sabato , 20 Aprile 2019

Natale 2017, mercatini di tutto il mondo

A Natale puoi. . . e come ogni natale sono presenti, in tutto il mondo, i famigerati mercatini di natale.

Come ogni Natale, le città di tutto il mondo si trasformano in veri villaggi natalizi , ricchi di cibo, luci ed allegorie. Dal profumo delle caldarroste allo zucchero filato, dalle luci delicate e multicolore alla musica che ci fa sentire piccoli e malinconici, i mercatini di Natale sono ciò che serve per creare la giusta atmosfera. Passeggiando per le casette di legno, a festa decorate, e le bancarelle, dov’è possibile acquistare ogni genere di oggetto ed assaporare i vari prodotti del periodo.

La magia di questa festa la possiamo ritrovare in diverse parti d’Italia:

In primis, viene impossibile non citare la Capitale italiana del Natale, Napoli, dove qui  l’atmosfera si respira natalizia si respira mesi prima, ed è qualcosa di assolutamente unico. Nel cuore del centro storico, nella tra San Gregorio Armeno e Spaccanapoli, è possibile trovare botteghe di artigiani che, aperti tutto l’anno, realizzano statuine per presepi molto particolari. Non solo, pastori, angeli e capanne, ma vengono  raffiguranti personaggi famosi, soprattutto del momento, oltreché agli intramontabili Totò, Maradona e Pulcinella. Un’atmosfera pittoresca che ci fa assaporare anche tanto cibo, dolce tipico per i napoletani sono gli Struffoli dove vengono assaporati, dopo una buona pizza, tra una passeggiata e un acquisto. Dolce ricco di Miele, perle di pasta dolce e fritta decorata a dovere con confetti colorati e frutta candita. MAGIA PURA.

Castello di Limatola, nel Beneventano, un luogo incantato dove, nelle ultime settimane, ha riscontrato uno strabiliante successo. in questo posto splendido troveremo tanti mercati natalizi con cibo, dolce e salato, musiche tradizionali e la Casa di Babbo Natale. Inoltre troviamo un bosco incantato che ci porta lentamente nel magico mondo natalizio. Qui è possibile assaporare i loro dolci tipici, anche qui gli struffoli, ma bagnati col loro liquore, Strega. 

 

 

 

 

 

Spostandoci più al sud, In Puglia , Monopoli, ci regala dei mercatini nel borgo antico, tanto interessanti. Tra le luminarie è possibile assaporare le calzengìidde, panzerottini ripieni di mandorle tritate o ricotta, fritti e calati nel vincotto, cioè vino bianco tipico. Giusto per far riscaldare anima e corpo.

in Sicilia, invece, troviamo Siracusa, la capitale. Tra i vari chioschi simpatici e dal tipico folclore del sud troviamo i cucciddateddi. Nome dal tono siculo, sono dei biscottini che rientrano tra le leccornie della Sicilia. Sono piccoli dolci tipici di Natale con pasta frolla, uvetta, fichi secchi e mandorle.

 

 

 

 

 

 

 

Andando più su, a Firenze, invece, il tradizionale mercato di Natale si svolge il 23 dicembre, ma senza fermarsi mai, fino all’ Epifania. Tra canti gospel, buon vino e giostre, è una grande festa che ci accompagna al nuovo anno con tanta gioia. Qui è possibile assaporare il Panfor

te, impossibile non mangiarlo.

Il panforte deriva dal più antico panpepato, che era ritenuto una fonte di vigore e energia utile soprattutto in guerra. Però vi è una differenza tra i due dolci, il panpepato è ricoperto di pepe e non di zucchero. A Quest’ultimo si aggiunge all’impasto del cacao, mentre il panforte mantiene la classica spolverata, tra le due ostie, di zucchero a velo.

A Milano, dal 7 Dicembre i milanesi festeggiano il Patrono della loro città sant’Ambrogio (Sant’Ambreus) e l’Immacolata. Ogni anno la storia si ripete, qui si godono due giorni nella storica fiera degli Obej Obej. Ovviamente non sono gli unici mercatini del periodo, tra caldarroste, colori, cioccolata calda, tra una passeggiata e l’altra è possibile fare i primi acquisti natalizi.

 

Oltre all’Italia, anche l’Europa, nonché il mondo intero,  vanta negozietti, capanne, mercatini e chioschi di ogni genere e forma.

Ad esempio a Parigi, la vie Lumière  s’illumina più del solito, tra renne e babbi natale e la tipica musica parigina, lo shopping non è solo per chi è estremamente ricco. Con lo sfondo della Torre Eiffel e tra una Crepes e un cappuccino, è possibile sentirsi nel paese dei balocchi.

A Vienna invece è possibile assaporare lo Strudel che è un must, dove, per ogni angolo della città è possibile trovare chi lo rivende, ancora caldo! 

Dall’Alto Adige a Praga, tornando a Vienna e in tutta l’Italia del nord, tra i vari chioschi la vendita immancabile è della dei Brezel. Che siano dolci o salati, coperti di sale o glassa al cioccolato o farciti con formaggio è impossibile resistere.

 

 

 

In tutto il mondo, come detto, i mercati affollano le strade e come ogni festività che si rispetti, gli Stati Uniti d’America sono in prima linea con ogni tipo di addobbo. Il natale qui sa rispecchiare in pieno il lusso, l’estrosità e l’abbondanza. Il bagliore delle luminarie eccentriche, giubilanti e allegoriche figure strampalate aleggiano per le strane, dove si alternano tra sapori e colori i vari mercatini, come quelli di New York City, nella 14th Street, a Chicago, in Virginia, Texas e Georgia.

 

 

La magia del Natale, la magia delle Favole.

 

Print Friendly, PDF & Email

Biografia Maria Rosaria Ianniciello

Maria Rosaria Ianniciello
Lettrice patentata, scrittrice e ricercatrice di sogni perduti. Ho conosciuto il mondo del lavoro, quello vero, già dall’adolescenza; ma la scrittura, quella profonda, da molto prima. Amo viaggiare e scoprire tutto ciò che mi circonda. Mi cibo di arte, musica e lettura. Ma venero la buona cucina, non solo “chell’ e mammà”, ma di tutto il mondo.

Check Also

Ricette di Pasqua

Ovetti di Cioccolato Ripieni: un dolce al cucchiaio originale e sfizioso.

 Organizzare il menù per il pranzo di Pasqua non è difficile. Esistono svariate ricette, …