Usagi Tsukino, Sailor Moon

L’intervista cosplay della settimana: Anjiu

– ENGLISH VERSION HERE! – 

– 日本語版はこちら!- 

Parlaci di te
Hello! Mi chiamo Angela, ho 21 anni e sono di Cervia-Emilia Romagna. Studio illustrazione e character design presso l’Accademia Nemo a Firenze. Ho praticato pianoforte per 5 anni, anche se ormai mi definisco ex pianista. Non nego che mi piacerebbe ritornare a suonarlo. Lo sci è una mia grande passione assieme allo snowboard, che ho riscoperto da poco.
Da quanto tempo fai cosplay e quali hai realizzato fino ad ora?
Circa 6 anni fa portai il mio primo personaggio al Rimini Comix. Ricordo che tutti mi scambiarono per Luka Megurine dei Vocaloid, ma in realtà indossavo semplicemente una parrucca rosa ed un costume da bagno, essendo una fiera estiva. Nonostante tutto riscosse molto successo e da quell’anno in poi iniziai ad impegnarmi sempre più nella realizzazione dei miei cosplay. Ne ho realizzati veramente tanti nel corso del tempo, alcuni completi ed altri un po’ meno. I principali sono Super Sonico (della quale ho realizzato molte versioni); tre personaggi di Soul Eater, uno dei miei anime preferiti, ovvero Maka, Crona e Tsubaki; 2B da NieR: Automata; Izuku Midoriya, Momo Yaoyorozu e Uraraka Ochako (My Hero Academia); Morrigan Aensland da Dark Stalkers, alla quale sto ancora lavorando; Nozomi Tojo (Love Live); Rikka Takanashi (Chuunibyou demo Koi ga Shitai); Hestia (DanMachi); D.Va (Overwatch); Sage (Valorant); Ash (Sally Face); Killua Zoldyck (HunterxHunter); Usagi Tsukino (Sailor Moon).
Come hai scelto il tuo nickname?
Volevo qualcosa che ricordasse un po’ il mio nome, facile da pronunciare ed immediato. Da qui nasce Anjiu.
A quale cosplay che hai realizzato sei più legata?
Sicuramente Super Sonico, che è anche uno dei primi personaggi che portai in fiera. Come ho già detto ho realizzato molte sue versioni tra cui la Tora Parka version, Santa version, Yukata version, Campus Life version, Idol version e Sailor version. Ho anche in programma di fare la Nurse version.
Realizzi da sola i tuoi cosplay o preferisci comprarli/commissionarli?
Di solito li compro o li commissiono, ma se sono abbastanza fattibili riesco a realizzarli anche da sola.
Cosa pensi di chi ha fatto una scelta diversa dalla tua?
Invidio molto chi riesce a realizzare i propri costumi da solo, soprattutto per quanto riguarda armi ed armature. Sicuramente ci vuole anche molta pazienza, cosa che a me manca.
Hai un  “dream cosplay” o un progetto che hai particolarmente a cuore?
In questi giorni sto lavorando al cosplay per Morrigan Aensland (Dark Stalkers) che è un personaggio a cui tengo particolarmente.

 

