Il mistero del castagno di Carinola

Tra Nocelleto e Maiorise, e precisamente a Carinola ( in provincia di Caserta) c’è la Masseria del Beneventano, nei pressi della quale esiste un albero secolare: il Castagno del Beneventano, una grande pianta, con un fusto secco ed enorme.

Le leggende che lievitano intorno a questo grosso castagno sono molteplici, ma la più vecchia e la più particolare è quella di un grande tesoro che l’albero protegge. Gli anziani del posto raccontano che molti fantasmi si aggirerebbero nei pressi del castagno e della masseria.

Spesso la notte si sentono strani suoni e cupi rumori di catene, a volte si sentono distintamente dei colpi dati alla porta della messeria, ma  se si apre la porta e si esce non si vede nessuno.

La cosa più spaventosa è che chiunque provi a scavare sotto l’albero o provi a tagliarlo viene preso a catenate, la cosa strana è che non c’è nessuno, ma le botte sono reali e molti riportavano i segni inferti dalle catene.

Si narra  che siano i fantasmi dei briganti che proteggono il  loro tesoro accumulato durante le loro  molteplici rapine lungo la via Appia, tesoro sotterrato e mai più dissepolto perché i briganti furono tutti uccisi.

Dopo questi racconti la gente del posto si teneva molto lontano dal vecchio albero e a tutt’oggi nessuno ha più provato a cercare il tesoro nè tantomeno a tagliare il vecchio castagno.

Please follow and like us:

Biografia Luciana Pasqualetti

Luciana Pasqualetti
Fiorentina di nascita ma napoletana con il cuore. Appassionata di cucina, storie e racconti su Napoli. Entusiasta per tutto ciò che è antico, non disdegnando il nuovo. Ama la puntualità e non sopporta l'approssimazione.

Check Also

LO SCOGLIO DI ROVIGLIANO E IL SUO FANTASMA

Castellammare di Stabia deve il suo nome al “Castello sul mare” costruito, intorno all’anno mille, …