambito degli eventi del COMIC(ON)OFF ed organizzata da Comicon in collaborazione con CONG, Obvia e Rizzoli Lizard.

Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli, anche conosciuto con la sigla MANN, è uno dei musei più importanti della città. Nel 2018 ha preso parte al progetto Fumetti nei museipubblicato da Coconino Press. Sul MANN la fumettista Zuzu ha realizzato la storia Super Amedeo.

  • Dove: Museo Archeologico di Napoli, Piazza Museo Nazionale,19, 80135 Naples, Italy
  • Orario: 09.00 – 19.30
  • Info e prenotazioni: https://www.museoarcheologiconapoli.it/it/
Please follow and like us:

Biografia Giovanna Attruia

Giovanna Attruia
Appassionata di cinema, cucina e serie TV. Creare e sperimentare sono alla base di tutto quello che faccio. Costruire mi rilassa, parafrasando Archimede, datemi un avvitatore e vi costruirò una cattedrale. Per questo mi rifugio dietro le quinte di un teatro appena posso. Contribuire a creare la magia di uno spettacolo é qualcosa di unico. Adoro cucinare. Dalla pizza al sushi, la cucina per me non ha segreti.

Check Also

Eventi Napoli e Campania: Agenda del Weekend 30 ottobre – 1 novembre

Si ricorda che, a seguito dell’Ordinanza n. 83 del 22 ottobre 2020 della Regione Campania, …