Senza Linea https://www.senzalinea.it/giornale Napoli e dintorni Tue, 20 Oct 2020 04:30:10 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=5.5.1 LA TESTA MAGICA DEL CAVALLO CARAFA https://www.senzalinea.it/giornale/la-testa-magica-del-cavallo-carafa/ Tue, 20 Oct 2020 04:30:10 +0000 https://www.senzalinea.it/giornale/?p=91454 In via San Biagio dei Librai c’è il bellissimo palazzo Carafa voluto da Diomede, membro della corte aragonese, sotto il regno di Ferrante, ambizioso e assetato di potere riuscì ben presto ad essere investito col titolo di Conte di Maddaloni. Per celebrare il nuovo status di potere decise che doveva avere un palazzo che ricordasse …

The post LA TESTA MAGICA DEL CAVALLO CARAFA first appeared on Senza Linea.

]]>

In via San Biagio dei Librai c’è il bellissimo palazzo Carafa voluto da Diomede, membro della corte aragonese, sotto il regno di Ferrante, ambizioso e assetato di potere riuscì ben presto ad essere investito col titolo di Conte di Maddaloni. Per celebrare il nuovo status di potere decise che doveva avere un palazzo che ricordasse a tutti il nome e la potenza del casato. La sua scelta cadde su quello di Palazzo Como in via Duomo.

Secondo Matilde Serao, come racconta nel suo bellissimo volume “Leggende di Napoli” l’autore della scultura invece fu Virgilio. Nel suo libro racconta che nel medioevo tutti dicevano che Virgilio avesse poteri guaritori. Un giorno in città scoppiò una brutta epidemia che iniziò piano piano ad uccidere tutti i cavalli, Virgilio realizzò una scultura magica per guarire gli animali, fece fondere un grande cavallo di bronzo. Una volta realizzato il cavallo, lo collocò al centro di un cortile e fece condurre li tutti i cavalli.  Dovevano far fare a gli equini, tre giri, intorno a quello di bronzo, e proprio per magia tutti i cavalli ammalati guarirono.

Si narra poi che quel cavallo di bronzo, ad eccezione della testa, fu fatto fondere con l’avvento del Cristianesimo, per ricavare le attuali campane del Duomo.

La tesi più accreditata invece racconta che fu Lorenzo il magnifico che diede in dono a Diomede, una testa di cavallo in bronzo, realizzata da Donatello, su richiesta di Ferrante, egli spedì la testa da Firenze a Napoli, come dono a Diomede Carafa, a quel tempo protetto del re. La testa fu collocata nel cortile del suo palazzo in via San Biagio de’ Librai e fu ammirata fino al 1806, quando i Carafa la donarono al del Museo Archeologico Nazionale come pezzo antico di fama mondiale. All’interno del cortile oggi è possibile ammirare una copia della testa in terracotta.

The post LA TESTA MAGICA DEL CAVALLO CARAFA first appeared on Senza Linea.

]]>
Suicidio ieri a Capodimonte: un altro uomo vittima del 2020 https://www.senzalinea.it/giornale/suicidio-ieri-a-capodimonte-un-altro-uomo-vittima-del-2020/ Tue, 20 Oct 2020 04:28:41 +0000 https://www.senzalinea.it/giornale/?p=91599 Tragedia ieri pomeriggio sul ponte di San Rocco a Capodimonte: un uomo è sceso dall’auto e si è lanciato nel vuoto! Subito è scattato l’allarme dato dai passanti e sul posto diverse squadre dei Vigili del Fuoco hanno avviato le difficili operazioni di recupero, avvenuto definitivamente intorno alle 19.30. Non è la prima volta che …

The post Suicidio ieri a Capodimonte: un altro uomo vittima del 2020 first appeared on Senza Linea.

]]>
Tragedia ieri pomeriggio sul ponte di San Rocco a Capodimonte: un uomo è sceso dall’auto e si è lanciato nel vuoto! Subito è scattato l’allarme dato dai passanti e sul posto diverse squadre dei Vigili del Fuoco hanno avviato le difficili operazioni di recupero, avvenuto definitivamente intorno alle 19.30. Non è la prima volta che sul ponte di San Rocco si verificano episodi di questo tipo; da tempo, infatti, i residenti chiedono che vengano costruite delle recinzioni per scongiurare il ripetersi di atti estremi, facilitati dalla pericolosità del luogo. L’uomo si sarebbe buttato dal ponte di San Rocco lasciando di stucco moglie e figli che erano con lui. Stando alla prima ricostruzione dei fatti l’uomo era alla guida dell’auto, poi avrebbe improvvisamente fermato tutto e si sarebbe lanciato. L’uomo, che era residente a Giugliano in Campania, è morto sul colpo dopo essere precipitato nel vallone nei pressi dell’ex deposito Garittone a Capodimonte. Le squadre dei Vigili del Fuoco, intervenute con il corpo speciale del nucleo speleo alpino fluviale, hanno impiegato quasi due ore per estrarre il corpo dell’uomo. Sull’età precisa dell’uomo non sono state fornite informazioni chiare, ma pare si trattasse di un uomo di circa 70 anni.

