I due coniglietti: un’avventura straordinaria

Questa scritta da Mattia Lattanzi e Giacomo Pedroni è la fantastica storia di Foffo e Carotino, due coniglietti del nord Italia facenti parte di due nuclei familiari diversi (quello di Mattia e quello di Giacomo) che hanno qualcosa in comune: sanno parlare ed uno stesso obiettivo.


L’obiettivo è valido, chiaro: una missione per salvare i conigli da vendita, da macellazione e da vivisezione.
La strada per arrivare all’obiettivo è lunga ed impervia, ma istruttiva e ricca di nozioni sia per i “conigliari” più navigati che per i “neofiti” e, ovviamente, non può che unire il percorso dei due protagonisti.
Il libro, scritto a quattro mani, è appassionante, divertente e commovente; l’unica pecca è, avendo toccato argomenti importantissimi (come la corretta gestione, la giusta profilassi, la comunicazione lapina), il non aver toccato l’argomento “sterilizzazione/castrazione” che a mio personale parere (di conigliara, si intende) è la vera piaga per questi piccoli amici, senza la quale non solo la gestione in casa in piena libertà diviene complicata ma, soprattutto, vengono esposti a stress psicologico (aggressività, gravizanza isterica, marcatura) e patologie altrimenti evitabili (soprattutto sul versante oncologico); vista la futura convivenza per Carotino con Conigliona e per Foffo col suo piccolo harem ci lascia sperare in un sequel, chissà…


Quello che più ho apprezzato di questo libro è la satira pungente (è impossibile non riconoscere determinate figure professionali o politiche) ed il non generalizzare: i cani, le volpi, i conigli e (soprattutto) gli uomini non sono tutti buoni o cattivi, ogni individuo è a se e possiede un proprio animo, la propria personale sensibilità come per “nonno Ezechiele” o Bombolo.
Ciò che è scritto è trasmissibile a tutti (qualità che pochi scrittori possiedono), adulti e bambini (paragonabile in questo a “il cerchio magico” di Susanna Tamaro o il più conosciuto “Piccolo Principe”), ma, sia chiaro, non è una semplice favoletta.
Gli scrittori sono mossi da passione e da profondo amore e devozione per i piccoli che ci sono, ci sono stati e ci saranno, complimenti!

Please follow and like us:
fb-share-icon

Biografia Nicoletta Gammieri

Nasce a Napoli il 29 agosto 1984, frequenta l'Università di Medicina Veterinaria, ma la lascia per seguire nel 2006 la sua vera strada “gli Interventi Assistiti con gli Animali”diventando coadiutore del gatto e del coniglio, del cane e dell'asino. Si Forma come Educatrice Cinofila. Partecipa a numerosi progetti in strutture socio-sanitarie: Scuole, Carceri, Ospedali, Case Famiglia. A gennaio 2014 apre un negozio di Mangimi ed Accessori per gli Animali, Il Bianconiglio (totalmente contrario alla vendita di animali).

Check Also

Superate le 500.000 firme per abolire la caccia, ma non è ancora abbastanza!

Dal 22 maggio 2021 è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la proposta depositata in Cassazione …