domenica , 26 Maggio 2019
PH: Kaggi Digital Art

L’intervista della settimana: Yuria Cosplay

– ENGLISH VERSION HERE! – 

Parlaci un pò di te

Ciao a tutti! Il mio nome è Giulia, in arte Yuria Cosplay. Sono nata e cresciuta a Roma e proprio nella mia città sono responsabile di un centro di ricostruzione unghie, lavoro che pratico da oltre 12 anni. Sono amante dell’arte, del Giappone, dei conigli e dei dolci!

Ph: Andrea Anelli

Da quanto tempo fai cosplay e quali hai realizzato fino ad ora?

Ho cominciato a fare cosplay nel 2009 e da allora di cosplay ne ho fatti moltissimi! Non potrei davvero elencarli tutti ma vi posso citare quelli che ho più a cuore: Sailor Mars, Sailor Venus, Sailor Galaxia, Black Lady, Tisifone, Mur dell’ariete, Pandora, Hilda di Polaris, Mercy di Overwatch, Chun-Li, Lola Bunny, Rapunzel, Ariel, Jasmine,Megara, Charizard,svariate versioni di Nami di One Piece e molti molti molti altri!

PH: Mederophotos

Come hai scelto il tuo nickname?

Avrò avuto 9 anni e mentre ero al mare sfogliando una rivista di anime e manga, notai un articolo dedicato all’alfabeto giapponese (ovviamente inventato) e seguendo le istruzioni il risultato del mio nome tradotto era Yuria.

PH: Mederophotos

A quale cosplay che hai realizzato sei più legata?

In primis tutte le Sailor. Sailor Moon è la mia più grande passione. Sono molto legata anche a Nami di One Piece, ho cominciato a farne il cosplay per far coppia con il mio ragazzo (un Sanji perfetto) e nonostante sia un Cosplay non molto complesso, mi sono trovata molto affine al personaggio e mi viene naturale interpretarla. Amo molto anche Mercy, ha tutte le caratteristiche che adoro realizzare in un personaggio: armatura e ali.

Realizzi da sola i tuoi cosplay o preferisci comprarli/commissionarli?

Dipende….. avendo comunque in attività il tempo per lavorarci è davvero pochissimo. La maggior parte delle volte realizzo tutto da sola soprattutto se si parla di armi, armature e accessori. Ma ultimamente ho chiesto anche commissioni per mancanza di tempo.

PH: Matteo Sciarra Eventi

Cosa pensi si ci ha fatto una scelta diversa dalla tua?

Penso che ognuno è libero di fare ciò che vuole l’importante è che sia soddisfatto di quello che si indossa e si interpreta. A me personalmente piace mettere del mio in quello che creo e provo grande soddisfazione nel portarlo in fiera ma una delle cose belle del Cosplay è che sei libero di fare tutto ciò che vuole quindi qualsiasi scelta presa da ognuno di noi è rispettabilissima.

PH: Mederophotos

Hai un “dream cosplay” o un progetto che hai particolarmente a cuore?

Uno?! Ne ho milioni! Il mio dream Cosplay l’ho già realizzato quando portai Eternal Sailor Moon con 4 metri di apertura alare, si lo so ho esagerato ma ero talmente entusiasta di realizzarla che ho voluto pensare in grande! Non era assolutamente perfetta, anzi. Ma quel giorno sono stata la cosplayer più felice del Romics! Però ho anche altri personaggi che vorrei realizzare e che non avuto ancora il tempo di farli: come Kitana di Mortal Kombat, altre versioni di Nami, altri personaggi di Sailor Moon e mi piacerebbe moltissimo realizzare l’armatura divina del Grande Mur dei Cavalieri dello zodiaco.

PH: Eduard Luzhetskiy

In quale cosplay invece, non ti vedresti proprio?

Nelle love live! I personaggi troppo pucciosi non sono assolutamente per me. Anni fa portai Madoka di Puella Magi Madoka Magica ma nonostante io ami moltissimo l’anime mi sono trovata male ad interpretarla, quasi fuori luogo. Amo le donne forti e con una certa maturità, mi riesce molto più facile vestirne i panni.

PH: Matteo Sciarra Eventi

Secondo te è giusto guadagnare con il cosplay?

Certo perché no, se si è ad un buon livello lo trovo anche molto stimolante per essere da esempio a chi magari ha cominciato da poco a fare Cosplay. È sempre bello vedere artisti meritevoli far strada.