Neppure le motivazioni del tragico gesto sono state ipotizzate, forse aveva problemi economici o familiari, chi può dirlo. Fatto sta che episodi come quello avvenuto ieri a Napoli in zona Capodimonte ci lasciano perplessi e pensierosi circa il difficile momento storico che l’umanità sta vivendo. Nella regione Campania, in particolare, negli ultimi giorni stiamo assistendo ad un preoccupante aumento del numero quotidiano di nuovi contagi da coronavirus, con conseguenti misure restrittive provenienti sia dai vertici nazionali sia da quelli regionali. Lo stress di tale situazione, psicologicamente molto pesante, avrà probabilmente conseguenze molto più disastrose adesso rispetto alla primavera, non solo a Napoli ed in Campania, ma in tutta Italia, Europa e nel resto del mondo. Purtroppo nessuno è stato escluso da questa “catastrofe naturale” senza precedenti che sta mietendo vittime “fisiologiche e psicologiche” in maniera esponenziale.

Durante il primo lockdown in primis c’era la paura del virus, nuovo e sconosciuto, ma dall’altro lato c’era anche l’adrenalina, la voglia di farcela e l’entusiasmo di essere uniti; ora come ora, invece, c’è soltanto disperazione, angoscia e poche speranze per il futuro. Non si sa, infatti, quanto tempo ancora questa storia durerà, se mai finirà, quando e come. Ed inoltre adesso stiamo vivendo anche un’altra paura, dovuta alla perdita di fiducia nei confronti delle istituzioni. Mentre a Marzo ed Aprile ci sentivamo in un certo senso protetti e forzatamente in vacanza, cosa che a molti è anche piaciuta, ora come ora ci sentiamo invece in balia di un’economia che non può fermarsi, per nessuna ragione ed a tutti i costi. Se poi si pensa anche alle condizioni climatiche poco stabili, tipiche del periodo autunnale, è facile intuire come da un punto di vista psicologico ci sentiamo tutti un pò sconfitti ed alquanto angosciati da questa infinita pandemia.

Purtroppo, però, c’è chi non ha tempo di avere paura del Covid-19 perché ha più paura di non riuscire a garantire una vita dignitosa alla propria famiglia, a causa di tante restrizioni passate, presenti e future. Non sappiamo per quale motivo un uomo di cui non conosciamo neppure il nome, ieri abbia deciso di togliersi la vita, così all’improvviso. Non lo sappiamo, così come non sappiamo mai nel dettaglio cosa e come vivono le persone intorno a noi, quelle che camminano sul nostro stesso marciapiede, ma una cosa è certa: il 2020 ha portato con sé tante vittime, e non sembra abbia intenzione di fermarsi…

The post Suicidio ieri a Capodimonte: un altro uomo vittima del 2020 first appeared on Senza Linea.

]]>
LOUISE GLUCK VINCE IL NOBEL PER LA LETTERATURA 2020 https://www.senzalinea.it/giornale/louise-gluck-vince-il-nobel-per-la-letteratura-2020/ Tue, 20 Oct 2020 04:28:25 +0000 https://www.senzalinea.it/giornale/?p=91140 Giovedì 8 ottobre alle 13 è stato annunciato il Premio Nobel per la Letteratura 2020: ha vinto la poetessa e saggista statunitense Louise Glück per “la sua inconfondibile voce poetica, che con austera bellezza rende l’esistenza individuale esperienza universale”, come si legge nelle motivazioni  rese pubbliche dall’Accademia di Svezia. La vittoria ha spiazzato tutti essendo la poetessa …

The post LOUISE GLUCK VINCE IL NOBEL PER LA LETTERATURA 2020 first appeared on Senza Linea.

]]>
Giovedì 8 ottobre alle 13 è stato annunciato il Premio Nobel per la Letteratura 2020: ha vinto la poetessa e saggista statunitense Louise Glück per la sua inconfondibile voce poetica, che con austera bellezza rende l’esistenza individuale esperienza universale”, come si legge nelle motivazioni  rese pubbliche dall’Accademia di Svezia.

La vittoria ha spiazzato tutti essendo la poetessa poco conosciuta nel nostro Paese: solo due dei suoi libri sono stati pubblicati in Italia e qui entra in gioco l’orgoglio campano, più precisamente partenopeo grazie a la casa editrice e Libreria Dante & Descartes di Raimondo Di Maio che, insieme alla Casa editrice Partenope, ha deciso, in tempi non sospetti, di pubblicare una raccolta di poesie di una quasi ignota scrittrice statunitense: “Averno”. Si tratta della decima raccolta di poesie di Glück, per un totale di 12, ed è una riscrittura del mito di Proserpina, la figlia della dea Cerere, rapita dal dio Plutone che la trascinò con sé negli Inferi. Secondo gli antichi romani, uno degli accessi agli Inferi si trovava nell’Averno, ora un lago vulcanico nel comune di Pozzuoli, non lontano dal sito archeologico di Cuma, la cui fama sopravvive in nomi turistici come quello del bar “Caronte”.

L’altro titolo tradotto nella nostra lingua è “L’iris selvatico” del 1992 (pubblicato dall’editore vicentino Giano), ma risulta introvabile.

Di “Averno” sono state vendute appena trecento copie, ma dall’annuncio della vittoria del Premio Nobel a Dante & Descartes sono arrivate circa 7 mila prenotazioni.

Louise Elisabeth Glück, nata a New York il 22 aprile 1943 nel corso della sua carriera ha pubblicato dodici antologie di poesie. Nel 1993 ha vinto il Premio Pulitzer per la poesia per la sua raccolta The Wild Iris, ottenendo il primo di una lunga serie di riconoscimenti. Nel 2014 ha vinto il National Book Award per la poesia, mentre nel 2003 era stata insignita del prestigioso titolo di poeta laureato degli Stati Uniti.

