NO STRAIGHT ROADS [ PLAYSTATION 4 – RECENSIONE]

Di cosa si tratta?

No Straight Roads è un’avventura musicale che unisce boss fight e sezioni di  di piattaforme ed esplorazione; un gioco realizzato da  alcuni veterani di Square Enix che trae ispirazione da alcuni titoli del passato tra cui , Jet Set Radio e Psychonauts.  Si tratta del primo gioco della neonata Metronomik; un  ibrido ambientato in un futuro distopico in cui una casa discografica, la No Straight Roads, ha ottenuto il controllo della città regolando la vita nei quartieri attraverso la musica: sono i suoni a dare energia alla città, e ogni quartiere è controllato da un genere diverso di Electronic Dance Music. L’EDM è l’unico genere musicale concesso in città. Mayday e Zuke, musicisti del gruppo rock dei Bunk Bed Junction, non sopportano più che il loro genere musicale sia stato proibito: inizia così la rivoluzione!

Let’s rock!

Così in nome del rock, e della libertà di ascolto , inizia una vera e propria lotta contro il potere, combattendo per il controllo dei quartieri e sfidando, uno dopo l’altro, tutti gli artisti che suonano e controllano la città sotto l’etichetta dominante. È proprio qui che si sviluppa l’anima del gioco: un’avventura dove i protagonisti  si faranno  strada, quartiere dopo quartiere, affrontando boss a ritmo di musica.

Durante le tante  bossfight  dovremo  combattere a ritmo di musica usando velocità e parry, dato che  ogni attacco dei nemici può essere evitato o contrattaccato a ritmo di musica. I protagonisti hanno a disposizione  attacchi speciali, combo e un comodissimo sistema di parry simile a quello già visto in  Cuphead.

Avanzare nel gioco significa far ottenere più fan ai Bunk Bed Junction, grazie a questi otterremo potenziamenti e abilità che aiutano i due protagonisti  a completare gli scontri. Mayday e Zuke possiedono moveset diversi, e perfezionare entrambi richiede una  buona conoscenza dei boss e dei loro attacchi.

Tutto Perfetto? Non esattamente

Se sulla carta sembra tutto facile, la stessa cosa non vale pad alla mano. Troppe volte anche durante gli scontri si fatica a identificare l’esatta posizione dei protagonisti rispetto a oggetti e in generale la risposta dei comandi non è sempre precisa. Se gli scontri sono ben congeniati e hanno una ottima direzione artistica, la realizzazione lascia spesso a desiderare con fasi  banali o troppo ripetitive

Se da un lato il gioco propone meccaniche e situazioni che spingono il giocatore a migliorare i punteggio, dall’altro  non invoglia  a rigiocare gli scontri a causa della loro monotonia. Inoltre quando uno dei due protagonisti muore durante una battaglia è  possibile farlo resuscitare senza nessuna conseguenza  tutte le volte che si vuole.

La battaglia senza fine  tra EDM e Rock

Per gran parte il gioco  diventerà lo scontro tra il rock e l’EDM, e la colonna sonora del gioco è l’esempio più lampante: ogni tema musicale è stato sviluppato in cinque versioni diverse, da quella più  EDM  a quella più rock, e una  lancetta sulla HUD mostra verso quale tendenza va lo scontro.

L‘art direction è  straordinaria, e non smette mai di stupire con personaggi spesso memorabili. Ogni elemento grafico e sonoro del gioco è stato sviluppato con uno stile scanzonato ed esagerato. Nelle fasi  platform i due protagonisti esplorano la città per raggiungere i concerti dei boss e scontrarsi con loro, una fase che diventa un elemento che aiuta la narrazione grazie a personaggi secondari che hanno un ruolo rilevante nella storia.

Le fasi platforming sono il punto debole del gioco

A livello di gameplay però l’esplorazione di Vinyl City è  il vero tallone d’Achille di No Straight Roads: ancorato ad un sistema di gioco vecchio di venti anni. Le fasi di  platforming sono imprecise  , pieni di muri invisibili e con un level design troppo lineare. L’unica spinta a esplorare le poche strade disponibili è l’enorme quantità di collezionabili. Resta l’ amaro in bocca  perché No Straight Roads perde molto  dalle sue componenti platform , ricca inoltre di problemi tecnici.

Lotta dura senza paura!

La narrazione stessa, che si sviluppa toccando temi interessanti come quello della distopia e della libertà, con palesi a situazioni reali,  li affronta sempre in maniera “scontata”.  Nella lotta verso la libertà e contro le oppressioni la musica è solo un grande pretesto per discutere il tema dell’uguaglianza e della libertà di espressione artistica. Il modo in cui  questi temi vengono sviluppati e la struttura stessa della sceneggiatura sono però banali, limitandosi a un paio di colpi di scena scontatissimi e a una presentazione didascalica e ostentata dei concetti che No Straight Roads vuole trasmettere. Un gran peccato perché così come è il gioco è solo un susseguirsi di bossfight  e platforming da dimenticare con un art style di alto livello.

 

Concludendo

No Straight Roads è un’avventura riscita a metà con  un ottimo valore artistico e sociale  e una realizzazione imprecisa e non sempre convincente. Il feeling delle bossfight  creano una ricetta potenzialmente esplosiva, ma la resa non è all’altezza dell’idea di base, sfortunatamente i troppi problemi tecnici e la bassa qualità delle fasi platforming influiscono in modo negativo sull’esperienza finale.

PRO

  • Tematiche originali con trama  contenutisticamente profonda.
  • Direzione artistica ispirata.
  • Boss fight divertenti…

CONTRO

  • …fasi esplorative e di platforming  ripetitive
  • Alcuni concetti sono stati banalizzati
  • Controlli poco precisi

 

Please follow and like us:

Biografia Danilo Battista

Danilo Battista
Appassionato sin da piccolo della cultura giapponese, è stato rapito tanti anni fa da Goldrake e portato su Vega. Tornato sulla Terra la sua viscerale passione per l'universo nipponico l'ha portato nel corso degli anni a conoscere ed amare ogni sfumatura della cultura del Sol Levante. Su Senzalinea ha cominciato a scrivere di tecnologia e di cosplay. Da diverso tempo gestisce la sezione "Nerdangolo" ma ha promesso che un giorno, neanche tanto lontano, tornerà su Vega...

Check Also

TOM CLANCY’S RAINBOW SIX® SIEGE ANNUNCIA UN EVENTO DI HALLOWEEN A TEMPO LIMITATO: SUGAR FRIGHT

Oggi, Ubisoft® ha annunciato un nuovo evento a tempo limitato per la Stagione 3 dell’Anno …