Non solo cosplay: Senzalinea intervista la streamer xLaur3n!

– ENGLISH VERSION HERE! – 

– 日本語版はこちら!- 

Iniziamo subito con le presentazioni

Ciao! Sono Lauren, in arte xLaur3n. Ho 23 anni e sono di Napoli. Nella vita sono una studentessa universitaria e nel tempo libero mi dedico a diverse attività tra cui lo streaming e la palestra (ti svelo un segreto, che tanto segreto non è: nonostante io sia molto attenta alla mia alimentazione sono facilmente corruttibile con delle caramelle). Sono una persona che adora molto viaggiare indi per cui sono spesso in giro per mio piacere ed è lo stesso motivo per cui adoro fare la streamer visto che mi permette di girare molte fiere ed incontrare tante persone diverse.
Sono un’amante degli animali, soprattutto dei gatti, infatti ne ho una che è poi un po’ la special guest delle mie live.

Da quanto fai streaming? E perchè hai iniziato di “streammare?”

Faccio streaming da due anni. Ho iniziato a streammare perché uscita da un periodo abbastanza triste della mia vita mi sono ritrovata da sola e tutto ciò che facevo era giocare ai videogiochi.
Non avevo degli amici e non avevo nessuno a cui raccontare un po’ delle mie giornate. Iniziai a pensare che probabilmente non ero l’unica e che avrei potuto trovare una soluzione per me e per chi magari si trovava nella mia stessa situazione. Scoprii TwitchTV per caso in un gruppo di videogiochi. Decisi quindi di iniziare, nelle mie possibilità.
Da quel momento mi si è aperto un mondo.

Ti definisci una variety streamer, cosa significa?

Ho iniziato a condividere tutto, dai giochi alla mia vita ed è per questo che mi definisco una variety Streamer. Amo condividere tutto con chi mi segue, non mi piace restare ferma su un solo contenuto.

Che giochi e contenuti offri sul tuo canale Twitch? 

Su Twitch unisco diverse passioni. Streammo dal Lunedì al Venerdì ad orari variabili, le fasce orarie sono 15-19 e 22 fino a notte inoltrata. Ho iniziato con League of Legends ma adesso mi dedico maggiormente al Just Chatting, Just Dance ed al Roleplay ma non ti nego che a breve arriveranno delle novità, qualcosa che in Italia non è stata fatta e spero che i miei amici e colleghi ne prenderanno parte e condivideranno con me ma soprattutto con le nostre community dei momenti importanti!

Parlaci un pò dei tuoi fan 

Mi ritengo molto fortunata della mia fanbase ma non mi piace chiamarli “fan” perchè è sempre stata una parola che mi ha dato un’idea di muro tra le due parti, sono degli amici.  La loro età è variabile, dai 17 ai 30+ anni. Sono per la maggior parte uomini ma le donne, anche se poche, si fan sentire. Sono sempre in contatto con loro, anche a webcam spenta. Sono molto attiva su instagram che è per me il modo di condividere tutto ciò che va oltre le mura della mia stanza. Giochiamo e parliamo di tutto. Non ti nego di essere particolarmente felice quando chiedono il mio punto di vista su una loro situazione, magari personale. Mi fa piacere aiutare se posso e mi fa piacere che in me venga riposta fiducia. Sono delle persone speciali. Una volta in fiera un ragazzo mi ha abbracciata e mi ha ringraziata per averlo, inconsapevolmente , aiutato in un periodo buio solo attraverso le live. Queste sono le mie soddisfazioni.
Non sono i numeri ma le emozioni. Ho letteralmente pianto in quel momento ed è una cosa che porterò sempre con me. Probabilmente non se ne rendono conto ma hanno aiutato e continuano ad aiutare me, inconsapevolmente, solo con la loro compagnia.

Quali sono i tuoi giochi preferiti? 

I miei giochi preferiti sono Assassin’s Creed, League of Legends e Just Dance. Sono giochi che hanno occupato molto spazio nel corso della mia vita.

So che hai una grande passione per Just Dance, giusto?

Sì, ho una grande passione per Just Dance. E’ l’unione tra videogames e la danza che è una disciplina che ha avuto molto impatto nella mia esistenza per 12 anni. Ho iniziato a giocare a Just Dance da quando uscì per la prima volta sulla prima Nintendo Wii, da quel momento è stato amore. Mi ricordo che ai tempi avevo la mia console in salotto e passavo tutti i pomeriggi a ballare senza sosta. Adesso mi ci alleno parecchio sia in stream che off stream. Partecipo a tutti gli eventi a cui mi è possibile partecipare e spero di poter prendere parte ai prossimi mondiali organizzati da Ubisoft.

