Non chiamateli semplicemente “Quadretti ” !

Le tendenze dell’estate 2020 riportano in auge il famoso vichy , una delle fantasie più storiche e più classica ,  protagonista dei decenni più importanti della moda senza mai stancare .

Il vichy , è la fantasia a quadretto tipicamente provenzale che troviamo nei classici toni rosso/bianco  , blu/bianco , nero/bianco ,  ma anche nei colori pastello come celeste polvere , rosa o giallo chiaro. Una fantasia che rappresenta un pezzo di storia , sinonimo di estate , di classe e di stile provenzale ,  pensando a questa fantasia la mente immagina subito dei  pic-nic primaverili … e gli abiti anni ’50.

Il suo nome deriva dall’omonimo paesino francese di Vichy ,appunto produttore dei tessuti a quadretti . Ancora prima veniva chiamato gingham, che significa righe nel dialetto malese .

Fece la sua comparsa nei primi anni del ‘900 , soprattutto nel cinema , già negli anni’20 e ’30 , nel film “Il Mago di Oz” la protagonista , Doroty , indossava un abitino con bretelle a quadretti bianco e azzurro. Negli anni’40  Katharine Hepburn in Scandalo a Filandelfia, indossò un abito vichy e fu allora che questa fantasia  contaminò il guardaroba di altre grandi icone di stile dal nome importante: Joan Crawford, Jackie Kennedy, Marilyn Monroe.

Poi Il french mood si conquistò lo scettro nel 1959, quando una giovane Brigitte Bardot durante il matrimonio con l’attore Jacque Charrier , indossò come abito da sposa un modello a ruota in vichy  bianco e rosa firmato Estérel. E così negli anni sessanta vediamo ancora di più esplodere questa tendenza e molte attrici lo scelsero per i loro look, sia sullo schermo che nella vita privata .

La famosa fantasia sinonimo di fracesismo , torna a fare la sua comparsa sulle passerelle riproponendo creazioni dal sapore di una classicità timeless.

Il vichy è un motivo abbastanza forte, che attira su di sé l’attenzione, quindi suggerisco  di usarlo da solo, un abito ad esempio, o se sono pezzi singoli , di usarlo abbinato a pezzi monocromatici, come t-shirt bianche o nere , ma in estate si può sperimentare con gli abbinamenti più diversi, sfumature color pastello in primis.

Vediamo qualche look a cui ispirarci …

Ecco una proposta di H&M , un abitino corto d’allure francese , fresco per i pomeriggi estivi .

Abbinato con sandali bassi o con espradillas alte sarete molto cool .

Un altro look proposto da H&M , abito vichy nero , più classico sia nei colori che nella linea , adatto anche a chi è meno giovane

e se si ha qualche kiletto di troppo da voler nascondere .

Ecco un look proposto da Stradivarius , gonna lunga alla caviglia , in vichy celeste , pratica , semplice ,  un po’ romantica per un Mood

da costiera .

Asos ci propone una versione nel classico rosso , per un look provenzale e romantico

Da Zara invece , troviamo due look vichy adatti  anche in ufficio , il primo , un tailleur  dai toni pastello , l’altro più classico nel tono del nero e bianco , è un blazer  dai colori più classici e sobri , abbinato   anche sui jeans può esser perfetto .

Molto chic la versione proposta da Luisa Spagnoli , collezione 2020

La proposta di Burberry , in basso , ci riporta al minimalismo degli anni ’90 , completo tailleur con mini e blazer corto, con camicia  vichy abbinata

Anche nella moda kids troviamo questo  trend , toni pastello per il romantico abito proposto da Zara Kids

Sempre di Zara una proposta vichy anche per i più piccini , abitino con culotte per i primi mesi

 

Please follow and like us:

Biografia Alessandra Rubino

Alessandra Rubino
CLASSE 1982 , nata a Napoli il 28 agosto disegna vestiti da quando ha 5 anni con il sogno di diventare stilista. Nel 2006 lo diventa ed inizia anche la prima esperienza di lavoro. Ama le librerie , gli oggetti antichi da scavare nei mercatini tipici . Semplice , impulsiva , romantica , sognatrice con un 'anima vintage

Check Also

Fashion Week P-E 21 , nuova era per le sfilate .

I momenti difficili che da mesi stiamo attraversando non hanno impedito al settore moda di …