Le poesie di Glück sono conosciute per la loro precisione linguistica e il tono austero. Il poeta Craig Morgan Teicher l’ha definita una scrittrice per la quale “le parole sono sempre scarse, faticosamente vinte e da non sprecare”.

Sebbene il lavoro di Glück sia tematicamente diversificato, studiosi e critici hanno identificato alcuni temi di primaria importanza. Uno di questi è rappresentato dal trauma: Glück durante la sua carriera ha scritto sulla morte, la perdita, il rifiuto, il fallimento delle relazioni e i tentativi di guarigione e ripresa. Il rapporto tra le forze opposte della vita e della morte nell’opera di Glück indica un altro dei suoi temi comuni: il desiderio. Glück ha spesso scritto in modo esplicito su molte forme di desiderio, ad esempio il desiderio di amore e attenzione, di intuizione o di capacità di trasmettere la verità, ma il suo approccio al desiderio è contrassegnato dall’ambivalenza. Un’altra dimensione presente in Glück è la natura, che fa da ambientazione a molte delle sue poesie. In L’iris selvatico la scena poetica è rappresentata da un giardino, nel quale si intrecciano tre tipi di monologo: quello dei fiori e delle piante, quello di un essere umano che si rivolge a dio, quello della divinità.

La stessa autrice ha ribadito che la poesia non sopravvive “sui contenuti, ma attraverso la voce. Per voce intendo lo stile del pensiero, che lo stile del discorso non può sostituire mai in modo convincente”.

Mats Malm dell’Accademia Svedese ha riferito la sua reazione dopo la telefonata che le annunciava la vittoria: si è dichiarata “sorpresa e contenta” della notizia, “la prima cosa che ho pensato: potrò comprarmi una casa in Vermont”, ha commentato a caldo. L’altro pensiero – ha detto la Gluck al telefono con l’Accademia di Svezia subito dopo l’annuncio – è stato “come preservare la vita quotidiana delle persone che amo”.

La conferenza celebrativa del premio Nobel si terrà negli Stati Uniti per via delle restrizioni ai viaggi imposte dalla pandemia.

 

 

The post LOUISE GLUCK VINCE IL NOBEL PER LA LETTERATURA 2020 first appeared on Senza Linea.

]]>
Dermatite da stress: cause, sintomi, rimedi https://www.senzalinea.it/giornale/dermatite-da-stress-cause-sintomi-rimedi/ Mon, 19 Oct 2020 13:35:01 +0000 https://www.senzalinea.it/giornale/?p=91595 Lo stress è un problema che riguarda tantissime persone e che ha conseguenze non solo a livello psicologico, ma anche dal punto di vista fisico. Tra le ripercussioni che rientrano in quest’ultimo ambito è presente la dermatite da stress. Nelle prossime righe, abbiamo riassunto alcune informazioni sulle cause, sui sintomi e sui rimedi. Sintomi La …

The post Dermatite da stress: cause, sintomi, rimedi first appeared on Senza Linea.

]]>
Lo stress è un problema che riguarda tantissime persone e che ha conseguenze non solo a livello psicologico, ma anche dal punto di vista fisico. Tra le ripercussioni che rientrano in quest’ultimo ambito è presente la dermatite da stress. Nelle prossime righe, abbiamo riassunto alcune informazioni sulle cause, sui sintomi e sui rimedi.

Sintomi

La dermatite da stress si manifesta con sintomi che sono affini alla dermatite da contatto. Ecco alcuni dei sintomi dettagliati con cui ha a che fare chi vive in prima persona questo problema:

  • Ponfi
  • Macchie che provocano un prurito intenso
  • Fenomeni di desquamazione
  • Abrasioni cutanee

Per quanto riguarda le zone più interessate dal problema, è opportuno dire che, in linea di massima, nessun distretto somatico viene risparmiato. La dermatite da stress, infatti, può coinvolgere il viso, ma anche il collo e il cuoio capelluto. In alcuni casi, chi vive questo problema di somatizzazione ha a che fare con manifestazioni cutanee a livello degli arti, in particolare le braccia.

Anche se può apparire strano, in alcuni frangenti i sintomi possono comparire pure a livello delle palpebre. Una cosa importante da dire riguarda il fatto che, in generale, questo problema colpisce i soggetti di ambo i sessi in maniera uguale.

Cause

Oggi come oggi, la scienza non è stata ancora in grado di definire in maniera chiara le cause dell’insorgenza della dermatite da stress. A quanto pare, alla base ci sarebbe una duplice azione di affaticamento psicofisico e di abitudini come la tendenza al lavaggio eccessivo. Secondo alcuni punti di vista, a contribuire all’insorgenza di dermatite da stress ci penserebbe anche l’utilizzo di cosmetici particolarmente aggressivi.

Tutto questo ha come bersaglio la pelle, l’organo più esteso del nostro corpo, la quale viene coinvolta in un processo di stravolgimento ormonale che, alla fine, innesca i fenomeni infiammatori che portano alla dermatite vera e propria.