Hai qualche aneddoto particolare che ti è accaduto che ti va di condividere con noi?

La maggior parte delle volte, per il mio aspetto o il mio modo di posare, a primo impatto posso sembrare una persona molto piena di sé e snob. Ero ospite all’Etna Comics ed ero in area teatro per le attività. Di solito lì allestiscono un angolo dedicato alle foto e ricordo di un ragazzo avvicinatomisi dopo un po’ di tempo che interagivo con le persone che mi erano attorno dicendomi “Sai, a primo impatto su twitch mi sembravi proprio una tipa super snob e mi stavi proprio antipatica ma invece sei una tipa simpatica, alla mano!”. Ovviamente utilizzò un termine che al momento mi sfugge ma fu per me motivo di immensa gioia. Ero riuscita a far cambiare ad una persona l’opinione che aveva di me da negativa a positiva, il che non è molto facile. Per il resto dei giorni mi divertii molto con loro. Mi portarono addirittura le “caramelle tutti i gusti +1”, quelle di Harry Potter e iniziammo a giocarci. Inutile dire che con la mia immensa sfiga beccai solo quelle ai gusti dubbi.

Hai mai  partecipato come guest a qualche evento?

Ho partecipato a diversi eventi come guest. Ho fatto di tutto. Dal casting alle fiere al casting in sala lan ed ho avuto anche esperienza sul palco. Ho avuto esperienza in tutte le fiere principali e ringrazio sempre immensamente chi me ne ha dato l’opportunità e continua a darmela permettendomi di farmi conoscere.

Quale collaborazione hai avuto fino ad oggi?

Ho avuto diverse collaborazioni con diverse persone e sono felice di ogni singola live/evento ma non dimenticherò mai l’emozione di quando agli inizi venni scelta da Riot Games tra gli streamer che avrebbero avuto accesso ad una modalità di gioco totalmente personalizzabile su quello che era poi il mio gioco di punta: League of Legends. Fu una bella esperienza e mi permise di conoscere tanti streamer e soprattutto Rioter con cui ho contatti tutt’ora.

So che in passato hai realizzato qualche cosplay, ti va di parlarcene?

Si in passato ho realizzato alcuni cosplay! Il mio primo cosplay in assoluto fu la skin base di Janna da League of Legends. Lo indossai per la prima volta al Comicon di Napoli. In realtà a dirla tutta il primo giorno non ebbi il coraggio, ero molto spaventata dall’idea che gli altri potevano avere di me e del mio cosplay. C’è sempre questa paura quando fai cosplay. E se non piace? E se in realtà l’ho fatto uno schifo? E se non sarò in grado di interpretare il mio personaggio? Di posare adeguatamente? Dopo una giornata dedicata alle pare, decisi di indossarlo per i giorni seguenti e furono dei giorni fantastici. Mi divertii molto! Scattai molte foto e feci anche gruppo con altri ragazzi che portavano cosplay di personaggi dello stesso gioco. Negli anni a seguire mi sono rilanciata nei panni di Janna ma con una skin diversa, la Star Guardian e di Soldier76 da Overwatch altro personaggio che mi sta molto a cuore.
Ad oggi ho messo in pausa il cosplay per dedicarmi di più agli streaming ma non nego di poter ricominciare.

Hai in mente di portare qualche nuovo gioco o novità sul  canale?

Come ti dicevo ho in mente di portare sul canale un nuovo format ma è qualcosa che sto studiando davvero bene e da mesi ed ha bisogno di essere curato perfettamente per far si che funzioni come voglio. Per i giochi, certo. Ogni anno attendo sempre un’occhiata a quelli che sono dei titoli interessanti. Al momento attendo l’uscita di Just dance 2020 e sto valutando la possibilità di portare FIFA20. Ma è tutto da vedere!

Contatti:

 

Our Friends:

Please follow and like us:

Biografia Danilo Battista

Appassionato sin da piccolo della cultura giapponese, è stato rapito tanti anni fa da Goldrake e portato su Vega. Tornato sulla Terra la sua viscerale passione per l'universo nipponico l'ha portato nel corso degli anni a conoscere ed amare ogni sfumatura della cultura del Sol Levante. Su Senzalinea ha cominciato a scrivere di tecnologia e di cosplay. Da diverso tempo gestisce la sezione "Nerdangolo" ma ha promesso che un giorno, neanche tanto lontano, tornerà su Vega...

Check Also

Tex Willer 31 – Lo sciamano dei Crow – Recensione

Quando le avventure di Tex si spostano nei freddi territori del Nord America c’è sempre …