Ultime Notizie

Nerdangolo Top 5: Le armi più iconiche dell’universo fumettistico

Non c’è eroe senza la sua arma: dalla fionda di Davide che sconfisse Golia, passando per l’arco di Ulisse, fino ad arrivare agli eroi di carta del nostro tempo. Ed è di loro che vogliamo occuparci in questa nostra breve classifica, e più specificamente delle loro armi.

Abbiamo selezionato per voi quelle che riteniamo le 5 più iconiche armi del mondo dei fumetti:

5) Tessaiga – Inuyasha

Quando si parla di “una pesante eredità”. Forgiata dal dente del demone Inu no Taisho, questa lunga lama è l’arma prediletta di suo figlio Inuyasha, protagonista dell’omonimo manga. Il potere demoniaco di cui è intrisa la spada le dona una serie di abilità speciali tra cui quella di assorbire le abilità di altre armi e l’energia dai propri nemici; la capacità di scagliare letali fendenti che possono penetrare qualsiasi barriera magica (addirittura nel corso della serie, si dice che se brandita correttamente questa lama sia in grado di tagliare cento demoni con un solo fendente).

Tessaiga risulta essere lo strumento perfetto per accompagnare Inuyasha, per metà demone e  per metà umano,  nella sua pericolosissima odissea, alla ricerca della Sfera dei Quattro Spiriti: un manufatto in grado di donare a Inuyasha i poteri di un demone completo.

4) Bodeo 1889 Tipo B – Dylan Dog

Groucho! La Pistola!” Quante volte ci sarà capitato di imbatterci in un balloon che contenesse al suo interno queste parole, pronunciate dall’inconfondibile indagatore dell’incubo del fumetto italiano? Quante volte il suo assistente Groucho ha dovuto lanciargli quella pistola, magari accompagnando il lancio con una battuta delle sue? Se volessimo dare un primo indizio per rispondere a queste domande, potremmo partire dalla considerazione che la prima apparizione della ormai iconica Bodeo 1889 risale al numero 1 della serie, L’Alba dei Morti Viventi del 1986.

Per il nostro Dylan, invece, il primo incontro con questo revolver di fattura italiana risale a quando era un bambino: trovò la pistola insieme a Marina Kimball in una grotta a Moonlight, e fu proprio in quella occasione che avvenne il primo lancio, effettuato dalla stessa Marina. Da quel momento quest’arma accompagna Dylan Dog in tutte le sue avventure, anche se egli non è mai in possesso: tocca sempre a Groucho portare con sé la pistola!

3) Ammazzadraghi – Berserk

All’apparenza questo enorme spadone sembrerebbe impossibile da brandire, almeno in maniera efficace, per via della sua sproporzionata forma e del suo peso.  Eppure il suo possessore, Gatsu, riesce a maneggiarla quasi perfettamente con l’obbiettivo di tagliare qualsiasi cosa si metta sulla sua traiettoria di un suo fendente.

L’allenamento e il corpo temprato di Gatsu lo rendono uno dei pochi esseri umani in grado di brandire questa pesante lama che è stata carnefice di così tanti spiriti malvagi che ha assunto delle proprietà fuori dal comune, come quella di esistere sia sul piano materiale che su quello astrale. Grazie a questa capacità, quest’arma permette a chi la brandisce di sconfiggere anche creature come i potentissimi Apostoli, a cui Gatsu da la caccia.

2) L’Anello del Potere – Green Lantern

Come molti di voi sapranno, all’interno dell’universo narrativo della DC comics esistono diversi anelli del potere, ognuno di un particolare colore che rappresenta a sua volta una particolare emozione. In questa piccola classifica vogliamo concentrarci però sul più iconico di essi: stiamo ovviamente parlando dell’Anello del Potere verde, unica arma in dotazione al corpo di polizia intergalattico delle Lanterne Verdi.

Quest’anello è una formidabile alimentata dalla sola forza di volontà del portatore, da cui trae forza ed energia. Energia che viene utilizzata per donare ai Green Lanterns di tutto l’universo i poteri che li hanno resi celebri, come la capacità di volare, quella di creare campi di forza, assorbire energia, rendere chi lo indossa invisibili e creare un collegamento telepatico con le altre lanterne, e potremmo elencarne altri ancora. Ma, senza ombra di dubbio, il potere di creare qualsiasi costrutto solido il portatore dell’anello desideri, canalizzando la forza di volontà del possessore, è la caratteristica che più ha contribuito a rendere quest’anello una delle armi più iconiche del panorama fumettistico mondiale.

1) Mjolnir – Thor

E finalmente arriviamo a quella che è, a nostro parere, l’arma più iconica dell’interno universo fumettistico: il celebre martello brandito dal dio del tuono. E non ci sembra di esagerare quando diciamo che la sua rappresentazione cinematografica (…e la sua distruzione) abbia contribuito a rendere Mjolnir un’icona Pop, simbolo riconoscibile del suo possessore. Quest’arma fu inizialmente creata da Odino per testare le capacità di suo figlio Thor (sul martello, fin dalla sua creazione, vi è lanciato un incantesimo che permette solo a chi è degno di essere sollevato), ed eventualmente diventò l’arma prediletta del figlio di Odino. Si potrebbe quasi dire che sia stato il martello a scegliere il suo possessore.

Esso è virtualmente indistruttibile e conferisce a chi lo impugna diversi poteri, tra cui vale la pena ricordare: il volo a velocità supersonica, la manipolazione atmosferica (in particolare il fulmine, ovviamente), il teletrasporto dimensionale e addirittura il viaggio temporale. Visto l’immenso potere custodito in quest’arma, è comprensibile l’apprensione di Odino nei confronti di suo figlio che spesso si è dimostrato non all’altezza di brandire Mjolnir ed è stato più di una volta costretto ad abbandonarlo.

 

Please follow and like us:

Biografia Fabrizio Cozzolino

Fabrizio Cozzolino
Assiduo consumatore di fumetti e graphic novels, abituè della sala cinematografica e appassionato di musica. Studente di Scienze della Comunicazione e interessato all'industria e alla produzione mediatica a 360° gradi.

Check Also

DRAGON BALL – ANIME COMICS PACK E ONE PIECE – ANIME COMICS PACK: SCENDONO IN CAMPO I BIG!

Dal 28 ottobre saranno disponibili in versione pack gli anime comics dei film cinematografici di due dei …