Prevenzione

Molti si chiedono come si possa prevenire la dermatite da stress. Fondamentale è ricordare che si può agire solo sui comportamenti quotidiani, come per esempio l’utilizzo di prodotti cosmetici aggressivi. L’affaticamento psicofisico che comporta l’insorgenza della dermatite è un fenomeno estremamente complesso, che può essere prevenuto fino a un certo punto, dal momento che sono coinvolti fattori profondamente radicati e, per esempio, legati ai tempi dell’infanzia.

Trattamenti

Visto il disagio che si prova quando si soffre di dermatite da stress, non c’è da sorprendersi quando si nota che le ricerche online relative a come trattare questo problema sono tantissime. Sono numerosi i portali che li approfondiscono: giusto per fare un esempio, facciamo presente che un portale di successo come rimedidellapelle.com spiega quali sono le cause e i rimedi che funzionano contro il rash cutaneo da stress.

La prima cosa da dire quando si parla dei trattamenti contro la dermatite da stress riguarda il fatto che, in molti casi, il problema in questione si risolve spontaneamente. Attenzione: questo non succede sempre. Cosa si può fare quando la dermatite da stress non si risolve? Le strade che si possono seguire sono diverse. Tra queste rientra il ricorso a creme lenitive capace di tenere sotto controllo il processo infiammatorio.

Secondo alcuni studi, l’esposizione al sole sarebbe in grado di lenire uno dei sintomi più fastidiosi della dermatite da stress, ossia il prurito. Come sopra ricordato, aiuta tantissimo anche la scelta dei cosmetici giusti. Per muoversi al meglio, tra i consigli migliori da seguire rientra il fatto di orientarsi verso detergenti non schiumogeni.

Per quanto riguarda la riduzione delle fonti di stress, come sopra specificato non è sempre possibile dare una svolta radicale alla situazione. Ci si può però aiutare un po’, scegliendo, per esempio, di dedicarsi di più allo sport.

The post Dermatite da stress: cause, sintomi, rimedi first appeared on Senza Linea.

]]>
Dal 22 ottobre al Teatro Bellini, “Adiacente Possibile” https://www.senzalinea.it/giornale/dal-22-ottobre-al-teatro-bellini-adiacente-possibile/ Mon, 19 Oct 2020 13:30:24 +0000 https://www.senzalinea.it/giornale/?p=91592 Adiacente Possibile il progetto che unisce attivismo e arte, società e teatro 27 appuntamenti dal 22 ottobre al 19 dicembre, ogni giovedì, venerdì e sabato Teatro Bellini di Napoli Adiacente Possibile è il progetto sperimentale curato da Agostino Riitano, prodotto dal Teatro Bellini di Napoli nell’ambito del Piano_BE, che si ispira alle teorie del biologo …

The post Dal 22 ottobre al Teatro Bellini, "Adiacente Possibile" first appeared on Senza Linea.

]]>
Adiacente Possibile il progetto che unisce attivismo e arte, società e teatro

27 appuntamenti dal 22 ottobre al 19 dicembre, ogni giovedì, venerdì e sabato

Teatro Bellini di Napoli

Adiacente Possibile è il progetto sperimentale curato da Agostino Riitano, prodotto dal Teatro Bellini di Napoli nell’ambito del Piano_BE, che si ispira alle teorie del biologo Stuart Kauffmann, a cui si deve il concetto di “adiacente possibile” come spazio di potenzialità e co-evoluzione.

Il progetto si svolgerà dal 22 ottobre al 19 dicembre, ogni giovedì, venerdì e sabato dopo la recita pomeridiana: 27 appuntamenti per dar vita ad un viaggio senza filtri nei conflitti del contemporaneo.

Adiacente Possibile si sostanzia in un grande schermo che prende il posto del palcoscenico. Uno squarcio nello spazio fisico del teatro che darà libero accesso al tempo presente, accogliendo e restituendo immagini in presa diretta: un flusso di realtà che non sarà imbrigliato nelle convenzioni dei linguaggi performativi, piuttosto sarà condiviso nudo e crudo per verificare collettivamente le infinite possibilità di ricombinazione del reale. Cittadini da diverse parti del mondo offriranno agli spettatori in teatro testimonianze dirette e sguardi in tempo reale attraverso la camera del loro telefono cellulare. Ogni appuntamento di Adiacente Possibile sarà un’esplorazione dei conflitti, delle contraddizioni e delle tragedie contemporanee, con l’obiettivo di allargare la visuale a punti di vista inattesi.

“Il teatro e la cultura non possono più essere utilizzati per il mero consumo di prodotti. Il processo creativo e l’immaginario sono cardini troppo potenti del nostro abitare e conoscere il mondo: è necessario impiegarli per costruire forme di socializzazione che sopravvivano nella società del rischio. Il teatro è presenza nello stesso spazio e nello stesso tempo. Potremmo viverlo come luogo di passiva rappresentazione, invece abbiamo deciso di rispettarlo in quanto luogo di interazione e di creazione. In questo momento in cui si dibatte della chiusura dei luoghi della cultura, in quanto potenziali contesti di propagazione del contagio, i dati dimostrano che tali ambienti sono fortemente controllati e non espongono i cittadini al rischio. Tuttavia, il “luogo” come spazio di condivisione e di esperienza è messo in crisi. Adiacente Possibile ne rigenera l’utilità ponendo la più grande attenzione ai contenuti e riducendo l’isolamento etico e psicologico che i dolori del mondo patiscono. Dunque il teatro come cura, come strumento per elaborare la realtà, per sentirne fino in fondo le tragedie e quindi uno strumento di catarsi.” dichiara Agostino Riitano.