PH: Matteo Sciarra Eventi

Secondo te ci sono dei casi dove non lo sia?

Purtroppo sì. E mi riferisco a quei casi dove il cosplay entra in secondo piano e ci si fa strada solo tramite la propria fisicità e il Cosplay è quasi inesistente.

PH: Kaggi Digital Art

Ultimamente si parla molto degli original, secondo alcuni snaturano il senso del cosplay, tu come la pensi?

La parola “Cosplay” deriva da “Costume” e “play”. Quindi giocare con il costume/maschera. Io la trovo una cosa bellissima e che non snatura il senso del cosplay, anzi lo alimenta. Il Cosplay permette di essere qualsiasi cosa in ogni modo possibile, non ha limiti.

PH: Mederophotos

 Secondo te che impatto hanno avuto i social network nella diffusione del cosplay?

Un impatto enorme! È tramite i social che noi cosplayer possiamo far conoscere i nostri lavori e la nostra personalità. È l’unico modo che abbiamo per confrontarci anche con alti cosplayer. Il nostro hobby si basa sull’immagine e quale miglior vetrina se non i social?!

PH: Matteo Sciarra Eventi con Michele Crispino

 A quali eventi hai partecipato fino ad ora?

Le fiere che frequento annualmente sono Romics, Lucca Comics & Games, Rimini Comix e Cartoomics di Milano.

PH: Kinzuya Cosplay Photography & PostProduction

Sei mai stata al Comicon di Napoli?

Si ci sono stata per 3 volte, ho molti amici cosplayer che vivono da quelle parti.

PH: Mederophotos

Hai qualche aneddoto particolare che ti è successo in ambito cosplay che vuoi raccontarci?
Vi racconto proprio una cosa successa al Comicon. Ero in fiera vestita da Sailor Venus e un tizio mi si è avvicinato chiedendomi un autografo; io tutta contenta firmo “Yuria Cosplay”. Questo tizio guarda l’autografo e stranito mi fa :”ma io voglio l’autografo di Sailor Venus!”….. alla fine ho fatto l’autografo anche con la dedica, e il tizio se ne è andato tutto soddisfatto 😂

PH: Fabiohazard photo

Hai mai partecipato a qualche contest cosplay? 

Si e alcuni li ho vinti. Ma Tendo sempre a partecipare a contest non molto grandi perché gare del genere ti portano via tutto il tempo della fiera e preferisco passare quel tempo in compagnia del mio ragazzo è dei miei amici.

PH: Mederophotos

 Hai mai partecipato come giuria a qualche manifestazione?

Ho fatto da giurata al Comixpoli, all’Eretum Comix e in altre piccole fiere.

PH: Alessio Piovesan

Hai mai presentato un evento cosplay?

Per ora no ma non mi dispiacerebbe.

PH: Matteo Sciarra Eventi

Hai mai partecipato ad eventi all’estero?

Per ora no. Sono stata chiamata 2 anni fa dal Japan Expo come ospite per i 30 anni dei cavalieri dello zodiaco ma purtroppo non ho potuto partecipare per problemi familiari.

PH: Another Point of View

Quali sono i tuoi prossimi progetti?

Credo che la mia prossima fiera sarà il Cartoomics di Milano, lavoro permettendo. Mi piacerebbe portare una nuova versione di Nami e vorrei dedicare questo anno a creare nuove armature e migliorare cosplay portati in passato ma che non mi hanno soddisfatto.

PH: Footomania

Ringraziando Giulia per la sua gentilezza e disponibilità vi linko i suoi profili social:

Print Friendly, PDF & Email

Biografia Danilo Battista

Danilo Battista
Appassionato sin da piccolo della cultura giapponese, è stato rapito tanti anni fa da Goldrake e portato su Vega , tornato sulla terra la sua viscerale passione per l'universo nipponico l'ha portato nel corso degli anni a conoscere ed amare ogni sfumatura della cultura del Sol Levante. Nell' ultimo anno scrive su Senzalinea di tecnologia e soprattuto di Cosplay. Ha promesso che un giorno, neanche tanto lontano, tornerà su Vega..

Check Also

Team Sonic Racing [PLAYSTATION 4 – RECENSIONE]

A volte ritornano…. A sette anni dall’ uscita di Sonic & All-Star Racing Transformed, la …