Il primo album degli “Stanza del Rumore”: un grande successo!

E’ uscito il 31 gennaio il loro primo album “Stanza del Rumore“, composto da 12 profonde, rumorose tracce. Testi italiani su di un sound esterofilo. Un mix perfetto che porterà i Stanza del Rumore ad avere un grande successo. Grande forza in questo quartetto di alternative rock veneto con suoni a tratti anche un pò ska, da ascoltare assolutamente!

 

Salve ragazzi, nei vostri pezzi emerge sempre la capacità di reagire: qual è il motore che dà vita a questa forza?
Salve a voi e grazie mille per l’intervista. Mettere su carta i nostri pezzi è il significato stesso di reagire, l’arrivare a guardarci nel profondo per poi metterlo a nudo di fronte agli altri nella speranza che possa essere motore per chi ci ascolta come lo è per noi.

Un grande conflitto interiore: la sfida più grande per l’essere umano è quella con se stesso?
Spesso sentiamo la necessità e il bisogno di fare qualcosa che stravolga la nostra vita, il problema è trovare la via in quanto le nostre scelte prima di non essere accettate dagli altri non lo sono da noi stessi.

“L’idea che ho di me” è stato il vostro primo singolo e parla della presa di coscienza, una volta finita l’adolescenza, su chi siamo e come vorremmo essere. Qual
è stato lo schiaffo più duro che vi ha dato la vita?

Credo che ognuno di noi non se la sia passata bene in alcuni momenti, l’unico forte schiaffo collettivo che ricordo è successo qualche anno fa quando abbiamo smesso di suonare assieme per un lungo periodo. Come ogni cosa passa e ci rende più uniti.

“Stanza del rumore” è il vostro primo album, pubblicato da poco. Cosa avete voluto trasmettere agli ascoltatori?
Noi cerchiamo sempre di trovare qualcuno che condivida la nostra sensibilità, che si senta protagonista di quello che cantiamo. Vogliamo sentirci il più vicino possibile a chi ci ascolta.
In secondo luogo abbiamo voluto far conoscere la nostra idea di musica, dove alle liriche in italiano si amalgama un sound invece più esterofilo. Non è sempre facile unire le due cose ma abbiamo trovato un linguaggio di cui siamo particolarmente soddisfatti.

Quali sono i vostri progetti futuri?
Suonare, suonare, suonare.
Quello che non può emergere perfettamente da un videoclip o da un post sui social è quando siamo sul palco: tra noi e le persone c’è un’energia eccezionale che ci ricorda ogni volta il perché lo facciamo.

 

Stanza del Rumore è un progetto musicale con radici rock, cantato in italiano.
Pierpaolo, Martino, Lorenzo e Nicola iniziano a suonare insieme dal 2008.
Dopo tante esperienze in giro per i locali, pubblicano nel 2012 il loro primo album autoprodotto intitolato “L’Ultimo Giorno” con Days Before July, precedente progetto che li vede collezionare molti concerti e riconoscimenti in svariati contest nel nord e centro Italia.  Dopo una pausa tra il 2018 e il 2019, decidono di dare vita ad un nuovo progetto artistico e nuovo capitolo la “Stanza del Rumore”.
Nel Novembre 2019, la band ha pubblicato “L’idea che ho di me” che, accompagnato dal videoclip ufficiale, anticipa l’album che sarà pubblicato all’inizio del 2020.

Stanza del rumore sono:
Pierpaolo Pattaro: Voce, Chitarra ritmica; Martino Posenato: Chitarra, Seconda Voce; Lorenzo Girardi: Basso, Cori; Nicola Zonato: Batteria

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/stanzadelrumoreband/

Pagina Instagram: https://www.instagram.com/stanzadelrumore/

 

Please follow and like us:

Biografia Bianca Gammieri

Laureata in filosofia nel 2006 lavora come consulente matrimoniale per l'agenzia "legami di vita e non solo". È presidentessa dell'associazione culturale "jailbreak" di San Nicola La Strada.

Check Also

Elyaz – Il video di “The Place Where We Belong”

Sorprendente produttore musicale, cantante e musicista, Elyaz, nome d’arte di (Mauro Elias Morone) ha sempre …