La leggenda dei colli di Napoli: Poggioreale, Capodimonte, San Martino e Vomero

 

 

C’era una volta: Possiamo iniziare così il nostro racconto che parla d’amore.

Molti e molti anni fa vivevano quattro fratelli che s’amavano tantissimo e non si staccavano mai l’uno dall’altro.
Erano belli, giovani, solari, e di solito usavano ornare le loro ricciolute teste di ghirlande di rose. Tutto filò liscio fino a quando tutti si accorsero che si erano innamorati perdutamente della stessa fanciulla, la quale non era attratta da nessuno di loro. L’amore fraterno si stava piano piano tramutando in un altro sentimento, senz’altro si sarebbe sparso del sangue fraterno. Fortunatamente a scongiurare tutto questo fu la scomparsa della giovane.

Dilaniati dall’amore perduto i quattro fratelli si ritirarono in 4 punti della città piangendo l’amore perduto, nella speranza di rivedere l’amata.

Ma ciò non avvenne mai.

I quattro fratelli piano piano diventarono un tutt’uno con la terra tramutandosi in  quattro colli fioriti che presero il loro nome: Poggioreale, Capodimonte, San Martino, e Vomero e l’uno accanto all’altro, sono li e aspettano stagione dopo stagione, anno dopo anno, il ritorno dell’amata.

Please follow and like us:
fb-share-icon

Biografia Luciana Pasqualetti

Fiorentina di nascita ma napoletana con il cuore. Appassionata di cucina, storie e racconti su Napoli. Entusiasta per tutto ciò che è antico, non disdegnando il nuovo. Ama la puntualità e non sopporta l'approssimazione.

Check Also

SANTA MARIA DELLE GRAZIE PIAZZETTA MONDRAGONE

La Chiesa di S. Maria delle Grazie a Piazzetta Mondragone, Napoli, fu voluta, sin dal …