Il programma di Adiacente Possibile è in costante evoluzione.  Il primo appuntamento del 22 ottobre è dedicato a Venezia, una città smarrita nei cambiamenti e trasfigurata dal turismo di massa che oggi fa i conti con l’identità perduta, riflettendosi nelle acque calme e limpide del Canal Grande ripulite dal lockdown.  Nelle prime settimane ci saranno testimonianze dal Mar Mediterraneo sul salvataggio dei naufraghi;  dal Kenya sulla scuola, la bellezza e il futuro, da New York sui conflitti sociali post elezioni presidenziali, dalla Serbia sulla corruzione dei poteri dello Stato, dal Congo sullo sfruttamento delle risorse minerarie, dall’Amazzonia sulla devastazione della foresta vergine.

Adiacente Possibile è pensato come processo culturale collettivo, nel quale la partecipazione attiva alla creazione e all’immaginazione, supera la tradizionale differenza tra attore e spettatore, certi che oggi più che mai il teatro sia l’unico “dispositivo sociale” che possa restituirci catarsi e vie di fuga, a patto che ciascuno si faccia testimone e non più mero spettatore. Decine di cittadini nel mese di settembre si sono incontrati nella sala teatrale del Piccolo Bellini, ed hanno avviato il percorso di co-creazione per  individuare le tematiche più urgenti da indagare nel palinsesto di Adiacente Possibile. Ill percorso di co-creazione tra cittadini, artisti e istituzioni incentrato su Adiacente Possibile, si fa anche strumento per sperimentare una nuova modalità di produzione teatrale,  mescolandosi nel progetto BE_Jennifer: ogni martedì lo spettacolo “Le cinque rose di Jennifer” regia di Gabriele Russo, suddiviso in segmenti, sarà ricreato e trasformato dalla visione del palinsesto di Adiacente Possibile ed implementato dalle sollecitazione dei partecipanti alla co-creazione.

The post Dal 22 ottobre al Teatro Bellini, "Adiacente Possibile" first appeared on Senza Linea.

]]>
Procida si candida a essere la prima isola italiana 100 percento plastic bags – free con Oceanus https://www.senzalinea.it/giornale/procida-si-candida-a-essere-la-prima-isola-italiana-100-percento-plastic-bags-free-con-oceanus/ Mon, 19 Oct 2020 13:27:36 +0000 https://www.senzalinea.it/giornale/?p=91589 Un paradiso senza plastica: Procida si candida a essere la prima isola plastic bags free d’Italia Il Comune aderisce alla campagna Oceanus: riconvertire le shopper in borse di cotone il primo passo verso la realizzazione di un modello ecosostenibile esportabile Con la delibera di Giunta n. 133/2020 il Comune di Procida (Napoli) ha ufficialmente abbracciato …

The post Procida si candida a essere la prima isola italiana 100 percento plastic bags - free con Oceanus first appeared on Senza Linea.

]]>
Un paradiso senza plastica: Procida si candida a essere la prima isola plastic bags free d’Italia
Il Comune aderisce alla campagna Oceanus: riconvertire le shopper in borse di cotone il primo passo verso la realizzazione di un modello ecosostenibile esportabile

Con la delibera di Giunta n. 133/2020 il Comune di Procida (Napoli) ha ufficialmente abbracciato il progetto della onlus Oceanus “No more plastic bags”. Si tratta di una campagna per disincentivare l’utilizzo delle classiche shopper in favore di sacche e borse ecosostenibili e riutilizzabili.

“No more plastic bags” è una campagna di sensibilizzazione ambientale di Oceanus arrivata alla sua undicesima edizione che gode del patrocinio del Ministero del’Ambiente. L’obiettivo è quello di promuovere, attraverso la sinergia con le amministrazioni locali, una serie di azioni concrete la sensibilità dei cittadini verso la salvaguardia dell’ambiente. Al momento il progetto è stato portato avanti a Roma, Napoli e Verona ma anche a Favignana, Marettimo, Anacapri e Ischia dove proprio in questi giorni la onlus si prepara a distribuire le prime 1000 shopper in cotone. Ora si prepara a rafforzare il suo legame con l’isola di Procida.

“Si tratta – spiega il presidente di Oceanus Fabio Siniscalchi – di un primo passo verso un progetto più ampio che vuole trasformare tutta l’isola in una zona franca dalla di plastica”. L’idea di Oceanus, infatti, è quella di trasformare Procida in un’isola plastic bags free, creando un modello virtuoso che sia esportabile anche in altre realtà. “. La sfida di Oceanus, infatti, è fare di Procida la prima isola italiana plastic-bags-free, creando un modello virtuoso che sia esportabile anche in altre realtà. L’obiettivo oggi è condiviso dall’amministrazione procidana appena insediata, che con Oceanus è decisa a mettere al bando le buste plastica sull’isola e, al contempo, promuovere una serie di azioni volte all’ecosostenibilità. “Preferire una borsa in cotone alle micidiali buste di plastica- continua Siniscalchi – è il primo passo, la prima scelta consapevole, un simbolo, che manifesta un’attenzione all’acquisto verso prodotti poco confezionati e a chilometro zero. Gli step successivi sono ridurre il consumo di carne e acquistare pesce locale seguendo la stagionalità, quando possibile, nei punti di prima vendita sul territorio gestiti direttamente dai pescatori. Sembrano piccole azioni ma promuovono in realtà un radicale cambiamento nei nostri stili di vita, portandoci a consapevolezze diverse”.

