Il Napoli come uno tsunami sul Bologna: Mertens e Hamsik show

La partita della settimana scorsa doveva essere subito dimenticata e i ragazzi di Sarri non se lo sono fatti ripetere due volte. Al Dall’Ara il Napoli è un fiume in piena,devastante,sfoderando un attacco micidiale con il nuovo capocannonniere del campionato, Mertens,che con una tripletta supera l’ex compagno di squadra Higuain e si porta a quota 16. Una serata da incubo per il Bologna che vede cadere i sogni di gloria passati,ricordiamoci lo scorso campionato come andò a finire,dopo appena trenta minuti.Finisce con un epico 1-7 in una partita che ha anche registrato due espulsioni,un rigore parato da Reina e una serie infinita di occasioni in una partita che nessuno si sarebbe aspettato.Nello specifico vediamo come è andata.Anche se può sembrare strano,per chi non ha avuto il piacere di vedere la partita,il Bologna inizia subito ad aggredire il Napoli,attuando un pressing a tutto campo,ma gli azzurri non si lasciano intimidire,anzi,dopo appena quattro minuti è il Capitano del Napoli,che sfruttando un cross di Callejon,mette in rete il gol del vantaggio partenopeo. E’un gol da cineteca,un tuffo di testa che ricorda ben altre prodezze. Il Bologna cerca confusamente di reagire,riversano la loro linea offensiva ancora più avanzata ma è ancora il Napoli che ne approfitta,Reina passa la palla a Zielinski che con un perfetto cross raggiunge Insigne. L’esterno stoppa la palla con il petto e trafigge lo sventurato Mirante con un interno destro a giro sul primo palo. Sono passati appena sei minuti e il Bologna è sotto di due gol. Il Napoli non è domo,Callejon sfiora il tris con un tiro a volo,su perfetto passaggio di Ghoulam,che finisce di poco fuori,ma proprio lo spagnolo,all’improvviso è il protagonista di due episodi che avrebbero potuto cambiare la partita. Al 26′ su corner del Bologna si sostituisce a Reina,regalando un calcio di rigore ai felsinei,l’incubo di partite già viste e riviste si abbatte al Dall’Ara.Giallo per Callejon e Mattia Destro si assume la responsabilità di tirare il calcio di rigore. Il tiro è fiaccio,lento e poco piazzato,Reina intuisce e para in due tempi.Niente da fare,questo Napoli è invalicabile,riparte velocissima all’attacco e sempre lo spagnolo,dopo un duro scontro con Nagy,lo scalcia da terra,con un fallo di reazione.Rosso meritato e doccia in anticipo per un Callejon mai visto così nervoso e azzurri in dieci. Ancora l’incubo di parite passate,si accende sul volto dei tifosi azzurri e ancora il Capitano a prendere per mano la squadra,inventando un lancio perfetto per Mertens,che viene steso al limite dell’area da Masina. Punizione interessante per il Napoli,rosso per il difensore bolognese! Il Belga giustizia senza nessuna pietà il Bologa su punizione anche se Mirante,in evidente difficoltà si posizione male,favorendo la perfetta parabola di Mertens.Dopo poco più di mezz’ora di partita,Napoli 3 Bologna 0.Il Bologna cerca ancora di reagire e grazie a Torosidis riduce le distanze,ma il Napoli è scatenato,indomabile,Piotr Zielinski,poco minuti dopo,scappa centralmente e lancia in contropiede ancora Mertens,che dribla l’incolpevole Mirante e sigla la sua doppietta a porta vuota.Fischio dell’arbitro e squadre a riposo,Napoli 4 Bologna 1. Nella ripresa la musica non cambia,il Napoli continua con il suo micidiale attacco,Mertens sfiora la tripletta con un destro a giro,Hamsik spreca un perfetto passaggio di Insigne. Il Bologna,dal suo canto,sfiora il gol con Torosidis ma è poca cosa in confronto a quello che da lì a poco sarebbe successo!I tifosi bolognesi tentano di risollevare il morale della loro squadra,lanciandosi nei soliti cori razzisti e inneggianti il Vesuvio,ma quando il Napoli gioca così,non c’è nulla da fare,se non contare i minuti e sperare.Speranza vana,Mertense è scatenato e dopo uno slalom pesca Hamsik che con un perfetto destro a giro insacca la manita e si ripete pochi minuti dopo siglando la sua personale tripletta e il gol numero 90 in Serie A.L’ultimo quarto d’ora gli azzurri sembrano domi del risultato,lasciano giocare il Bologna che sfiora il gol con Petkovic,che spreca una buona occasione sparando in tribuna un gol facile.Ma Mertens è indomabile,raccolgie un passaggio di Allan,attraversa con facilità la difesa felsinea e marca la sua tripletta,giustiziando lo sventurato Da Costa subentrato all’infortunato Mirante. La carneficina bolognese viene fermata da Massa che allo scadere del novantesimo,senza concedere minuti di recupero,termina la partita. L’unico modo per fermare questo Napoli!

 

Please follow and like us:

Biografia Redazione

Avatar

Check Also

IL NAPOLI TENTA LO SGAMBETTO ALL’INTER DESTINATA ALLO SCUDETTO

Torna al successo il Napoli di Rino Gattuso, che dimentica in fretta l’amara serata di …