domenica , 16 Dicembre 2018

MODERNISSIMO: Cinema Dog Friendly

Il 21 novembre 2018 è una data importante per i “cinefili/cinofili”, infatti sulla pagina ufficiale dello storico cinema “Modernissimo”, sito in via Cisterna dell’Olio (nel cuore pulsante di Napoli), viene pubblicato il post che comunica la politica “dog friendly”, ovvero la possibilità di vedere un film in sala con il proprio cane.
Questo ha suscitato per alcuni gioia e stupore altri, meno amanti degli animali, si sono indignati, ed infine gli animalisti hanno polemizzato sulla possibilità di portare il cane al cinema in quanto contesto non idoneo e potenzialmente stressante per i nostri amici a 4 zampe.

Oggi ho l’onore ed il privilegio di parlare con I Responsabili del cinema Modernissimo, Gerardo DeVivo ed Alessandro Cardone che risponderanno per noi alle domande e perplessità o curiosità che si sono scatenate dal polverone sul web.

Innanzi tutto grazie per la disponibilità, come nasce l’idea del primo cinema “dog friendly” in Italia (gli unici esempi noti per ora sono stati a Dublino, San Francisco e Londra)?

L’idea mi è venuta a Siviglia, ero li per un workshop di Europa Cinemas, e visitando alcuni cinema ho visto che molti clienti usavano andare al cinema con il proprio cane.
Il giorno dopo uno degli interventi di una collega norvegese sottolineava l’incremento di spettatori dopo che avevano aperto l’ingresso ai “migliori amici dell’uomo”.
In realtà al modernissimo alcuni nostri affezionati clienti soprattutto i più anziani vengono da anni al cinema con il loro amico più fidato e noi li abbiamo sempre accolti con piacere, poiché il modernissimo è sempre stato aperto e inclusivo. Per molti anziani infatti il rapporto con il proprio cane è di tipo esclusivo ed irrinunciabile.

Dove si collocheranno i cani, ci saranno postazioni apposite o particolari “confort”?

La nostra idea, a differenza del cinema norvegese (Cinemateket i Bergen) non è quella di organizzare proiezioni particolari per i cinofili, a noi bastano i cinefili!!
Noi consentiamo semplicemente ai cani bene educati di accompagnare il loro amico umano come sempre piu spesso si fa al ristorante, sul luogo di lavoro o addirittura in ospedale

I cani pagheranno l’ingresso o sarà “free”?

Assolutamente no poichè non occupano un posto ma si accucciano ai piedi dei loro padroni.

Ci sarà una selezione all’ingresso, qualora non ci fosse buon senso dei proprietari, ad esempio cani iperattivi, o timorosi che potrebbero uggiolare, abbaiare, urinare ecc.?

Questa è una condizione imprescindibile: il cane non deve assolutamente essere di disturbo alla proiezione né per gli altri avventori, per cui se si dovessero verificare episodi di stress per il cane in primis e conseguentemente per la clientela rimborseremo il biglietto al proprietario che rinuncerà alla visione. Al massimo si possono accogliere un paio di cani per proiezione ed il nostro personale ha cura di sistemarli in posizione laterale a distanza uno dall’altro.
Per l’arena estiva invece l’esperienza è stata più partecipata, grazie anche alla collaborazione di associazioni cinofile.

La vostra è una scelta “coraggiosa”, non temete di perdere tutta una fetta di clienti che hanno zoofobie, eventuali allergie o che sono semplicemente “schizzinosi”?

Assolutamente no. Il Modernissimo ha una clietela aperta e assolutamente ragionevole, come in tutte le cose basta ragionare e discutere con le persone per comprendere ed accogliere le diverse esigenze. In ogni caso non si tratta di grandi numeri piuttosto di clienti “indivisibili” dal loro compagno a 4 zampe.

Grazie per il vostro tempo, la vostra disponibilità e soprattutto l’apertura ad un dialogo costruttivo e non distruttivo e polemico come spesso il web ci obbliga.

Print Friendly, PDF & Email

Biografia Nicoletta Gammieri

Nicoletta Gammieri
Nasce a Napoli il 29 agosto 1984, frequenta l'Università di Medicina Veterinaria, ma la lascia per seguire nel 2006 la sua vera strada “gli Interventi Assistiti con gli Animali”diventando coadiutore del gatto e del coniglio, del cane e dell'asino. Si Forma come Educatrice Cinofila. Partecipa a numerosi progetti in strutture socio-sanitarie: Scuole, Carceri, Ospedali, Case Famiglia. A gennaio 2014 apre un negozio di Mangimi ed Accessori per gli Animali, Il Bianconiglio (totalmente contrario alla vendita di animali).

Check Also

Natale “sicuro” per i nostri Pet

Per noi “umani” il natale rappresenta un periodo di gioia, abbondanza e di affollate tavolate, …