NAPOLI FEMMINILE, PAREGGIO A RETI BIANCHE A MILANO CON L’INTER

INTER-NAPOLI 0-0

INTER: (4-3-3): Marchitelli; Brustia, Debever, Alborghetti, Merlo; Pandini, Rincon, Catelli (dal 25’ s.t. Moeller Hansen); Tarenzi, Mauro, Marinelli (Aprile, Gilardi, Baresi, Auvinen, Pavan, Gallazzi, Passeri, Vergani).
All.: Sorbi
NAPOLI (4-3-3) Tasselli; Cafferata (dal 23’ s.t. Di Marino), Huynh, Arnadottir, Oliviero; Errico (dal 35’ s.t. Kubassova), Huchet, Beil (dal 12’ s.t. Pedersen); Popadinova, Nocchi (dal 12’ s.t. Rijsdijk), Hjohlman (Giordano, Di Marino, Groff, Cafferata, Risina, Nencioni)
All.: Pistolesi
Arbitro: Frascaro di Firenze (Toce-Lisi)
Note: porte chiuse al Suning Centre. Amm: . Rec.: 0’ p.t., 3’ s.t.

Buon pareggio per il Napoli in casa dell’Inter, con le azzurre che così mantengono inalterato il distacco dal San Marino. Lo zero a zero finale soddisfa le azzurre anche se nel finale l’occasione più ghiotta di tutta la gara è capitata proprio alle partenopee.

Pistolesi, che doveva rinunciare a Perez, Goldoni e Chatzinikolaou infortunate ed a Fusini (positiva al Covid) confermava il suo consueto 4-3-3 lasciando in tribuna Cameron e Jansen. In panchina il portiere della Primavera, la giovanissima Giordano. Dentro dal via Nocchi, falso “nueve”, con Cafferata terzino e Beil in mediana.

Avvio di gara molto equilibrato e senza emozioni fino al 20’ quando si vede l’Inter con una incursione pericolosa di Marinelli (facile la parata di Tasselli). Pericolosissimo il Napoli al 26’ con Popadinova lanciata da Huchet: la bulgara però veniva contrastata bene in uscita bassa da Marchitelli. Il portiere interista bloccava poco dopo la conclusione di Nocchi da limite. Deviazione sopra la traversa al 31’ di Tasselli su colpo di testa di Mauro. Bene le azzurre, di nuovo vicine al gol con Errico su assist di Beil (palla fuori di poco).
Ripresa al via senza cambi e con un diagonale a lato di Pandini dalla distanza ed il mancino preciso di Marinelli (buona parata di Tasselli). Il Napoli però è vivo e si fa vedere in area ospite con Popadinova, mancino sballato. Il 4-4-2 finale di Pistolesi consente al Napoli di non rischiare nulla fino al termine, anzi al 93’ Alborghetti su calcio d’angolo salva l’Inter sul colpo di testa di Huynh che era indirizzato all’angolino.

Please follow and like us:

Biografia Jacques Pardi

Jacques Pardi
La laurea in ingegneria gli ha fatto perdere i capelli ma non le tante (troppe?) passioni, dallo sport (soprattutto il Napoli, calcio e basket, ma più che di passione qui parliamo di...malattia), al cinema, dalla musica alle serie tv, fino (inevitabilmente) ai fumetti. La moglie e le due figlie queste passioni spesso le supportano, altrettanto spesso le...sopportano. Un autentico e fiero "nerd partenopeo" insomma, incurante dell'età che avanza, con un sogno nel cassetto: scrivere di quello che ama

Check Also

Fabian-Victor: il Napoli va ma in testa vincono tutte.

Atteso dal riscatto dopo la sconfitta del recupero allo Stadium, il Napoli non si fa …