lunedì , 19 Agosto 2019

Gatto: questione di “manicure”

Spesso i proprietari di gatto lamentano la fastidiosa abitudine dei loro felini nel farsi le unghie su divani, sedie e varia mobilia.

Quello che però non sanno è che per il gatto “farsi le unghie” non è un gioco, ha bisogno di allenare, limare, rimuovendo la parte “morta”, più vecchia dell’unghia; ma non si limita ad una banale “manicure”… infatti nell’atto di affilarsi gli artigli retrattili il gatto riesce anche a fare “stretching” allungando la propria muscolatura e soprattutto a rilassarsi, infatti tra i cuscinetti delle zampe ci sono delle ghiandole che rilasciano feromoni.

Quindi smettiamola di rimproverare i nostri “tigrotti” ed offriamo valide alternative come cartoni, tiragraffi e vere e proprie palestrine; disporli semplicemente per casa non basta: dobbiamo renderli interessanti facendo giocare il gatto in prossimità degli oggetti rinforzando positivamente il comportamento corretto!

Molti proprietari chiedono ad i veterinari e/o toelettatori di “spuntare” gli artigli, questo andrebbe fatto molto di rado ed in casi ritenuti necessari dai professionisti, in quanto le unghie costituiscono per il micio “un ancoraggio” che gli fornisce equilibrio nei salti da una superficie all’altra.

Per lo stesso motivo da sconsigliare rigorosamente l’ultima “geniale trovata” umana: i copri artigli colorati… abbiamo scelto di convivere con un animale? E lasciamo che espleti le proprie funzioni “naturali”!

IN ADOZIONE

Questi due cuccioli di 4 mesi (un maschietto e una femminuccia) cercano casa! Si trovano a Frattamaggiore/Casoria. Sono entrambi cresciuti con la madre e sono socievoli e coccoloni. Si cerca per loro una persona realmente interessata a crescerli e che possa adottare almeno uno dei due o entrambi.

Chi fosse interessato (solo persone realmente interessate) può chiamare il numero 3342770293

Please follow and like us:

Biografia Nicoletta Gammieri

Nicoletta Gammieri
Nasce a Napoli il 29 agosto 1984, frequenta l'Università di Medicina Veterinaria, ma la lascia per seguire nel 2006 la sua vera strada “gli Interventi Assistiti con gli Animali”diventando coadiutore del gatto e del coniglio, del cane e dell'asino. Si Forma come Educatrice Cinofila. Partecipa a numerosi progetti in strutture socio-sanitarie: Scuole, Carceri, Ospedali, Case Famiglia. A gennaio 2014 apre un negozio di Mangimi ed Accessori per gli Animali, Il Bianconiglio (totalmente contrario alla vendita di animali).

Check Also

Adozione Lucrezia

In molti vi starete chiedendo come mai l’articolo di oggi non è incentrato sugli abbandoni, …