Nick Harkaway ne “Il mondo dopo la fine del mondo” abbatte qualsiasi confine tra  generi letterari

Il mondo dopo la fine del mondo è un romanzo fantascientifico del 2008 di Nick Harkaway. Nato Nicholas Cornwell  nel 1972 a Cornwall in Cornovaglia , è il quarto figlio del famoso scrittore John le Carré. Dopo aver studiato filosofia, sociologia e politica al Clare College di Cambridge, inizia a lavorare nell’industria cinematografica e nella pubblicità prima di scrivere suo primo  romanzo Il mondo dopo la fine del mondo nel 2008. Ha collaborato anche  con la BBC per la quale lavora a dei piccoli racconti che nel 2009 vengono mandati in onda sul canale BBC Radio 3, nella trasmissione radiofonica The Verb, da allora realizza diverse opere di saggistica e narrativa. Attualmente vive a Londra con la moglie e la figlia.

Come anticipato nel titolo Il mondo dopo la fine del mondo abbatte qualsiasi confine tra  generi letterari. È allo stesso tempo un’opera sarcastica e profonda, possiede una trama  ricca di sorprese e di spunti di riflessione utili per immaginare glie eventuali scenari di guerra e di un’eventuale apocalisse. Un connubio decisamente poco ortodosso tra guerrieri ninja e mutazioni genetiche,  un horror che ha ben poco da invidiare ai più audaci racconti della letteratura classica.  Già nelle prime pagine si può notare l’assurdo concretizzarsi di creature mostruose, esseri abominevoli frutto della più sfrenata fantasia  che danno al romanzo un fascino perverso frutto della più bizzarra fantabiologia.

Il romanzo venne tradotto  in italiano nel 2009,  sulla copertina dell’edizione italiana c’era un’ illustrazione  dell’artista inglese Mark Brown, intitolata Muses Meet on Mondays. Così come  le prime otto uscite della collana, la copertina dell’edizione curata da BD Edizioni è dell’artista di origine giapponese Yuko Shimizu. 

Il libro è un’epopea fantascientifica con elementi di commedia e narrativa su un futuro olocausto nucleare. Racconta la storia del protagonista senza nome e del suo migliore amico Gonzo Lubitsch. Si tratta  delle loro esperienze durante e dopo “The Go-Away War“, un conflitto che ha ridotto la popolazione mondiale a 2 miliardi di persone. Questo a cause delle “bombe d’addio“, armi  usate dai belligeranti progettate  per sterminare il genere umano senza lasciare dietro di sé alcuna traccia. Le armi, tuttavia, hanno prodotto un effetto imprevisto: la materia  “scomparsa” era ancora lì,  spogliata delle informazioni che prima la differenziavano e la definiva. Questa “roba”, come viene chiamata, galleggia in tutto il mondo sotto forma  di grandi tempeste. Quando entra in contatto con le persone, si verifica un processo denominato “reificazione” dove la “roba” prende la forma di qualunque cosa stiano pensando i presenti. I risultati sono spesso orribili con apparizioni di una o più persone . Queste persone sono conosciute come “il nuovo”. Per combattere “la roba”, i sopravvissuti alla guerra si affidano a una sostanza chiamata “FOX” prodotta da Jorgmond, una società che, a tutti gli effetti, funziona come l’unica autorità governativa in virtù della costante e universale necessità del loro prodotto. Questa sostanza viene erogata attraverso “il tubo di Jorgmund”, che consente alla popolazione di vivere in un sottile nastro di terra abitabile delimitato da terre desolate.

La storia inizia con i personaggi del “Nameless Bar”, un luogo  che è un riferimento all’anonimato del personaggio principale. La società per cui lavorano, la Haulage & HazMat Emergency Civil Freebooting Company, viene usata da da Jorgmund per far fronte alle interruzioni di corrente ed a un incendio scoppiato nel tubo di Jorgmund stesso, mettendo in pericolo l’ esistenza del Pianeta. Mentre si sviluppano gli eventi, il protagonista senza nome inizia a pensare al suo passato, dal giorno in cui ha incontrato Gonzo per la prima volta. Racconta la sua relazione con Elizabeth Soames, che incontra da giovane studiando arti marziali sotto la guida del Maestro Wu. La scuola di Wu, il Drago Senza Voce,  nemico mortale della “Società della Mano Meccanica”. La lotta tra i due alla fine converge con gli sforzi del protagonista per opporsi alle malefatte della Jorgmund all’indomani della Guerra…

Il romanza lascia il lettore a bocca aperta; è un primo romanzo potente  che intreccia elementi di romanticismo, mistero, effetti speciali e thriller  in un modo che non lascia dubbi sul fatto che il gene del maestro narratore sia davvero qualcosa che può essere trasmesso. Ricorda un po’ Douglas Adams per l’ umorismo stravagante e l’occhio acuto di Douglas Coupland per i dettagli e il senso ben sviluppato del ridicolo. Un romanzo dove si fonde l’epopea kung-fu con la satira sulla guerra in Iraq e un’avventura in stile Mad Max. Si tratta di un’impressionante impresa di immaginazione e una corsa selvaggiamente esuberante. Non a caso Il mondo dopo la fine del mondo nel 2009  è stato nominato al Locus Award e al  BSFA Award come miglior romanzo.

 

Editore ‏ : ‎ 451 (14 luglio 2021)

Lingua ‏ : ‎ Italiano

Copertina flessibile ‏ : ‎ 588 pagine

ISBN-10 ‏ : ‎ 8834920015

ISBN-13 ‏ : ‎ 978-8834920015

Peso articolo ‏ : ‎ 760 g

Please follow and like us:

Biografia Danilo Battista

Appassionato sin da piccolo della cultura giapponese, è stato rapito tanti anni fa da Goldrake e portato su Vega. Tornato sulla Terra la sua viscerale passione per l'universo nipponico l'ha portato nel corso degli anni a conoscere ed amare ogni sfumatura della cultura del Sol Levante. Su Senzalinea ha cominciato a scrivere di tecnologia e di cosplay. Da diverso tempo gestisce la sezione "Nerdangolo" ma ha promesso che un giorno, neanche tanto lontano, tornerà su Vega...

Check Also

GTA Online: settimana dedicata ai motociclisti con GTA$ doppi e tripli

https://www.rockstargames.com/it/newswire/article/89ok48739a318a/bikers-of-all-stripes-come-out-ahead-this-week    Questa settimana è dedicata a tutti i motociclisti GTA$ doppi in alcune vendite degli …