Hanna e Barbera, il primo saggio dedicato allo studio che ha fatto la storia dei cartoon televisivi

L’animazione è oggi uno strumento espressivo dalle riconosciute capacità artistiche e comunicative, oltre che dalla grande potenza tecnica e tecnologica. Ovviamente non è sempre stato così, ma i pionieri del mezzo sono stati in grado negli anni, di sviluppare le potenzialità espressive e la credibilità di quest’arte.

L’abilità della Hanna & Barbera Production, della Filmation, ma anche dello Studio Pierrot, della Toei Animation e di molti altri, è stata trasformare alcune evidenti debolezze dell’animazione nel punto di forza delle loro serie televisive, creando un nuovo genere. In cinquant’anni di carriera ad esempio, William Hanna e Joseph Barbera hanno creato circa 400 show televisivi, restando ad oggi uno dei più longevi e prolifici sodalizi artistici. Da oggi esiste un saggio, scritto da Marco Grassetti per i tipi di NPE, che ripercorre la storia e l’opera dello studio de I Flintstones, Scooby-Doo, i Jetsons, l’orso Yoghi, Tom & Jerry.

Per capire la potenza mediatica dei personaggi creati dalla Hanna-Barbera basti pensare che nel 1997 la Nasa ha chiamato “Yogi Rock” una formazione rocciosa su Marte, in omaggio proprio al popolare orso di Jellystone. E secondo Tony Benedict, storyman fra i primi assunti allo studio, William e Hanna salvarono letteralmente il business dell’animazione….

Marco P. Gasperetti Nasce a Roma nel 1974. Cresce guardando in tv proprio i cartoon prodotti dalla Hanna & Barbera. I suoi preferiti di sempre sono I Superamici e Space Ghost (ma anche tutti gli altri in realtà) e questo suo amore per l’animazione è diventato, col tempo, anche una professione. Attualmente, infatti, insegna Animazione 2D e paperless alla Scuola Internazionale di Comics di Napoli

 

Hanna-Barbera

Prezzo: 14.90€
autori: Marco P. Gasperetti
isbn: 978-88–94818-02-4
formato: 150×210 mm, brossurato b/n, 292 pp.

Please follow and like us:

Biografia Carmelo Nigro

Nato sul finire della lontana e oscura epoca umana conosciuta come “anni '80”, è riemerso, più o meno trionfante, dal labirinto universitario durante la seconda decade del terzo millennio, riportando una laurea in giurisprudenza come macabro trofeo. Nerd incallito e irredento, fagocita libri e fumetti di ogni tipo, delirando di improbabili super-poteri da ben prima che Downey Junior rendesse popolare la faccenda sfrecciando ubriaco nei cieli di Hollywood... Il suo primo atto ufficiale come membro del team di Senza Linea è stato inventare la parola “Nerdangolo”, rubrica di cui tutt'ora si occupa per la gioia di sé stesso. mail: c.nigrox@gmail.com

Check Also

… a riveder le stelle Presentato oggi il programma del 55esimo anno:  dal 29 ottobre al 1° novembre il Festival torna in presenza

… a riveder le stelle: light. E’ questo il claim e la linea guida del …