lunedì , 9 Dicembre 2019

Le 13 curiosità su Vikings che (forse) non sapevate

Una delle serie tv più amate negli ultimi anni, resta, senza ombra alcuna, Vikings. La serie lanciata da History Channel, ha avuto, nel giro di poco tempo, un enorme successo. Questo, innanzitutto, grazie all’enorme bravura e complicità degli attori, ma anche perché, inutile dirlo, la storia imponente dei vichinghi ci attrae molto.

Ma dopo tutti questi anni, ci sono tante curiosità, sia sulla serie, che sugli attori e sui riferimenti storici che ci hanno tanto incuriosito. E qualcuno, quasi sicuramente, vi risulta una piena novità!

 

Ogni curiosità verrà a galla. . .  Ecco una lista delle 13 curiosità su Vikings che (forse) non sapevate:

1– Vikings avrebbe dovuto essere una mini-serie TV di appena nove episodi ed invece. . .

2 – Vikings è una co-produzione Irlandese e Canadese, ed è stata girata quasi interamente in Irlanda.

3 – il creatore della serie, Michael Hirst, voleva creare un programma differente, che mostrasse un nuovo lato dei Vichinghi, che non si limitasse solo alla loro fama di saccheggiatori e stupratori.

4 – Ragnar Lothbrok è un personaggio basato su una figura storica realmente esistita. O quasi. Su questo, purtroppo, non vi sono molte certezze.  Malgrado non vi siano documenti che ne attestino l’esistenza, avrebbe regnato in Svezia e Danimarca alla fine del IX secolo. Infatti esistono dei racconti sulle gesta di Ragnar e dei suoi figli. Racconti di origine islandese del XIII secolo.

5 – L’attrice Katheryn Winnick (la nostra amata Lagertha) è un’esperta di arti marziali. Ed è anche cintura nera di terzo livello di taekwondo e cintura nera di secondo livello di karate. (non ne avevamo dubbi che fosse strepitosa!).

6 – (anche) Il personaggio di Rollo è basato su una figura storica. Parliamo del nonno di William il Conquistatore e capostipite della Casa di Normandia (conosciuto anche come Rollone).

7 – Michael Hirst ha ammesso che la scena della morte di Athelstan è stata la più difficile che abbia mai scritto nella sua carriera.

8 – Come sappiamo i Vichinghi non erano soliti tenere memorie scritte delle loro imprese. Quindi gli sceneggiatori hanno avuto poco materiale su cui creare le storie. Difatti  parte del materiale che viene utilizzato è dei resoconti di quelli che sono entrati in contatto con questa civiltà.

9 – Riguardo i tatuaggi dei Vichinghi, chiariamo, sono tutti tratti da reali artefatti vichinghi dell’epoca.  Prima di disegnarli Tom McInerney, il capo dipartimento make-up, ha fatto scrupolose indagini.  – ED – I tatuaggi di uno dei personaggi, parliamo di Rollo sono connessi al lupo Fernir.

10 – Curiosità su alcune scene: Nell’episodio di Vikings  4×09 – Death All ‘Round, quando Ragnar decide di trasportare le navi sulla montagna per sorprendere l’esercito dei Franchi e prendersi la rivincita, la scena è reale. Hanno davvero sollevato una nave su una montagna! (quando si recita con l’anima. . .). Mentre nell’episodio di 2×07 – Blood Eagle  è stato l’episodio più cruento del 2014 televisivo. non ricordate quale sia? breve riassunto il re Horik inizia a sentire la minaccia dell’ascesa di Ragnar, ed il resto è storia!

11 – Probabilmente il protagonista assoluto, Travis Fimmel, il re Ragnar, è stato per tanti anni un modello di biancheria intima. La cosa non ci stupisce per nulla. Ed inoltre Travis è l’attore che più si diverte a fare scherzi sul set. Il secondo in lista però è Alexander Ludwig (suo primogenito) mentre le persone che vengono spesso prese di mira sono Alyssa Sutherland e Jessalyn Gislig. Sono un gruppo di attori molto affiatati. 

12 – Non era previsto che Siggy (Jessalyn Gislig) morisse. L’attrice, p aveva delle questioni familiari da risolvere e ha chiesto a Michel Hirst di andar via. Malgrado lui avesse ancora grandi piani per Siggy, ha accettato e scritto la scena del lago.

13 – Clive Standen è quello che tende a farsi più male sul set: pare che una volta si sia quasi spaccato la testa dandosi da solo la propria ascia in testa!

Please follow and like us:

Biografia Maria Rosaria Ianniciello

Maria Rosaria Ianniciello
Lettrice patentata, scrittrice e ricercatrice di sogni perduti. Ho conosciuto il mondo del lavoro, quello vero, già dall’adolescenza; ma la scrittura, quella profonda, da molto prima. Amo viaggiare e scoprire tutto ciò che mi circonda. Mi cibo di arte, musica e lettura. Ma venero la buona cucina, non solo “chell’ e mammà”, ma di tutto il mondo.

Check Also

IL SERIALISTA DI NATALE – I nuovi episodi della rubrica IG di RENZO DI FALCO

Due nuovi appuntamenti online con i consigli sulle migliori serie tv dell’anno da (ri)scoprire durante …