martedì , 7 Aprile 2020

Maschi e trucchi, è davvero il momento di osare?

Trucco e cosmetici sono sinonimi di femminilità?

Ogni volta che qualche artista osa l’inosabile presentandosi truccato in televisione mi pongo il suddetto quesito. Smalti, rossetti, il mascara sono appannaggio esclusivo del gentil sesso, oppure in tempi “fluid” anche noi, uomini possiamo truccarci liberamente?

E’ recente l’esibizione di Achille Lauro sul palco del tradizionale Festival di Sanremo dove si è presentato perfettamente truccato e con le unghie smaltate. Molti hanno visto solo un ragazzo truccato da donna, invece per altri, dalla mente più aperta, si è palesato un cantante innovativo, divertente ed apripista di un trend in crescita.

La tendenza impazza e, fatto salvo Lauro o chicchessia artista a cui è socialmente concesso truccarsi, l’idea della major produttrici di cosmetici è quella di estendere il business all’uomo comune.

Ma tu, amico ”uomo comune”, gay e non, ti trucchi? Oppure sei della vecchia scuola dove l’uomo deve essere naturale e magari deve puzzare anche?

Se pensate questo, rimanete un metro lontani da me e soprattutto restate coerenti fino in fondo ed evitate di usate filtri sui telefonini per abbellire i vostri selfie. Gli uomini sono vanitosi almeno quanto le donne e non vedono l’ora di migliorare il loro aspetto sfruttando qualsiasi novità.

L’idea di alcune case cosmetiche, è di creare un make up che deve sembrare naturale, della serie: il trucco c’è ma non si vede.

Recentissimo Peter Philips che nelle sue sfilate ha testato sui modelli uomini la Dior Backstage, una linea di trucco “leggera leggera” che aggiunge un tocco in più alla bellezza nature dell’uomo senza sovrastarla, un trucco non trucco che ha fatto impazzire tutti.

Non solo, Mac Cosmetics, è stato uno dei primi marchi a cavalcare il trend, già da anni propone una linea unisex di trucchi. I suoi prodotti vanno a ruba tra i giovanissimi.

E le mani? Gli smalti da maschio non mancano. Le mai sono il nostro biglietto da visita ed anche quelle maschili devono essere presentabili. La linea da uomo più conosciuta è quella di Karim Rashid che ha creato Love Kolor ispirata ai colori di New York e c’è solo l’imbarazzo della scelta, colori luminescenti, shocking e tutti da esibire.

La moda del momento ai giovani piace, si moltiplicano i tutorial su Youtube e si vedono giovani truccati o girare per le nostre città.

Solo per gente libera, se non lo ritenete “normale”, lasciate perdere….

Ma cosa è normale? Quello che ci fa stare bene, ad ognuno la sua personale ordinarietà.

Please follow and like us:
fb-share-icon0

Biografia Carlo Kik Ditto

Carlo Kik Ditto
Autore dei romanzi "La pecora Rosa"e "Crazy Bear Love" e "A Destra dell'Arcobaleno",Carlo Ditto con la sua ironia e il suo tono sempre sopra le righe,riesce a raccontare in modo davvero unico,la quotidianetà.Nella sua rubrica "L'angolo della Pecora Rosa",accompagnerà i nostri lettori nel mondo LGBT.

Check Also

QUARANTENA, cosa fare? Consigli for smart people

Il Coronavirus ha improvvisamente ribaltato le nostre vite e ci ha costretti a modificare le …