“Procida – aggiunge l’Assessore con delega all’ambiente del Comune isolano, Titta Lubrano – si propone come capitale delle buone idee amiche dell’ambiente. Dopo il divieto di utilizzo delle stoviglie monouso non compostabili e/o bio-degradabili nelle pubbliche manifestazioni, vogliamo lanciare altri messaggi positivi per la comunità e per l’ambiente: mai come in questo periodo ne abbiamo bisogno. L’invito che si fa ai negozi isolani è di sostituire le shoppers in plastica usa e getta con borse in tela, assai meno inquinanti oltre che riutilizzabili. Ridurre l’uso della plastica nel quotidiano si deve e si può fare”.

Alla delibera seguirà nei prossimi giorni – nel rispetto della normativa anti-Covid – la firma di una lettera d’intenti tra Comune di Procida e Oceanus che formalizzerà gli obiettivi comuni e la timeline per perseguirli.

SU OCEANUS

Il nome deriva dal greco, latinizzato in oceanus, epiteto del Dio del mare, e significa “immensità”. Non a caso dunque al nome della divinità marina si rifà questo gruppo di ricerca nato dall’impegno di biologi, skipper, subacquei e studiosi uniti da una comune passione per il mare, che dedicano le proprie competenze e abilità alla ricerca scientifica.

Fondata da Fabio Siniscalchi nel 2005 e attiva in tutto il mondo, la finalità statutaria di Oceanus è la promozione e lo sviluppo della ricerca scientifica finalizzata alla tutela ed alla conservazione degli ecosistemi marini in pericolo ed allo studio delle interazioni con le attività umane.

A questa, si affiancano campagne di educazione e sensibilizzazione ambientale e molti progetti solidali fra cui la restituzione di un ospedale alla piccola comunità della città di Paùl, sull’isola capoverdiana di Sant Antão; invio di medicinali agli ospedali di Kenya, Marocco, Grecia e Syria oltre ad aver partecipato attivamente durante l’emergenza profughi in Grecia nel campo profughi di Idomeni e sull’isola greca degli sbarchi, Chios. In Italia, Oceanus è molto attiva nel golfo di Napoli promuovendo la straordinaria biodiversità dei fondali delle acque del Golfo Partenopeo. Dal 2016 ha “adottato” l’orchestra musicale della scuola media statale “Giovanni Pascoli” di Secondigliano, donando nuovi strumenti musicali per i suoi giovani studenti.

PROGETTI IN ITINERE
Progettazione e realizzazione di un catamarano a vela di 45 piedi interamente dedicato ai progetti di ricerca e salvaguardia di Oceanus. Fra gli sponsor Volvo Penta. Il varo del catamarano “Oceanus45” è atteso entro primavera 2021.
Oceanus onlus è beneficiaria di fondi FEAMP in Sardegna per un progetto che prevede un intervento innovativo di rinaturalizzazione ambientale capace di ripopolare il mare e ridurre l’effetto erosivo dell’onda sulla spiaggia.

The post Procida si candida a essere la prima isola italiana 100 percento plastic bags - free con Oceanus first appeared on Senza Linea.

]]>
Federesports e il calcio per Save the Children https://www.senzalinea.it/giornale/federesports-e-il-calcio-per-save-the-children/ Mon, 19 Oct 2020 11:53:32 +0000 https://www.senzalinea.it/giornale/?p=91582 Dal 19 ottobre il mondo E-Sport giocherà anche a supporto della campagna di raccolta fondi di Save the Children “Proteggiamo i bambini”. Per la prima volta, alcuni dei più importanti pro-player con i loro Team e il patrocinio di Federesports – Federazione Italiana E-Sports, saranno alla consolle per sostenere l’Organizzazione internazionale che da oltre 100 …

The post Federesports e il calcio per Save the Children first appeared on Senza Linea.

]]>
Dal 19 ottobre il mondo E-Sport giocherà anche a supporto della campagna di raccolta fondi di Save the Children “Proteggiamo i bambini”.

Per la prima volta, alcuni dei più importanti pro-player con i loro Team e il patrocinio di Federesports – Federazione Italiana E-Sports, saranno alla consolle per sostenere l’Organizzazione internazionale che da oltre 100 anni lotta per salvare la vita dei bambini e garantire loro un futuro.

Anche nel calcio la Serie A si mobiliterà alla 5a Giornata di Campionato, tutte le squadre scenderanno in campo per supportare Save the Children.
La campagna vede in prima fila anche gli allenatori della Serie A, tra gli altri: Massimiliano Allegri, Antonio Conte, Paulo Fonseca, Giampiero Gasperini, Simone Inzaghi, Stefano Pioli, Andrea Pirlo, Claudio Ranieri, Luciano Spalletti.

Proteggiamo i bambini, sosteniamo insieme Save the Children.

I team che hanno aderito a questa iniziativa sono:
AC MONZA ESPORTS
BFC ESPORTS
HERNAN CRESPO ESPORTS
HIC SUNT LEONES
PARMA CALCIO ESPORTS
SAMPDORIA ESPORTS
SASSUOLO ESPORTS
TEAM EXEED
TEAM QLASH
TEAM ELITES
TEAM ESPORT REVOLUTION
TEAM HEXON
UDINESE ESPORTS

The post Federesports e il calcio per Save the Children first appeared on Senza Linea.

