Lutto per Andrea Lo Cicero: uccisa la sua asinella Zaira.

Una notizia sconvolgente ha colpito il famoso ex rugbista Andrea Lo Cicero pochi giorni fa, queste le parole sui social accompagnate da un video terribile dell’8 novembre per spiegare quanto accaduto:

Vi mostro questo video molto, forte troppo forte, ma abbiamo rischiato noi in prima persona con mia moglie mio figlio perché eravamo lì vicino le asine. Un cacciatore attaccato alla mia abitazione ha sparato senza scrupolo uccidendo una delle mie asine. Adesso i Carabinieri forestali stanno procedendo con l’identificazione di questo soggetto oltre al sequestro della sua arma. Noi stiamo aspettando il medico legale per constatare il decesso della mia asina Zaira. Sono scioccato per quanto questa tragedia abbia colpito la mia famiglia.”

Lo Cicero, che si è dedicato agli Interventi Assistiti con gli Asini, ha creato una fattoria didattica nel Lazio chiamata “La Terra dei Bambini” nella quale Zaira allietava i visitatori.

Il video che, volutamente non riproponiamo, mostra la scena dell’agonia e la dipartita della povera asinella sparata all’interno della propria recinzione, luogo nel quale si trovava anche la famiglia, Andrea devastato non ha potuto fare alto che urlare, inerme, contro il cacciatore.

Pensare che meno di un anno fa lo sventurato “Barone” aveva postato una foto con le asinelle con questa frase: “Senza amore l’umanità non sopravvivrebbe un solo giorno“.

Speriamo che questa vicenda possa sensibilizzare le persone non solo verso animali, dei quali ormai parliamo da anni per enunciarne i mille pregi, che sono stati sempre bistrattati, come gli asini, ma verso tematiche spinose come la caccia ed i suoi mille effetti dannosi primari e secondari.

Che dire Andrea, noi di Senza Linea, ed io personalmente come operatore qualificato in Interventi Assistiti con varie specie tra cui gli Asini (ed amante di queste fantastiche, sensibili, giuste, proletarie e straordinarie creature), ci stringiamo al dolore tuo e dei tuoi familiari, l’unica cosa che ci consola è che la splendida Zaira abbia avuto la fortuna di essere amata tanto in vita ed aver conosciuto non solo quella parte di “umanità”(disumanità) che ha spezzato troppo presto la sua esistenza.

Spesso quello di chi perde un “amico” animale non è considerato un vero dolore, ma un dolore a metà non giustificato, non paragonabile alla morte di un essere umano, invece è un vero è proprio lutto straziante, quello che si prova per la perdita di un compagno di vita, poi in circostanze così violente ed improvvise, come può essere anche solo lontanamente concepibile?

Forza campione, gli amanti degli animali sono tutti con te in questa lotta, per questo atto ingiustificato e violento non sei l’unico ad urlare tutto il mondo animalista grida giustizia e non solo per la tua asinella, ma anche per tutte quelle povere creature uccise violentemente per soddisfare quello che tanti chiamano “sport”, ma che non è altro che un omicidio a sangue freddo!

Please follow and like us:

Biografia Nicoletta Gammieri

Nicoletta Gammieri
Nasce a Napoli il 29 agosto 1984, frequenta l'Università di Medicina Veterinaria, ma la lascia per seguire nel 2006 la sua vera strada “gli Interventi Assistiti con gli Animali”diventando coadiutore del gatto e del coniglio, del cane e dell'asino. Si Forma come Educatrice Cinofila. Partecipa a numerosi progetti in strutture socio-sanitarie: Scuole, Carceri, Ospedali, Case Famiglia. A gennaio 2014 apre un negozio di Mangimi ed Accessori per gli Animali, Il Bianconiglio (totalmente contrario alla vendita di animali).

Check Also

Giustizia per i Cinghiali della Capitale

In Italia, negli ultimi anni, il completo cambiamento delle attività dell’uomo e la forte antropizzazione …