Napoli, un nuovo Centro vaccinale nel Real Bosco di Capodimonte

Dopo i ritardi e le battute d’arresto verificatesi in tutta Italia e nell’Unione, la campagna vaccinale, anche in Campania, sta andando avanti, nel rispetto delle categorie e delle fasce d’età. Ogni dose di vaccino somministrata è un piccolo passo verso la fuoriuscita dalla pandemia e il ritorno alla vita piena e regolare. Sono quindi da apprezzare enormemente tutti gli sforzi che vengono compiuti per raggiungere il prima possibile il traguardo tanto atteso dell’imunizzazione di massa. In tal senso, è da segnalare con estremo entusiasmo la notizia che l’ASL Napoli 1 Centro, domani, aprirà un nuovo Centro Vaccinale presso la Fagianeria nel Real Bosco di Capodimonte. Nella struttura in questione sarà possibile effettuare sino a 1.200 dosi di Astrazeneca al giorno in 7 diversi box. L’obiettivo è quello di raggiungere gli 8000 vaccinati al giorno, complessivamente, in tutta l’area di competenza dell’Asl 1 Napoli. Ebbene, in questo hub – costruito dalla società Italstage – saranno chiamati subito i cosiddetti care-giver (cioè coloro che prestano assistenza a persone con gravi disabilità e che lo fanno o per lavoro o per necessità) e poi i cittadini per fasce d’età, prediligendo quelli dei quartieri circostanti. Oltre alla segnaletica, che guiderà le persone sino alla postazione predisposta per i vaccini, saranno previste all’ingresso Porta Miano pure delle navette elettriche per coloro i quali hanno difficoltà a deambulare.

La lodevole particolarità di questo centro sarà la possibilità di conciliare l’esperienza sanitaria con la proposta culturale; il che è molto significativo anche da un punto di vista simbolico per la ripartenza delle attività. Una volta terminata la somministrazione, infatti, gli utenti potranno trascorrere il periodo di osservazione in una sala allestita con le riproduzioni dei principali capolavori presenti nel Museo. In aggiunta, grazie ad una convenzione con l’ASL Napoli 1 Centro, che prevede un biglietto di ingresso ridotto al museo per i vaccinati alla Fagianeria, sarà possibile visitare – alla riapertura dei musei – la mostra Napoli, Napoli: di lava, porcellana e musica allestita nelle sale dell’appartamento reale del Museo e Real Bosco di Capodimonte.

C’è da dire che la Fagianeria, a partire da domani, sarà una delle 4 sedi vaccinali aperte a nel capoluogo campano. Invero, poi, ne è prevista anche una quinta allo Stadio Collana al Vomero. Per quanto riguarda la sede predisposta negli spazi del Museo Madre, riservata per la popolazione del centro storico, verranno ospitati, l’1 e il 2 aprile, i medici di famiglia che si sono resi disponibili a inoculare i vaccini ai propri pazienti; mentre nel fine settimana, ci saranno 300 vaccinazioni per over 80 e persone fragili.

Please follow and like us:

Biografia Angelo Potenza

Angelo Potenza
Nato a Potenza nel 1993. Dopo aver conseguito la maturità classica nella si è iscritto alla facoltà di Giurisprudenza della Università Federico II di Napoli, dove attualmente vive."La Storia, la scrittura e il mondo dell'informazione sono le mie passioni più grandi. E poi, naturalmente, c'è Napoli, insieme a tutta la nostra terra, a far da sfondo non solo agli occhi ma ad ogni pensiero."

Check Also

Zona rossa Campania, proteste di mercatali e commercianti

Sebbene si registri una diminuzione dei nuovi positivi e un leggero calo della curva dei …