]]>
Dynabook – La digitalizzazione è il supporto chiave per la ripresa dell’industria dell’aviazione https://www.senzalinea.it/giornale/dynabook-la-digitalizzazione-e-il-supporto-chiave-per-la-ripresa-dellindustria-dellaviazione/ Mon, 19 Oct 2020 11:28:27 +0000 https://www.senzalinea.it/giornale/?p=91579 Con la pandemia di coronavirus, diversi settori hanno dovuto superare dei nuovi ostacoli. Una delle industrie più colpite è stata sicuramente quella aerospaziale, che ha visto il traffico aereo globale fermarsi quasi completamente per diversi mesi. Anche al termine del lockdown, le compagnie aeree hanno venduto meno biglietti a causa delle restrizioni e dei timori …

The post Dynabook - La digitalizzazione è il supporto chiave per la ripresa dell'industria dell'aviazione first appeared on Senza Linea.

]]>
Con la pandemia di coronavirus, diversi settori hanno dovuto superare dei nuovi ostacoli. Una delle industrie più colpite è stata sicuramente quella aerospaziale, che ha visto il traffico aereo globale fermarsi quasi completamente per diversi mesi. Anche al termine del lockdown, le compagnie aeree hanno venduto meno biglietti a causa delle restrizioni e dei timori dei viaggiatori.
“Nonostante la flessione subita, secondo una recente ricerca, l’89% dei responsabili delle compagnie aeree non perde l’ottimismo sulla ripresa del settore e il 69% prevede addirittura che ne uscirà fondamentalmente cambiato in meglio”, commenta Massimo Arioli, Business Unit Director Italy di Dynabook Europe GmbH. “In dynabook, come azienda pionieristica nell’ambito dell’innovazione del business e industriale, siamo convinti che la digitalizzazione sia il fattore chiave per supportare le compagnie in questo momento difficile e portare a una nuova crescita dei profitti nel settore dell’aviazione, facilitando maggiore efficienza e automazione della produzione.
Come beneficio aggiuntivo, la digitalizzazione dell’industria garantirà anche una riduzione della frequenza e della durata dei contatti interpersonali, facilitando il distanziamento. L’IoT svolgerà un ruolo critico nel supportare questo cambiamento, coadiuvato da un mix di altre tecnologie come l’edge computing, per gestire l’enorme quantità di dati generati.
Sfruttare le capacità di controllo remoto
L’automazione e la robotica, attraverso l’adozione dell’internet degli oggetti, diventeranno probabilmente una competenza fondamentale di ogni azienda che opera nel settore nel prossimo futuro, dai produttori di apparecchiature (OEM) affermati ai fornitori più piccoli.
Ma l’opportunità maggiore deriva dall’adozione della tecnologia wearable, come gli smart glass di realtà assistita (AR) che, attraverso la proiezione di informazioni aggiuntive nel campo visivo dell’utente, consentono ai professionisti in prima linea nella manutenzione e nella produzione di aerei, di lavorare a mani libere e ottimizzare i flussi di lavoro.
La funzionalità “See-What-I-See” (letteralmente “vedi ciò che vedo”) consente, ad esempio, a un meccanico di bordo che riscontra difficoltà durante un’ispezione o deve prendere rapidamente una decisione su una riparazione critica per la sicurezza, di collegarsi in tempo reale con un gruppo di esperti a distanza e ricevere supporto e guida, senza interrompere la propria attività.
Inoltre, questi strumenti consentono ai professionisti di recuperare documenti, ricevere nuove istruzioni, acquisire video e immagini in tempo reale e confermare i nuovi aggiornamenti dei prodotti: una soluzione di controllo remoto, quindi, che è sempre più importante per facilitare l’efficienza e ridurre i contatti fisici nel clima attuale.
Superare le sfide dell’adozione
L’adozione dell’automazione e della robotica a qualsiasi livello comporterà diverse sfide per tutte le aziende del settore, in primo luogo l’integrazione di queste nuove tecnologie con la dotazione esistente; la capacità di gestire le enormi quantità di dati generati, traendone suggerimenti utili per il futuro e la valutazione dell’investimento sia temporale che economico necessario.
L’Edge computing non richiede di rinnovare l’intera architettura tecnologica aziendale e si dimostra quindi l’approccio ideale per affrontare l’innovazione e la ripresa potendo contare su budget ridotti. In questo modo, le aziende potranno beneficiare delle promesse dell’IoT e dell’automazione su scala più ampia e con un impatto minimo sui sistemi già in essere.

Connettiti online
Visita il nostro sito per scoprire tutti i dettagli e le caratteristiche tecniche dei nuovi prodotti e il nostro blog per maggiori informazioni. Inoltre, puoi collegarti ai nostri canali social media: LinkedIn e Twitter.

Dynabook Inc.
In precedenza parte di Toshiba Client Solutions Co. Ltd, Dynabook Inc. è ora interamente di proprietà di Sharp Corporation. Con oltre tre decenni di eccellenza ingegneristica alle spalle, Dynabook Inc. continua a fornire prodotti e soluzioni di altissima qualità e affidabilità per supportare i nostri partner e clienti nel raggiungimento dei propri obiettivi.
Per maggiori informazioni: https://it.dynabook.com/generic/business-homepage/

The post Dynabook - La digitalizzazione è il supporto chiave per la ripresa dell'industria dell'aviazione first appeared on Senza Linea.

