Kaspersky partecipa all’Internet Governance Forum 2020 promosso dalle Nazioni Unite per discutere i problemi della sicurezza informatica globale

Kaspersky partecipa per la prima volta all’Internet Governance Forum (IGF) promosso dalle Nazioni Unite. Dal 2 al 7 novembre, si svolgerà online il quindicesimo appuntamento annuale che avrà come tema principale “Internet for human resilience and solidarity”. Nell’ambito dell’IGF 2020, la società di sicurezza informatica che opera a livello globale, sarà protagonista di quattro interventi che avranno l’obiettivo di accrescere la consapevolezza, la trasparenza e la cooperazione internazionale nella lotta contro le minacce informatiche.
Nel 2020 il numero di persone, imprese e organizzazioni che hanno usufruito di Internet è aumentato in modo esponenziale. Questo trend, insieme al rapido aumento delle attività criminali online, ha contribuito a rendere la cybersecurity più importante che mai per garantire la sicurezza e la sostenibilità di Internet. Da sempre impegnata a costruire un mondo più sicuro, Kaspersky si propone di promuovere il dialogo globale tra i diversi stakeholder, tra cui i decisori politici, sulla necessità di estendere la cooperazione internazionale per affrontare le sfide della sicurezza digitale globale.
Il 13 novembre, Eugene Kaspersky, CEO di Kaspersky, in occasione del Forum, terrà un keynote rivolto ai leader mondiali di alto livello, sull’importanza della cooperazione internazionale per definire policy di sicurezza informatica a livello globale. Un altro degli eventi presentati dall’azienda sarà dedicato agli stalkerware e organizzato in collaborazione con la Coalition Against Stalkerware. Inoltre, insieme ad altri partner, l’azienda terrà un workshop sulla garanzia e la trasparenza nella sicurezza della supply chain del settore ICT. Kaspersky presenterà, infine, le best practice multi-stakeholder all’interno di uno stand online.
“Attraverso la sicurezza informatica è possibile raggiungere una trasformazione digitale efficace e sostenibile, elementi fondamentali soprattutto in un periodo storico segnato da una pandemia globale. Pertanto, la cooperazione internazionale volta a garantire uno sviluppo stabile e sicuro del cyberspazio è più importante che mai. Abbiamo deciso di partecipare all’IGF 2020 perché, in primo luogo, riunisce diverse community, aree geografiche e leader per discutere le problematiche attuali del cyberspazio e, in secondo luogo, spinge ad agire coloro che hanno potere decisionale sia nel settore pubblico che in quello privato. Siamo lieti di prendere parte a questo dialogo internazionale e di contribuire alla costruzione di un cyberspazio sicuro e aperto a tutti”, ha dichiarato Eugene Kaspersky, CEO.
L’IGF 2020 si articolerà in oltre 200 sessioni, relative a quattro macroaree: dati, ambiente, inclusione e fiducia. Altrettanto importante sarà il tema della “cooperazione digitale” e il programma del Segretario Generale delle Nazioni Unite per la cooperazione digitale. Al Forum si terrà, inoltre, una tavola rotonda destinata ai governi per discutere del concetto di fiducia ai tempi del COVID-19.
“La pandemia COVID-19 ha comportato sicuramente numerose sfide importanti, ma ha anche sottolineato l’importanza di garantire a chiunque un accesso adeguato e sicuro a Internet. Le sessioni di discussione dell’IGF 2020 coinvolgeranno alcuni dei leader e degli esperti più autorevoli in un dialogo su diverse questioni sociali incentrate sulle persone e su come le tecnologie digitali e le relative policy aiutino le società a diventare più resilienti”, ha affermato Chengetai Masango, Head IGF Secretariat delle Nazioni Unite.
Il Forum accoglie in media oltre 3.000 partecipanti on-site e altrettanti online. Quest’anno si prevede una partecipazione più numerosa e attiva, con maggiore coinvolgimento da parte di governi, organizzazioni internazionali e regionali, società civile, mondo accademico, imprese e community tecnica di tutto il mondo.
Di seguito, maggiori dettagli sulle attività di Kaspersky all’IGF 2020:
⦁ Day Zero Pre-Event – ⦁ Stop stalkerware: tackling digital stalking helps victims of domestic violence si terrà il 2 novembre dalle 17:15 alle 18:15. L’evento è organizzato in collaborazione con i membri della ⦁ Coalition Against Stalkerware e con ⦁ Europol, e si propone di richiamare l’attenzione sul crescente fenomeno dello stalkerware. Si tratta di uno spyware commerciale utilizzato nei contesti di violenza domestica. Durante la sessione di discussione si parlerà di come sensibilizzare l’opinione pubblica sull’argomento, di come aiutare gli utenti a proteggersi e di come individuare nuovi campi per attività multi-stakeholder.