In quale cosplay invece, non ti vedresti proprio?
Faccio molta fatica a vedermi bene nei personaggi maschili. Ogni volta che provo a fare crossplay finisco col sembrare troppo femminile per quei pg.
Secondo te è giusto guadagnare con il cosplay?
Se una persona riesce a fare della propria passione un lavoro ben venga. In passato guadagnavo anche io un po’ di soldi facendo Fansigns, purtroppo era una cosa che mi occupava molto tempo e spesso non avevo voglia di mettermi in cosplay solo per scattare una foto. In più stava iniziando a diventare un dovere e la cosa non mi andava molto a genio, quindi ho smesso di farli.
Secondo te ci sono dei casi dove non lo sia?
No, penso che ognuno sia libero di fare ciò che vuole. Il cosplay è pur sempre una forma d’arte.
Ultimamente si parla molto degli original, secondo alcuni snaturano il senso del cosplay, tu come la pensi?
Anche io ho realizzato un paio di original ed ho trovato molto divertente portare in vita un personaggio ideato solo ed unicamente da me. Basandomi su quello che ho sperimentato attraverso il mondo degli original, penso sia un progetto molto personale e che non ci sia nulla di male nel definirlo cosplay.
Secondo te che impatto hanno avuto i social network nella diffusione del cosplay?
I social sono stati fondamentali per diffondere la cultura del cosplay. Basti vedere come persone da ogni parte del mondo abbiano iniziato a praticarlo. Una volta i cosplayer erano relativamente pochi, vi erano poche piattaforme dal quale era possibile comprare il materiale per la realizzazione dei costumi. Ora invece la community è in continuo sviluppo ed è possibile comprare i cosplay già realizzati online.
A quali eventi hai partecipato fino ad ora?
Rimini Comix (Rimini), Lucca Comics (Lucca), Romics (Roma), Forlive (Forlì), San Marino Comics (San Marino), Fantaexpo (Salerno).
Qual’è la tua fiera preferita?
A livello affettivo Rimini Comix, che è stato anche un primo passo verso il mondo del cosplay ed è la fiera per me più accessibile essendo che abito abbastanza vicina a Rimini. In secondo luogo direi Lucca Comics per via delle varie locations che si possono utilizzare per i photoset.
Quali sono i tuoi prossimi progetti? 
Se l’allarme virus dovesse arrivare ad una svolta mi piacerebbe tornare al Romics ed eventualmente, l’estate prossima, al Rimini Comix. Mi è dispiaciuto non parteciparvi quest’anno.
Per quanto riguarda i cosplay ho in progetto di fare altre versioni di Super Sonico e concludere quello per Morrigan Aensland, al quale sto lavorando.

Hai qualche aneddoto particolare che ti è successo in ambito cosplay che vuoi raccontarci?

Qualche anno fa organizzai un gruppo cosplay di Love Live. Fu un’esperienza molto divertente che mi rese fiera di me stessa, perché per la prima volta in ambito cosplay ero riuscita a radunare un gruppo di persone col quale avevo delle passioni in comune, creando un’ambiente allegro e senza tensioni di alcun tipo.

Hai mai partecipato a qualche contest cosplay?

Non ho mai partecipato ai contest, anche se tempo fa era un mio piccolo sogno nel cassetto. Non sono mai riuscita a preparare una coreografia, principalmente per mancanza di tempo. Essendo abbastanza scrupolosa di mio, se mi fossi dovuta esibire, volevo che il pubblico non rimanesse annoiato e per questo ho sempre pensato in grande.

Hai mai partecipato come giurata a qualche manifestazione?

Si, ho partecipato come giurata al Forlive comics & games, 8 dicembre 2019. L’esperienza in giuria mi ha fatto comprendere quanto sia effettivamente difficile portare qualcosa di innovativo sul palco; è stato bello vedere le varie sfaccettature della gara, tra chi si divertiva e chi prendeva l’esibizione più seriamente.

 Hai mai presentato un evento cosplay?

No, non penso di essere molto portata per fare la presentatrice.

Hai mai partecipato ad eventi all’estero?

Purtroppo non ne ho ancora avuto l’occasione. Mi piacerebbe partecipare all’Anime Expo, al Katsucon o al Colossalcon.

Hai un profilo dove  offri contenuti contenuti o chiedi di essere supportato/a per i tuoi progetti? 

No. Essendo che faccio cosplay per puro divertimento non ho mai avuto intenzione di aprire un profilo con contenuti extra, anche perché non avrei la costanza di aggiornarlo per pubblicare frequentemente.

Ecco, infine il profilo Instagram di Angela

Our Friends:

Please follow and like us:

Biografia Danilo Battista

Danilo Battista
Appassionato sin da piccolo della cultura giapponese, è stato rapito tanti anni fa da Goldrake e portato su Vega. Tornato sulla Terra la sua viscerale passione per l'universo nipponico l'ha portato nel corso degli anni a conoscere ed amare ogni sfumatura della cultura del Sol Levante. Su Senzalinea ha cominciato a scrivere di tecnologia e di cosplay. Da diverso tempo gestisce la sezione "Nerdangolo" ma ha promesso che un giorno, neanche tanto lontano, tornerà su Vega...

Check Also

Kaspersky: il gruppo APT Lazarus prende di mira il settore della difesa

I ricercatori di Kaspersky hanno identificato una nuova campagna APT ad opera di Lazarus, un …