LE ZEPPOLE DI SAN GIUSEPPE

Le zeppole sono un dolce tipico dell’Italia meridionale. Sono delle frittelle ripiene di crema consumate di solito il 19 marzo per la festa di San Giuseppe, (la festa del papà.). Si racconta che San Giuseppe avesse un secondo mestiere: quello del friggitore! Così, per devozione, per le strade di Napoli, fino a qualche decennio fa, i friggitori preparavano per strada le zeppole fritte per i passanti.
La prima ricetta delle zeppole di San Giuseppe la possiamo trovare nel ricettario di Ippolito Cavalcanti. del 1837
Ingredienti per l’impasto

300 gr di farina
Mezzo litro di acqua
Zucchero a velo q.b.
50 grammi di burro
6uova medie ( a temp ambiente)
un pizzico di sale
Ingredienti per la crema

2 uova (solo il tuorlo)
80 grammi di zucchero
70 grammi di farina
50 cl di latte
la scorza di mezzo limone (ricordatevi sempre di controllare che la buccia sia edibile)
Amarene sciroppate 1 per ogni zeppola

(ABBONDANTE OLIO DI SEMI PER FRIGGERE)

Preparazione

-Su un fornello a fiamma bassa mettete a scaldare in un tegame dai bordi alti l’acqua il burro e un pizzico di sale.

-Quando l’acqua sarà calda, versate la farina setacciata e mescolate energicamente con una frusta fino a quando il tutto sarà omogeneo.

Togliete il tegame dal fuoco e dopo aver aggiunto le uova, continuate a girare e ad amalgamare il composto.Dopo circa 10 mn il composto risulterà quasi gommoso, lasciatelo riposare e procedete alla preparazione della crema pasticcera.

-Iniziate a lavorare lo zucchero con i tuorli delle uova e aggiungete la farina setacciata, poi il latte e la scorza del limone.

Mettete quindi il recipiente sul fuoco e sempre mescolando il composto con una frusta fatelo addensare facendo attenzione che non si formino grumi.

-A questo punto togliete la scorza di limone e iniziate a  formare le ciambelle usando una sacca da pasticcere quindi, prendete un vassoio, ungetelo leggermente e depositate li le zeppole

–Friggete ora le zeppole, una alla volta in un pentolino poco più grande della zeppola in abbondante olio ben caldo, rigirandole piano piano fino a quando non assumeranno un colore dorato.

Mettetele a raffreddare su un piano ricoperto da carta da cucina in modo che l’olio in eccesso venga assorbito. Una volta che saranno diventate fredde riempitele con la crema pasticcera ponendo sulla sommità, al centro, una amarena spolverizzatele con lo zucchero a velo e…..

Buon Appetito

 

Please follow and like us:

Biografia Luciana Pasqualetti

Luciana Pasqualetti
Fiorentina di nascita ma napoletana con il cuore. Appassionata di cucina, storie e racconti su Napoli. Entusiasta per tutto ciò che è antico, non disdegnando il nuovo. Ama la puntualità e non sopporta l'approssimazione.

Check Also

Batata al Forno

La Batata rossa – Patata Dolce Americana al forno: un contorno semplice e alternativo.

La Batata rossa, più comunemente conosciuta come Patata dolce o Patata americana, è un tubero …