⦁ Il 12 novembre dalle 10:00 alle11:30 si terrà un workshop sulla ⦁ garanzia e la trasparenza nella sicurezza della supply chain⦁ nel settore⦁ ICT. L’evento è organizzato in collaborazione con ⦁ l’EastWest Institute, il Ministero dell’Informazione, delle Comunicazioni e della Tecnologia del Kenya e l’⦁ Associazione degli utenti dei sistemi informatici in Marocco (AUSIM). Al workshop parteciperanno anche gli esperti dell’⦁ European Cybercrime Centre (EC3) di Europol e di ⦁ CyberSecurity Malaysia, l’agenzia nazionale specializzata nella sicurezza informatica gestita dal Ministero delle Comunicazioni e dei Multimedia della Malaysia (KKMM). Durante il workshop verrà approfondito il tema della sicurezza della supply chain nel settore ICT, ponendo particolare attenzione all’impatto sui Paesi in via di sviluppo e sui mercati emergenti.

⦁ Il keynote di Eugene Kaspersky è stato inserito all’interno di una sessione di discussione a cui prenderanno parte leader di alto livello e sarà dedicato alle implicazioni sulla sicurezza del ruolo della governance di Internet nell’era dell’incertezza. L’evento si terrà il 13 novembre dalle 19:30 alle 21:00. L’intervento affronterà i seguenti aspetti: le preoccupazioni prioritarie per il mondo online, le azioni intraprese per combattere le minacce alla sicurezza informatica, la cooperazione con gli stakeholder per definire le policy globali in materia di sicurezza informatica e il supporto più adeguato per i gruppi più vulnerabili ed emarginati.

⦁ A partire dal 2 novembre, sarà possibile visitare virtualmente, nell’IGF Village del Forum, il Kaspersky Online Booth dedicato all’⦁ aumento della fiducia e della responsabilità nel cyberspazio e alle best practice multi-stakeholder. I visitatori online dello stand potranno informarsi sui progetti internazionali pionieristici di Kaspersky, tra cui la ⦁ Global Transparency Initiative (GTI), il progetto “⦁ No More Ransom” e la ⦁ Coalition Against Stalkerware.

Le trasmissioni in diretta di questi incontri di alto livello saranno disponibili su webtv.un.org, Web TV delle Nazioni Unite, mentre gli altri eventi IGF 2020 saranno trasmessi in streaming sul canale YouTube ufficiale del Forum, youtube.com/user/igf/. Il programma completo degli eventi IGF di quest’anno è disponibile, previa registrazione, su intgovforum.org/multilingual/igf-2020-schedule/.

Informazioni su Kaspersky
Kaspersky è un’azienda di sicurezza informatica che opera a livello globale fondata nel 1997. La profonda competenza di Kaspersky in materia di threat intelligence e sicurezza si trasforma costantemente in soluzioni e servizi innovativi per proteggere le aziende, le infrastrutture critiche, i governi e gli utenti di tutto il mondo. L’ampio portfolio di soluzioni di sicurezza dell’azienda include la protezione degli Endpoint leader di settore e una serie di soluzioni e servizi specializzati per combattere le minacce digitali sofisticate e in continua evoluzione. Più di 400 milioni di utenti sono protetti dalle tecnologie di Kaspersky e aiutiamo 250.000 clienti aziendali a proteggere ciò che è per loro più importante. Per ulteriori informazioni: https://www.kaspersky.it/

Informazioni su IGF
L’Internet Governance Forum è una piattaforma globale multistakeholder che promuove il dialogo e le discussioni sulle questioni di interesse pubblico relative alla governance di Internet nell’ambito delle Nazioni Unite. Riunisce come pari nelle discussioni globali diversi gruppi di stakeholder provenienti da diverse aree geografiche. L’IGF è stato uno dei risultati più importanti dello United Nations World Summit on the Information Society (WSIS) che ha incaricato il Segretario generale delle Nazioni Unite di convocare formalmente il Forum del 18 luglio 2006. A livello istituzionale, il Forum è sostenuto dal Segretariato dell’IGF collocato presso l’Ufficio delle Nazioni Unite a Ginevra e amministrato dal Dipartimento degli Affari Economici e Sociali dell’ONU (UN DESA). Il programma dell’incontro annuale dell’IGF viene sviluppato dal Multistakeholder Advisory Group in modo aperto e con un approccio “dal basso verso l’alto”. Ad oggi, sono quattordici gli incontri annuali dell’IGF ospitati da vari governi. L’incontro del 2020 sarà ospitato dalle Nazioni Unite completamente online a causa della pandemia COVID-19. Per maggiori informazioni, è possibile visitare il sito www.intgovforum.org

Please follow and like us:

Biografia Danilo Battista

Danilo Battista
Appassionato sin da piccolo della cultura giapponese, è stato rapito tanti anni fa da Goldrake e portato su Vega. Tornato sulla Terra la sua viscerale passione per l'universo nipponico l'ha portato nel corso degli anni a conoscere ed amare ogni sfumatura della cultura del Sol Levante. Su Senzalinea ha cominciato a scrivere di tecnologia e di cosplay. Da diverso tempo gestisce la sezione "Nerdangolo" ma ha promesso che un giorno, neanche tanto lontano, tornerà su Vega...

Check Also

Kaspersky: l’Italia è il secondo Paese europeo per numero di stalkerware installati sui dispositivi

In occasione del primo anniversario dalla fondazione della Coalition Against Stalkerware e per celebrare la …