]]>
Accedi gratuitamente al Primo Capitolo di SWORD ART ONLINE: ALICIZATION LYCORIS grazie alla versione di prova! https://www.senzalinea.it/giornale/accedi-gratuitamente-al-primo-capitolo-di-sword-art-online-alicization-lycoris-grazie-alla-versione-di-prova/ Mon, 19 Oct 2020 11:14:16 +0000 https://www.senzalinea.it/giornale/?p=91577 basato sull’anime originale, SWORD ART ONLINE: ALICIZATION LYCORIS racconta il mondo medievale-fantasty del canone di Alicization, con i giocatori che possono brandire enormi spade, incontrare cavalieri e trovarsi faccia a faccia con creature mitiche. Da oggi è possibile giocare gratuitamente il Primo Capitolo del gioco fino a “Lezioni Extracurricolari” su PlayStation 4 e Xbox One. Alla fine della prova, …

The post Accedi gratuitamente al Primo Capitolo di SWORD ART ONLINE: ALICIZATION LYCORIS grazie alla versione di prova! first appeared on Senza Linea.

]]>
basato sull’anime originale, SWORD ART ONLINE: ALICIZATION LYCORIS racconta il mondo medievale-fantasty del canone di Alicization, con i giocatori che possono brandire enormi spade, incontrare cavalieri e trovarsi faccia a faccia con creature mitiche.

Da oggi è possibile giocare gratuitamente il Primo Capitolo del gioco fino a “Lezioni Extracurricolari” su PlayStation 4 e Xbox One.

Alla fine della prova, i giocatori potranno acquistare il gioco completo e continuare l’avventura!

Per maggiori informazioni sui titoli di BANDAI NAMCO Entertainment Europe, seguici:

Sito ufficiale: https://www.bandainamcoent.eu

Facebook: https://www.facebook.com/BandaiNamcoIT

Twitter: https://www.twitter.com/BandaiNamcoIT

Instagram: https://www.instagram.com/bandainamcoit/

The post Accedi gratuitamente al Primo Capitolo di SWORD ART ONLINE: ALICIZATION LYCORIS grazie alla versione di prova! first appeared on Senza Linea.

]]>
Wiko anticipa il Black Friday con una serie di promozioni sul suo e-store https://www.senzalinea.it/giornale/wiko-anticipa-il-black-friday-con-una-serie-di-promozioni-sul-suo-e-store/ Mon, 19 Oct 2020 11:05:48 +0000 https://www.senzalinea.it/giornale/?p=91575 Perché aspettare? Wiko anticipa il Black Friday Fino a fine ottobre è possibile acquistare la View5 Collection a un prezzo d’eccezione sull’e-store italiano di Wiko Milano, 19 ottobre 2020 – Wiko annuncia una nuova promozione, pronta ad anticipare il Black Friday e a estendersi fino alla fine del mese. Fino a fine ottobre, infatti, è …

The post Wiko anticipa il Black Friday con una serie di promozioni sul suo e-store first appeared on Senza Linea.

]]>
Perché aspettare? Wiko anticipa il Black Friday

Fino a fine ottobre è possibile acquistare la View5 Collection a un prezzo d’eccezione sull’e-store italiano di Wiko

Milano, 19 ottobre 2020 – Wiko annuncia una nuova promozione, pronta ad anticipare il Black Friday e a estendersi fino alla fine del mese.

Fino a fine ottobre, infatti, è possibile acquistare sull’e-store italiano di Wiko la nuova View5 Collection, composta dai modelli View5 e View5 Plus, a un prezzo scontato.

Il primo modello disponibile è il View5. Dotato di Quad Camera da 48MP con funzionalità AI, O display full screen in formato 20:9 per massima immersività e batteria da 5000 mAh che garantisce fino a 3,5 giorni di autonomia con una sola carica, il nuovo device di Wiko è acquistabile al prezzo promozionale suggerito di 149,99€ anziché 169,99€.

Ad affiancare il View5 il suo “fratello maggiore”, il modello View5 Plus. View5 Plus di Wiko presenta le stesse principali caratteristiche del View5, come la Quad Camera, il caratteristico O display full screen e la batteria longa lasting da 5000 mAh, aggiungendo però ben 128GB di memoria e 4GB di RAM, espandibili con una scheda micro SD aggiuntiva da 256GB, per avere tutto lo spazio necessario per archiviare video, foto, salvare app e giochi. View5 Plus è acquistabile sull’e-store italiano di Wiko al prezzo promozionale suggerito di 179,99€ anziché 199,99€.

Se non bastasse, anche la View4 Collection – che fa anch’essa dell’estrema autonomia uno dei principali punti di forza – è disponibile fino a fine ottobre a prezzi imperdibili. Il modello View4, infatti, è acquistabile al prezzo promozionale suggerito di 139,99€ invece che 159,99€, mentre il View4 Lite è offerto al prezzo promozionale suggerito di 109,99€ anziché 129,99€.

Per conoscere tutti i dettagli della promozione, è possibile visitare l’e-store ufficiale di Wiko accedendo al sito www.wikomobile.com o consultare i prodotti disponibili a QUESTO link.

The post Wiko anticipa il Black Friday con una serie di promozioni sul suo e-store first appeared on Senza Linea.

]]>